Auto Euro 5: Bollino Blu inutile secondo il TCS

E' sufficiente il sistema EOBD di bordo per rilevare anomalie ai dispositivi antinquinamento delle auto Euro 5

25 luglio 2012 - 7:00

Il Touring Club Svizzero si è proclamato favorevole all'abolizione del servizio antinquinamento obbligatorio, l'analogo del nostro Bollino Blu per il controllo dei gas di scarico entro i limiti di legge, al di fuori dei collaudi periodici ufficiali per le vetture che rispettano le normative antinquinamento Euro 5 e successive. Il TCS sostiene che il sistema di diagnostica di bordo EOBD è in grado autonomamente di segnalare al conducente eventuali anomalie agli elementi del sistema di scarico quali catalizzatore e filtro antiparticolato, risultando adeguato a contenere l'emissione di sostanze nocive nell'ambiente anche dopo elevate percorrenze.

L'AUTO TI AVVISA – Più efficace dei controlli obbligatori, il sistema EOBD è la soluzione efficace su cui puntano i tecnici svizzeri, che propongono di esentare le nuove vetture dai controlli antinquinamento obbligatori, relegandoli alle più obsolete Euro 4 o in generale alle vetture sprovviste di filtro antiparticolato. Il motivo è molto semplice: i gas di scarico sono costantemente monitorati dal sistema EOBD che in caso avarie al sistema di scarico allerta in conducente che qualcosa nell'auto non va. La certezza che l'automobilista corra ai ripari, rivolgendosi a un'autofficina, sta nel fatto che i segnali di avaria provenienti dall'auto sono spesso accompagnati da un calo delle prestazioni del motore. La tesi del TCS è sicuramente  avvalorata da un recente rapporto Dekra che ha dimostrato quanto siano inefficaci gli opacimetri in dotazione ai centri di revisione con i moderni motori che emettono polveri sottili.

L'ITALIA AL PASSO, FORSE – Con il “Decreto semplificazioni” dal 2012 auto e moto saranno sottoposti al controllo periodico dei gas di scarico contestualmente alla revisione periodica del mezzo. Che l'abolizione del Bollino Blu, tassazione applicata a discrezione territoriale da Provincia e Regione, sia l'impulso di rinnovamento del sistema malato delle revisioni? Solo il nuovo sistema MCTC Net 2, che potenzia il collegamento telematico tra i centri privati di revisione e gli uffici del dipartimento dei trasporti terrestri del Ministero dei Trasporti, potrà dirlo.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Incidenti stradali strade più pericolose d’Italia

Incidenti stradali 2018: le strade più pericolose d’Italia nel rapporto ACI

Dispositivi anti abbandono 30 euro bonus

Dispositivi antiabbandono e omologazione: come stanno le cose?

Incentivi auto elettriche 2020

Incentivi auto elettriche 2020: la guida regione per regione