Volkswagen: in arrivo le stazioni di ricarica mobili come power bank

La ricarica di auto elettriche ovunque, così Volkswagen annuncia la produzione delle colonnine su ruote che possono ricaricare fino a 4 auto insieme

28 gennaio 2019 - 21:04

Volkswagen prosegue il lavoro nel settore della mobilità elettrica. In vista dell'ormai imminente debutto della sua nuova gamma di vetture elettriche il colosso tedesco affila le armi. Nel dettaglio la sua divisione “components” ha messo a punto una stazione di ricarica mobile in grado di fornire corrente a 4 auto in contemporanea. Si tratta di una gigantesca powerbank con una potenza di 360 kWh che sarà prodotta nello stabilimento Volkswagen di Hannover. Insomma la mobilità green oltre che su vetture fornite di una autonomia adeguata potrà contare anche su di una infrastruttura capillare e dinamica. Il progetto si inserisce nella mission del gruppo Volkwsagen che ha recentemente dato vita ad un brand dedicato specificamente alla fornitura di energia elettrica da destinare all'uso automotive. Vediamo i dettagli dell'operazione.

RIVOLUZIONE ELETTRICA Il Gruppo Volkswagen, attraverso la sua divisione dedicata Components, ha scelto di muoversi a grandi passi verso la mobilità elettrica. L'azienda ha annunciato l'avvio della produzione di serie di una nuova stazione di ricarica mobile a partire dal 2020. Basata sul principio della power bank, il nuovo dispositivo può ricaricare fino a quattro veicoli contemporaneamente e può anche essere impiegata per la conservazione temporanea di energia sostenibile. Sarà prodotta nello stabilimento dedicato di Hannover, in cui l'attuale produzione di scambiatori di calore, componenti essenziali del motore termico, sarà gradualmente sostituita da quella da quella di elementi destinati alla e-mobility. In termini tecnici, la stazione di ricarica è basata sullo stesso pacco batterie che si trova all'interno della piattaforma MEB Volkswagen ed è pensata per utilizzarne i moduli. In seguito sarà un modo per dare una seconda vita alle batterie dei veicoli elettrici, che perdono capacità di carica nel tempo.

RICARICA FLESSIBILE La stazione di ricarica è parte dell'impegno nel campo delle batterie ad alto voltaggio; dallo sviluppo delle competenze nella produzione di celle, fino al loro successivo riciclo. La conversione della produzione di scambiatori di calore ad Hannover darà prospettive sostenibili per il futuro nell'area di business dell'e-mobility, fornendo al contempo garanzie occupazionali. Come detto, partire dal 2020, la produzione di stazioni di ricarica flessibili rimpiazzerà gradualmente quella di scambiatori di calore. La transizione verso la mobilità elettrica permetterà di compiere la necessaria trasformazione dei processi e contribuirà ad assicurare i posti di lavoro oltre che a rafforzare la presenza del gruppo nel sito di Hannover. Thomas Schmall, CEO della divisione Volkswagen Group Components, ha affermato: “Lo sviluppo dell'infrastruttura di ricarica sarà un fattore chiave del successo della mobilità elettrica. La stazione flessibile di ricarica veloce sviluppata dalla divisione componenti può dare un impulso chiave in questo ambito. Ciò è confermato dall'interesse considerevole dimostrato da potenziali partner.” (Leggi VW mette i clienti in catena di montaggio).

VISIONE GLOBALE La sperimentazione della piattaforma partirà nell'estate 2019 in collaborazione con la città di Wolfsburg. Dal 2020 la produzione delle prime stazioni di ricarica sarà avviata nello stabilimento di Hannover. Allo studio anche la possibile cooperazione con altri partner. Le previsioni, infatti, indicano che c'è in arrivo una domanda considerevole per le stazioni di ricarica mobili e flessibili nei prossimi anni. La trasformazione del portfolio prodotti verso la e-mobility è un elemento chiave della strategia VW. Con l'introduzione della stazione di ricarica mobile una quarta fabbrica produrrà componenti per la e-mobility. Presso lo stabilimento di Braunschweig si sviluppano e producono sistemi di batterie per i veicoli elettrici. Nel centro di ricerca per celle di batterie di Salzgitter, si lavorerà alla produzione di statori e rotori per motori elettrici già a partire da metà 2019. Il sito di Kassel è già attivo nella produzione di motori elettrici per la prossima generazione di veicoli a batteria (Leggi Volkswagen investe 10 milioni nelle batterie per le sue nuove elettriche).

 

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Volkswagen T-Cross: ora anche con il 1.6 TDI da 95 CV

Golf 8: ecco come sarà la generazione 2020

Tesla Model 3 si schianta: la scatola nera scagiona l’Autopilot inserito