Auto arancioni e display informativi: la guida autonoma avvisa i pedoni

In Texas lanciati nuovi test: le auto sono arancioni e provviste di display esterni per far capire ai pedoni che si tratta di veicoli autonomi

Auto arancioni e display informativi: la guida autonoma avvisa i pedoni
In Texas si fanno passi da gigante verso la guida autonoma. Una grande azienda automobilistica specializzata in veicoli driver-less ha ufficialmente lanciato un nuovo servizio di trasporto sulle strade di Frisco. Ne potranno usufruire gli utenti per andare a lavoro o raggiungere le zone commerciali più affollate, è un progetto pilota che durerà per i prossimi sei mesi ma è frutto di milioni di kilometri di test e ore di simulazioni per preparare le auto a qualsiasi evenienza. A volte però serve attenzione anche da parte di chi c'è intorno, per questo è stato pensato di colorare le auto con uno sfavillante arancione per farle riconoscere, e di dotarle di display informativi che avvisano i pedoni.

LA STRADA VERSO LA GUIDA AUTONOMA 

Per arrivare a mettere in strada un servizio "on-demand self-driving" la società Drive.ai, da anni impegnata nello sviluppo della guida autonoma, ha dovuto prima ottenere la certezza di poter offrire il massimo della sicurezza. Dal punto di vista tecnologico gli ingegneri hanno scelto di partire da zero per creare un proprio sistema di intelligenza artificiale: dalla mappatura ai sensori fino ai dispositivi di comunicazione delle auto. Per provare la loro efficacia sono stati svolti innumerevoli test su strada, di cui più di un milione di kilometri sul percorso scelto per il nuovo servizio (sai che anche a Torino stanno iniziando i test?). Ma ci sono anche altri fattori condizionanti, uno su tutti il comportamento imprevedibile di altri conducenti; per contrastarli si è intervenuti con la simulazione, trasformando i dati da reali a informatici per sottoporre i sistemi di guida autonoma a quelli che loro chiamano "stress-test". Visto i buoni risultati, Drive.Ai ha dichiarato di essere "in grado di garantire un livello di competenza in circostanze complicate che non possiamo incontrare organicamente", ma visto che la sicurezza non è mai troppa, ha deciso di prendere altre misure precauzionali.

SICUREZZA VISIBILE 

L'idea è di migliorare la percezione e la fiducia verso la guida autonoma di tutto l'ambiente, compresi altri conducenti e pedoni (già oggi in Italia siamo molto fiduciosi, scopri qui il sondaggio). I veicoli sono stati quindi colorati di un arancione acceso e presentano sulle fiancate e sul frontale la chiara etichetta "Self-driving Vehicle"; inoltre, come potete vedere nell'immagine seguente, sono stati installati sull'anteriore, sul posteriore e lateralmente dei grandi display che comunicano ai pedoni e agli altri automobilisti le azioni previste dal veicolo autonomo (guarda anche la soluzione pensata da Ford). Contestualmente saranno lanciate campagne di comunicazione in collaborazione con enti locali e privati per educare ed informare la popolazione degli sviluppi del programma e del servizio.

GLI SPOSTAMENTI A FRISCO 

Il servizio è già attivo nella città texana di Frisco, qui gli utenti potranno richiedere un veicolo a guida autonoma tramite app, e grazie ad esso potranno spostarsi in una zona della città coperta principalmente da uffici, negozi e ristoranti. L'area in cui circoleranno i veicoli è stata ben definita in modo che possa essere sempre monitorata e facilmente accessibile per interventi di emergenza, in ogni caso le auto sono dotate di un sistema di chiamata e connesse ad operatori in remoto per dare qualsiasi tipo di assistenza ai passeggeri. Inizialmente sulle auto sarà presente un addetto alla sicurezza sul posto di guida, nella seconda fase del programma l'accompagnatore si sposterà sul sedile del passeggero e lo step finale sarà lasciare a bordo solamente i passeggeri, in pratica un passaggio progressivo dal livello 4 al livello 5 della guida autonoma(scopri qui le differenze).

Pubblicato in Attualità il 01 Agosto 2018 | Autore: Redazione


Commenti

Cerca Crash Test Auto

Stai per acquistare un’auto? Controlla se è davvero sicura! Clicca e scopri