Audi, BMW e Mercedes in lotta per la leadership premium

Audi, BMW e Mercedes in lotta per la leadership premium Audi

Audi, BMW e Mercedes si contendono la corona di marchio premium leader a livello mondiale. Chi la spunterà nei prossimi anni?

10 Ottobre 2014 - 08:10

Il mercato delle auto premium, a livello mondiale, è una sfida che vede impegnati principalmente tre giocatori: Audi, BMW e Mercedes. Con un piccolo distinguo, perché i primi due marchi si occupano strettamente solo di autovetture, mentre Mercedes-Benz è impegnata anche nei veicoli commerciali, sia leggeri che pesanti. Per quanto ci riguarda, rivolgeremo l'attenzione sulle automobili e la notizia è che, per la prima volta nel 2014, Mercedes ha battuto Audi nelle vendite a livello globale, limitatamente al mese di settembre. In particolare, la Casa dei Quattro Anelli ha consegnato 159.950 unità nello scorso mese (+6% su settembre 2013), peraltro il migliore di sempre per il marchio di Ingolstadt.

UNA DURA LOTTA DI MERCATO – Ma questo non è stato sufficiente a battere la Stella, che ha venduto 162.746 pezzi (+14%), definendo il miglior mese nella sua storia lunga ottantotto anni, beneficiando della commercializzazione di nuovi modelli e della crescita della domanda in Cina. Nel conteggio complessivo da inizio anno, tuttavia, Audi è ancora avanti con un vantaggio di 103.494 auto, un gap che si è ridotto considerevolmente rispetto alle 118.110 auto che distanziavano le due case un anno fa. Bisogna aggiungere, però, che questa è la battaglia per il secondo posto, dove Audi staziona dal 2011, proprio ai danni di Mercedes. Il primo gradino del podio più ambito continua a essere occupato da BMW.

IL PREMIUM NON E' IN CRISI – La Casa di Monaco, infatti, ha venduto 1,65 milioni di veicoli nel 2013, stabilendo il suo record, mentre Audi si è fermata a 1,58 milioni e Mercedes a 1,46, entrambe stabilendo i propri migliori risultati di sempre. Non serve essere esperti analisti per capire che la domanda di prodotti premium è in aumento, a livello globale. Se la crescita di Mercedes-Benz è dovuta principalmente alla forte domanda dei nuovi modelli, come la Classe C e la Classe S e alla tenuta di tutta la gamma a trazione anteriore; Audi, dal canto suo, sfrutta una maggiore forza nei segmenti dei SUV e aspetta il rinnovamento delle gamme A4 e Q7, previste per il 2015. Ingolstadt, inoltre, può vantare la leadership in Cina e in Europa.

GLI OBIETTIVI A MEDIO TERMINE – Se l'obiettivo di Audi è quello di chiudere il 2014 a 1,7 milioni di auto consegnate, diventando il primo marchio premium, anche Mercedes e BMW vogliono migliorare i propri risultati. Ma, secondo gli analisti, chi ha le maggiori possibilità di vincere questa battaglia nei prossimi mesi è proprio la casa di Stoccarda, per una ragione molto semplice, è quella che ha la gamma di prodotti più fresca. Inoltre, Mercedes sembra essere il marchio con la gamma più completa, che abbraccia praticamente ogni segmento di mercato, dalla piccolissima Smart fino alla Classe S, passando per veicoli specialistici come la Classe G o il Citan e senza dimenticare le sportive AMG e la partnership tecnica con Renault-Nissan, che potrà portare grandi vantaggi soprattutto nei segmenti inferiori. 

Commenta con la tua opinione

X