Audi A8 L Security, blindata e inattaccabile

Come è fatta un'auto blindata e quali sono i suoi sistemi di difesa? Scopriamo quelli della Audi A8 L Security

17 gennaio 2014 - 9:40

Anche se siamo molto abituati a parlare di sicurezza, che sia delle auto, degli altri mezzi a motore e non, delle persone e dei pedoni, solitamente la consideriamo sempre dal punto di vista “stradale”, di prevenzione degli incidenti o di riduzione delle conseguenze che questi portano. È molto più raro, invece, parlare di sicurezza della persona, intesa come protezione da attacchi mirati, volti a creare un danno fisico o patrimoniale. Per questo esistono le auto blindate, che garantiscono la massima protezione degli occupanti, anche se sottoposti ad attacchi con armi fa fuoco o di altro genere. Ma cerchiamo di entrare nei dettagli e di capire qualche cosa di più di questo universo, parlando dell'ultima proposta di Audi: la A8 L Security.

VERA LIMOUSINE – La “L” definisce la versione a passo lungo (5,27 m di lunghezza e 3,12 di passo), mentre dietro la parola “Security” si cela un mondo tutto da esplorare. Questa particolare versione nasce sulla base dell'ultima A8 presentata a Francoforte ed è disponibile solo con le due motorizzazioni top a benzina, la 4.0 V8 TFSI e la 6.0 W12 FSI, che erogano rispettivamente 435 e 500 CV. Entrambi i motori sono accoppiati al cambio automatico a 8 marce e alla trazione integrale quattro. I propulsori meno potenti non sono stati presi in considerazione, viste la massa in gioco e la necessità che l'auto possa muoversi velocemente (0-100 km/h in 7,5 e 7,1 secondi), per esempio per una fuga. Esteticamente la A8 Security è uguale a tutte le altre, ma sotto pelle è molto diversa, visto che l'allestimento blindato è stato parte del progetto sin dall'inizio.

A PROVA DI BOMBA – La A8 L Security viene montata a mano nella fabbrica di Neckarsulm, dove un reparto le è interamente dedicato e ogni auto viene lavorata per ben 450 ore prima di arrivare alla linea di montaggio finale. Questa Audi è omologata con il livello di blindatura VR 7 definito dalla normativa BRV 2009, vale a dire il più alto disponibile sui veicoli civili; la resistenza agli esplosivi, invece, è di categoria ERV 2010. A causa del peso maggiore sono stati adeguati l'assetto (ora con Adaptive Air Suspension) e l'impianto frenante, mentre i pneumatici da 255/70-19 hanno il codice di carico speciale 117 e possono viaggiare anche in caso di foratura fino a 80 km/h.

COME JAMES BOND – Nel vano bagagli della Audi A8 L Security si trova l'unità di comunicazione con l'elettronica di bordo integrata, che è protetta da un box di alluminio e ceramica (in opzione applicabile anche alla batteria e al serbatoio). È presente anche un sistema di amplificazione per parlare con l'esterno senza aprire i finestrini, la voce si propaga tramite un altoparlante nel paraurti. Ma la lista delle dotazione di sicurezza opzionali è lunga, come le microcariche di esplosivo che fanno brillare i cardini delle porte permettendo di uscire rapidamente dall'auto, o il sistema che contrasta gli attacchi a base di gas con l'aria pressurizzata immessa nell'abitacolo o, ancora, il sistema antincendio comandabile dall'interno. Non mancano i gadget alla “James Bond” come l'avviamento a distanza o il sistema di registrazione degli incidenti. Per il resto, la lista degli allestimenti è la stessa delle altre A8, con interni personalizzabili praticamente su misura. 

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Costi auto 2020: -7,4% per assicurazione, carburante e bollo in Italia

Tamponamento da auto sconosciuta

Tamponamento da auto sconosciuta: chi copre i danni?

FCA – PSA: perché l’Antitrust UE darà l’ok alla fusione