Audi A8, arriva il restyling

Ecco il restyling dell'Audi A8, l'ammiraglia tedesca tutta in alluminio

24 ottobre 2013 - 12:55

Se c'è un segmento dove la “troika” premium tedesca detta ancora legge su tutto il mercato dell'auto, è quello delle ammiraglie del segmento F. Audi A8, BMW Serie 7 e Mercedes Classe S rappresentano il non-plus-ultra in fatto di tecnologie applicate all'automobile. Delle tre berline, l'ultima arrivata è proprio l'Audi A8, che è stata presentata la prima volta nel 1994. Per colmare il gap con le due concorrenti, a quell'epoca più blasonate, l'ammiraglia con i quattro anelli puntava forte sulla differenziazione tecnologica. Il telaio interamente costruito in alluminio era una caratteristica che nessun'altra auto poteva vantare.

L'ALLUMINIO – L'Audi A8 si è evoluta negli anni e nel 2009 è nata la terza generazione, di cui ora è arrivato il restyling. La caratteristica fondante dell'auto è sempre il telaio Space Frame in alluminio (pesa 231 kg) , che consente di tenere basso il peso complessivo rispetto alle concorrenti. La A8 è lunga 5,14 metri, larga 1,95 e alta 1,46, con un passo di 2,99 metri. È disponibile anche nella variante a passo lungo, che aumenta la distanza tra gli assi di 13 centimetri. Il bagagliaio ha una capienza di 520 litri in entrambe le configurazioni. Il design è variato solo nei dettagli, con piccoli ritocchi di stile alla calandra e ai paraurti mentre, per la prima volta, sono disponibili i fari Matrix LED, che possono mutare il fascio luminoso in funzione dei veicoli che vengono incontro.

GLI INTERNI – Anche gli interni sono stati aggiornati, tra inserti, colori e pelli la possibilità di scelta è quasi infinita, con materiali pregiati, come i legni di pioppo o frassino. I sedili anteriori possono avere le funzioni di ventilazione e cinque programmi si massaggio, mentre per quelli posteriori, singoli e dotati di regolazioni elettriche, è disponibile il poggiapiedi ribaltabile elettrico. Il sistema di infotainment MMI (c' è anche l'Hot Spot wi-fi) è quanto di più avanzato disponibile sul mercato, integra un'infinità di funzioni  ma è gestibile con un comando intuitivo dotato di touchpad.

I MOTORI – La gamma motori è composta da due unità benzina e due diesel, tutte plurifrazionate. Si parte con il 3.0 V6 TFSI da 310 CV e 440 Nm di coppia per passare poi alla 4.0 V8 TFSI da 435 CV e 600 Nm. I propulsori a gasolio sono il classico 3.0 V6 TDI da 258 CV e 580 Nm e il poderoso 4.2 TDI V8 da 385 CV e 850 Nm. Secondo Audi i consumi sono scesi globalmente del 10%, anche grazie al sistema Cylinder on Demand che esclude parte dei cilindri ai carichi parziali. C'è inoltre la versione ibrida, 2.0 TFSI Hybrid da 245 CV che consuma solo 6,3 L/100 km e quella sportiva, la S8 4.0 TFSI da 520 CV che accelera da 0 a 100 km/h in 4,1 secondi.

ASSISTENZA ALLA GUIDA – Quasi infinita che la lista dei sistemi di assistenza alla guida. Adaptive cruise control con funzione Stop&Go e l'Audi side assist sono disponibili in abbinamento all' Audi pre sense basic. C'è poi l'Audi active lane assist, che può intervenire correggendo leggermente la traiettoria di sterzata, l'assistente al parcheggio con visualizzazione perimetrale, che parcheggia automaticamente la vettura, e l'”head up display”. Oltre ai pedoni, il sistema di assistenza alla guida notturna è ora in grado di riconoscere anche animali. La nuova Audi A8 arriverà nei Concessionari a novembre a prezzi lievemente più alti degli attuali.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Costi auto 2020: -7,4% per assicurazione, carburante e bollo in Italia

Tamponamento da auto sconosciuta

Tamponamento da auto sconosciuta: chi copre i danni?

FCA – PSA: perché l’Antitrust UE darà l’ok alla fusione