Siracusa, la Municipale dà i numeri Tra Luglio e Settembre 286 incidenti

Tutta colpa della febbre del sabato sera e dell'atmosfera estiva che scalda il popolo della notte? Il corpo di Polizia Municipale di Siracusa ha stilato i dati relativi al numero d'incidenti ...

6 ottobre 2010 - 9:58

Tutta colpa della febbre del sabato sera e dell’atmosfera estiva che scalda il popolo della notte? Il corpo di Polizia Municipale di Siracusa ha stilato i dati relativi al numero d’incidenti stradali rilevati nell’ultimo trimestre Luglio-Settembre 2010 relativamente al territorio siracusano. Sarebbero 286 i sinistri avvenuti nell’arco dei novanta giorni, di cui soltanto 2 con esito mortale e 185 con feriti e molti anche con gravi conseguenze.

A seguito di tali incidenti, 296 i soggetti che hanno avuto necessità di ricorrere a cure mediche ospedaliere e per 5 di queste, il personale medico si è riservato la prognosi per la gravità delle lesioni riportate. I dati presentati dal corpo municipale hanno inoltre accertato che 6 incidenti stradali sarebbero scaturiti da responsabilità di conducenti in stato di ebbrezza o sotto l’effetto di sostanze stupefacenti (quindi soltanto il 2,09%). Otto le persone denunciate per guida senza patente e 3 per omissione di soccorso. Dalla comparazione presentata nei dati statistici trimestrali, si ha riscontro del fatto che il periodo estivo fa registrare un picco di incidentalità in particolare nei mesi di luglio e agosto, rispettivamente 105 e 102 sinistri (cioè il 36,7% e 35,6% rispetto al totale), mentre nel mese di settembre si registra una notevole flessione, del 9% circa, con 79 incidenti rilevati (27,6% sul totale).

Lo studio del fenomeno dell’infortunistica stradale, correlato agli accertamenti postumi ai rilievi tecnici del sinistro, si pone l’obiettivo di predisporre provvedimenti per ridurre la gravità e il numero di incidenti che si verificano ogni anno nel territorio, nei quali i coinvolti, spesso giovani, possono anche perdere la vita o rimanere feriti gravemente. Il fattore umano, cioè il comportamento di guida dei conducenti, risulta essere determinante in quest’ottica. Ecco perché il presidio costante del territorio da parte della Polizia Municipale, contestualmente a quello dei corpi militari, s’inserisce in questa linea preventiva di contrasto al fenomeno.

Dai rilievi effettuati, emerge che le violazioni più frequenti sono quelle della velocità pericolosa, dell’inosservanza delle norme sulla precedenza e della distanza di sicurezza.

 

fonte – giornaledisiracusa.it

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Auto nuove, prezzi sino a +24% rispetto al listino negli USA

Sinistro catastrofale

Sinistro catastrofale: che cos’è e come viene gestito

Auto nuove: i sistemi di sicurezza fondamentali per Global NCAP