Sicurezza stradale: le donne infrangono di più

La presenza incrementata di turisti e villeggianti in città e nelle marine di Nardò e limitrofi, ha imposto l'incentivazione dei servizi sul territorio allo scopo di reprimere ma soprattutto...

8 agosto 2010 - 20:38

La presenza incrementata di turisti e villeggianti in città e nelle marine di Nardò e limitrofi, ha imposto l'incentivazione dei servizi sul territorio allo scopo di reprimere ma soprattutto prevenire la commissione di reati e fatti rilevanti per la sicurezza pubblica in ambito di sicurezza stradale, diffusione di musica senza autorizzazioni, salvaguardia della salute e conservazione di alimenti, misure di prevenzione per il controllo di soggetti pregiudicati.

Per ciò che concerne la sicurezza stradale sono stati elevati 126 verbali al CdS, ritirate 7 patenti e 15 libretti di circolazione per infrazioni varie. Sono stati sequestrati 7 ciclomotori e 4 automezzi e denunciati 2 diciottenni di Nardò, perché sorpresi alla guida di un ciclomotore e di un'utilitaria sprovvisti di patente perché mai conseguita e privi di copertura assicurativa.

In particolare il conducente del motorino non si è fermato all'alt della Polizia, facendo perdere le proprie tracce, ma è stato riconosciuto due ore dopo mentre, a piedi, percorreva, una via del centro storico cittadino.

Nel frattempo aveva curato di nascondere il motorino pensando così di non incorrere nella sanzione, ma è bastata un'opera di convincimento posta in essere dai genitori a permettere il ritrovamento del motorino, il conseguente sequestro e l'irrogazione delle sanzioni previste.

Nel corso dei servizi anche un pregiudicato D.M.M., 38enne di Nardò, privo di patente di guida perché revocata per precedenti misure di prevenzione, è stato sorpreso alla guida di una potente moto e denunciato. Ovviamente a seguito della denuncia sarà segnalato al Magistrato di Sorveglianza per un eventuale ripristino della sorveglianza speciale.

Sono state elevate 32 sanzioni amministrative per guida con il cellulare (155 euro di sanzione e 5 punti di decurtazione). Da evidenziare una prevalenza delle infrazioni delle donne rispetto a quelle degli uomini: 22 donne, 10 uomini.

Alle ore 01.20 gli uomini del Commissariato sono intervenuti in due distinte occasioni per musica ad alto volume. In una circostanza hanno sanzionato un bar della Piazzetta di Santa Caterina perché diffondeva musica ad alto volume privo di licenza rilasciata dal Sindaco.

In un altro caso si trattava di un venditore ambulante di alimenti che veniva sanzionato per le medesime violazioni. In entrambi i casi è scattata la sanzione di 1.032 euro.

Per quanto riguarda la salvaguardia della salute e conservazione degli alimenti, nella mattinata di ieri M.F., 60enne di Nardò, titolare di un'azienda di trasformazione di latticini, trasportava questi prodotti con un mezzo non idoneo né omologato per lo scopo, diretto a Santa Caterina presso locali pubblici e privati. È stato sanzionato con 1000 euro di multa ed il sequestro di 10 Kg di prodotto.

Analoga sanzione è toccata ad un commerciante di pesce di Porto Cesareo intento a trasportare prodotti ittici destinati ai locali della costa neretina. Il Fiat Doblò non era omologato per questo tipo di trasporti ed è scattata la sanzione per un 30enne di Porto Cesareo.

Non è stato trascurato l'argomento dei controlli alle persone con pregiudizi penali, arrestati domiciliari e sorvegliati speciali. A fronte di 43 controlli sono state constatate 4 infrazioni alle prescrizioni che saranno opportunamente segnalate al Magistrato di Sorveglianza per l'inasprimento delle misure.

I servizi in argomento, effettuati con l'ausilio del Reparto Prevenzione Crimine di Lecce, continueranno e saranno incentivati nell'imminenza del Ferragosto.

fonte – iltaccoditalia.info

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Vienna: pedone investito da un veicolo a guida autonoma

Incidenti stradali: in Italia +7% di vittime nel 2019

Jaguar: i rifiuti di plastica diventano materie prime per le nuove auto