Milano, Ztl Navigli: da oggi la telecamera ti controlla

A Milano, nasce la Zona a traffico limitato Navigli: diverse telecamere a supporto

10 luglio 2013 - 7:00

Che il Comune di Milano non ami l’auto l’abbiamo sottolineato più volte; ora, ecco una conferma: nasce la Zona a traffico limitato Navigli.

IN QUALI ORARI – Eccole, sono ufficialmente in esercizio le telecamere della Ztl Navigli, posizionate ai varchi di via Paoli, via Borsi, via Magolfa, Ripa di Porta Ticinese (incrocio con via Valenza) e Alzaia Naviglio Pavese (lato XXIV Maggio, pedonale). Il varco in corrispondenza dell’area pedonale di Alzaia Naviglio Pavese è attivo dalle 00.00 alle 24.00, 7 giorni su 7, mentre i varchi della zona a traffico limitato (via Paoli, via Borsi, via Magolfa e Ripa di Porta Ticinese) sono attivi dalle 20 alle 7, anche in questo caso tutti i giorni della settimana.

CON LA POLIZIA LOCALE – Per i primi tre giorni di esercizio (mercoledì, giovedì e venerdì), è previsto anche il presidio di 10 agenti della Polizia locale, una pattuglia per ogni varco, dalle 17.30 alle 24, per evidenziare la presenza delle telecamere ed evitare così che vengano effettuati accessi non autorizzati. Inoltre, sarà tenuta particolarmente sotto controllo la situazione delle strisce gialle in tutta la zona che delimita la Ztl, per garantire la sosta dei residenti.

LE TARGHE NEL “CERVELLONE” – A oggi, le targhe già inserite nel sistema di controllo sono oltre 6.500. Nel caso di residenti, domiciliati, proprietari di box e posti auto con veicoli di proprietà e patente (3.227 targhe), il Comune di Milano ha provveduto a marzo all’invio di una lettera con allegato il pass provvisorio, incrociando le informazioni dei seguenti database: Anagrafe, titolari di pass sosta ‘Ambito 19’, Tarsu e Pra. Per quel che riguarda, invece, residenti, domiciliati, titolari di box o posti auto con veicoli in uso esclusivo e patente (3.295 targhe), sono stati invitati, con volantinaggio in zona, a ritirare il pass presso gli sportelli della Polizia locale o della Direzione Centrale Mobilità Trasporti e Ambiente.

LE REGOLE DELL’AREA PEDONALE  – Suddivisa in 3 sottoambiti, l’area pedonale è attiva 24 ore su 24 e comprende Alzaia Naviglio Grande (tra via Gorizia e via Valenza, via Corsico e via Casale), Ripa di Porta Ticinese (tra via Gorizia e via Paoli) e Alzaia Naviglio Pavese (tra via Gorizia e via Darwin, via Magolfa, nel tratto da via Fusetti ad Alzaia Naviglio Pavese). Oltre alla deroga per residenti, domiciliati e veicoli di chi ha disponibilità esclusiva di box o posti auto (in tutti e tre i casi limitatamente al proprio sottoambito), è prevista una deroga per i veicoli trasporto merci: dalle 5 alle 7.30 e dalle 15 alle 17.30, per il tempo necessario alle operazioni di carico/scarico.

ATTENTI ALLE MULTE SERIALI – La legge non ammette ignoranza, e quindi chi non è al corrente della Ztl e attraversa l’area senza permesso riceverà a casa una multa di circa 90 euro, spese di notifica inclusa. Occhio, perché a Milano le novità in materia di mobilità hanno sempre fatto strage di verbali: si ricordi l’esperienza dell’Ecopass dell’ex sindaco Moratti e dell’Area C di Pisapia, col caos dovuto anche a regole complicate, e a cartelli di difficile interpretazione. In particolare, c’è chi ha ricevuto contravvenzioni seriali, multe a distanza ravvicinata per aver percorso le Ztl: si fa presto ad arrivare a migliaia di euro…

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Frenata automatica: ancora molti limiti nei test AAA da 50 km/h

Ztl Roma orari mappa permessi

Ztl Roma oggi in centro: mappa e come funziona

Misure antismog Emilia-Romagna

Emilia-Romagna: stop diesel Euro 3 dall’1 ottobre 2022 (ed Euro 4 nel 2023)