Incidenti stradali: obiettivi europei

Alla luce delle ultime tragedie del mese di luglio, si guarda con tristezza ai dati annuali degli incidenti stradali che registrano però un calo dell'incidentalità sulle strade ferraresi dal 2001...

3 agosto 2010 - 8:14

Alla luce delle ultime tragedie del mese di luglio, si guarda con tristezza ai dati annuali degli incidenti stradali che registrano però un calo dell'incidentalità sulle strade ferraresi dal 2001 a oggi, e che portano la nostra Provincia tra le poche ad aver dimezzato il numero dei sinistri negli ultimi dieci anni.

L'Assemblea Generale delle Nazioni Unite inoltre ha indetto un altro decennio di azione per la sicurezza stradale che punta, entro il 2020, a dimezzare ancora l'incidentalità sulle strade. Al progetto aderisce anche la Comunità Europea, dove l'Italia figura al 33esimo posto per i morti sulle strade, compresi i pedoni e i ciclisti. Gli incidenti mortali a livello nazionale infatti sono calati soprattutto dall'anno 2002, quando è stata introdotta la patente a punti. Come riporta un'indagine dell'Unione Europea, la strada è la maggior causa di morte per i ragazzi tra i 5 e i 29 anni, i motivi sempre gli stessi: velocità, disattenzione e alcol.
L'Italia, nel 2008, si è piazzata dietro a Germania, Regno Unito e Svezia per incidenti mortali dovuti ad alcol, in cui 9 conducenti su 10 sono maschi. Da paese a paese però cambia la sopportazione verso gli autisti che hanno bevuto: la Repubblica Ceca, la Romania e l'Ungheria ad esempio hanno adottato la tolleranza zero, mentre in Europa Occidentale il limite è 0,5 grammi/litro e in Gran Bretagna persino 0,8. Infine secondo uno studio dell'Aci i controlli sulle strade italiane da parte delle Forze dell'ordine sono in crescita di anno in anno, dal 2006 al 2008 infatti i controlli sono sestuplicati fino a 1 e 400 mila patenti verificate, che rimangono però solo il 4% delle patenti in circolazione.

fonte – telestense.it

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Blocco traffico Roma 4 dicembre 2022: orari e deroghe

Immatricolazioni auto a novembre: +15%, ma le elettriche sono in calo

Sciopero 2 dicembre 2022 treni, metro e bus: gli orari