Fiat in Brasile: salgono le vendite, scende la quota di mercato

In un mercato brasiliano che dopo due mesi di calo torna a crescere in novembre, Fiat registra miglioramenti inferiori a quelli della concorrenza. Gli investimenti, però, sembrano confermati

13 dicembre 2010 - 6:00

Fiat Automoveis, la filiale brasiliana del gruppo torinese, ha chiuso il mese di novembre con immatricolazioni in aumento di oltre il 12% rispetto allo stesso mese dell'anno precedente, oltre 56 mila pezzi contro meno di 50 mila. La performance è ritenuta buona, ma leggendo meglio i dati statistici si scopre che non è tutto oro ciò che riluce.

QUOTA AL 23% – Infatti, in novembre le immatricolazioni complessive sul mercato brasiliano sono cresciute del 30,5% rispetto allo stesso mese del 2009, toccando le 245 mila unità (+8,4% rispetto allo scorso ottobre, ed è il primo risultato positivo dopo due mesi consecutivi di calo). In pratica, Fiat Automoveis sta crescendo meno del mercato e la sua penetrazione è scesa dal 26% a meno del 23%. Inoltre c'è da sottolineare (ma vale più o meno per tutti i costruttori presenti sul mercato carioca) che al risultato positivo di novembre si è giunti grazie a massicce campagne promozionali, messe in atto dopo che le case hanno visto crescere gli stock di auto invendute oltre i livelli di guardia. E come è noto, la leva delle promozioni spesso fa crescere le vendite, ma non sempre i margini di guadagno. Il settore dei veicoli commerciali conferma la stessa tendenza di Fiat Automoveis, che a novembre ne ha immatricolati 13 mila contri i 10 mila di un anno fa (+30%) passando, in termini di penetrazione, dal 22,4 al 21% in un mercato complessivo che è cresciuto da 46 mila a 63 mila esemplari (+37%). La quota di mercato complessiva del gruppo Fiat in Brasile (vetture + veicoli commerciali) è scesa dunque di 1,5 punti, passando dal 24,5% al 23% con 681 mila veicoli immatricolati, un aumento di soli 10 mila esemplari rispetto all'identico periodo del 2009.

INVESTIMENTI – Nonostante ciò, gli analisti danno quasi per certo che Fiat confermerà l'investimento di 10 miliardi di reais in Brasile, dei quali il 70% destinato al settore auto e il rimanente a quello dei veicoli commerciali. Di questa somma, un miliardo di reais (circa 450 milioni di euro) serviranno, insieme agli incentivi governativi, per costruire un nuovo stabilimento a Jaboatao dos Guararapes, nei pressi di Recife, da dove uscirà la Nuova Uno, presentata sul mercato sudamericano lo scorso maggio. Previsto anche il potenziamento della fabbrica di Betim (vicino a Belo Horizonte), dove la produzione dovrebbe passare entro il 2014 dalle attuali 750 mila unità annue a 950 mila.

1 commento

francesco
21:04, 14 dicembre 2010

Viva la FIAT!!!!!!!!!!!!

POTRESTI ESSERTI PERSO:

App parcheggio auto per trovare posto e pagare: la guida completa

Auto usate: +9% degli scambi tra privati da inizio 2022

Natale 2022 a Roma

Natale 2022 a Roma: nuovi orari Ztl e mezzi pubblici