Fiat 500X: l'allarme curioso per fermare la catena di montaggio

In caso di problemi alla linea di montaggio di Fiat 500X e Jeep Renegade a Melfi una canzone avvisa tutti gli operai

26 marzo 2017 - 14:07

Spesso ci stupiamo di come in delle realtà aziendali ci possano essere piccoli particolari che aiutano a rendere alcuni compiti meno gravosi. Si tratta anche semplicemente di benessere psicologico, collegato alla natura pratica del lavoro. Uno dei portabandiera di questa filosofia è Google, che nel suo quartier generale mette a disposizione tavoli da ping pong e scivoli per far divertire i propri dipendenti e renderli più produttivi, ma anche Fiat ha una particolarità molto curiosa sulla linea di assemblaggio dei SUV Fiat 500X e Jeep Renegade. Leggi qui tante curiosità sul mondo delle auto.

CAMPANELLO D'AUTORE Le linee di montaggio prevedono che gli operai impegnati in ogni stazione assolvano sempre allo stesso compito, con qualche eccezione di tanto in tanto. Poiché oggigiorno le auto hanno una lista optional molto ampia, è fisiologico che alcuni di questi vengano scelti con minore frequenza rispetto ad altri, così come è a sua volta fisiologico che gli operai addetti al montaggio possano dimenticarsi la procedura da utilizzare per l'istallazione di tali sistemi. Sulla linea di montaggio di Fiat 500X e Jeep Renegade ogni addetto ha la possibilità di rallentare la catena e chiedere l'aiuto del responsabile, semplicemente attraverso un pulsante: questo non solo aziona un lampeggiante per attirare l'attenzione, ma fa trasmettere dagli altoparlanti la musica di Giovanni Caccamo, artista con il quale Fiat ha stretto una collaborazione musicale (leggi di Fiat che ha patrocinato il progetto “S'ignora”, con Giovanni Caccamo e Giovanni Robustelli).

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Auto nuove, prezzi sino a +24% rispetto al listino negli USA

Auto nuove: i sistemi di sicurezza fondamentali per Global NCAP

Incidenti con animali selvatici in Lombardia

Incidenti con animali selvatici in Lombardia: come chiedere il rimborso