Fiat 500 Color Therapy: occhio al tasso e alle clausole

Compri una Fiat 500 con un finanziamento, e la cambi ogni 500 giorni: attenzione al TAEG finale e allo stato d'uso

14 novembre 2012 - 10:15

A prima vista, è un'iniziativa gustosa: grazie a un'innovativa formula di finanziamento, il cliente può acquistare una Fiat 500 Color Therapy e decidere, dopo 500 giorni, di cambiarla con un'altra identica ma di colore diverso. Ma è tutto oro quel che luccica?

DI CHE SI TRATTA – Di certo, si è liberi di scegliere la tonalità che più si preferisce in quel momento, con la possibilità di cambiare idea più avanti, avendo sempre una 500 nuova. Una formula realizzata dal brand Fiat in collaborazione con la divisione Fleet & Used Cars di Fiat Group Automobiles e il marchio Sava di FGA Capital, società finanziaria specializzata nel settore automobilistico. Ma quest'originale iniziativa commerciale, al di là degli aspetti di marketing (la nuova versione Color Therapy interpreta e sviluppa l'anima pop e colorata della 500 attraverso la rilettura di alcuni tra gli abbinamenti pastello che l'hanno resa famosa negli anni 60), va analizzata meglio. E noi lo abbiamo fatto per voi, chiedendo maggiori informazioni all'ufficio stampa Fiat.

LA PROMOZIONE – L'offerta prevede un finanziamento basato sulla struttura del “Fiat Più” per un periodo di 17 mesi al termine del quale il cliente avrà tre opzioni: tenere la stessa vettura saldando o rifinanziando il valore residuo, restituire la vettura o appunto sostituirla con un'altra Fiat 500 Colour Therapy scegliendo una differente tonalità di carrozzeria. In quest'ultimo caso continuerà a pagare la stessa rata per ulteriori 500 giorni senza versare alcun anticipo ma semplicemente sostituendo la sua 500 con una nuova di colore diverso e con le stesse specifiche. Il Cinquino Color Therapy propone cinque colori pastello – Beige Cappuccino, Giallo Sole, Rosso Passione, Azzurro Volare e Grigio Carrara – che si sposano con i originali cerchi da 14″ in tinta bianco/cromo (c'è il richiamo alle coppe bianche della  500 del 1957). Sempre di colore bianco sono le calotte degli specchi e la nuova antenna “short-fin”. Da segnalare pure l'abbinamento tra bianco e colori pastello, ripreso dal disegno del pomello cambio “poolball” e dalla cover della chiave.

TASSO OK? – Il tutto avviene tramite finanziamento per un periodo di 500 giorni (che non copre tutto il valore del veicolo). E qui sta il primo problema: con quale tasso? Quali sono le condizioni per pagare la vettura? Al termine del finanziamento di 500 giorni, il cliente avrà due opzioni: tenere la stessa vettura saldando quanto dovuto oppure sostituirla con un'altra Fiat 500 Color Therapy scegliendo una differente tonalità di carrozzeria. In quest'ultimo caso, continuerà a pagare la stessa rata per ulteriori 500 giorni senza dover aggiungere nulla. Per quanto tempo? Che succede dopo? A tale riguardo, SicurAUTO.it ha indagato, ottenenendo queste risposte da Fiat. Alla domanda “Quali TAN e TAEG sono previsti nel finanziamento?”, ecco la risposta del Lingotto: “Tan 6,95%, Taeg 12,86% (calcolato sul prezzo comunicato di Colour Therapy che è 10.950 euro)”.

QUELLA CONDIZIONE BASE… – Occhio: come Fiat ricorda, la condizione necessaria e imprescindibile per il “cambio” è che l'auto precedente presenti uno “stato d'uso normale”. Alt, che cosa vuole dire “stato d'uso normale”? Tutto e nulla. Per un automobilista, lo “stato d'uso normale” è una vettura in condizioni decenti, senza ammaccature, magari con puzza di sigaretta nell'abitacolo (perché il guidatore o i passeggeri fumavano), e i sedili leggermente rovinati. Per un altro, lo “stato d'uso normale” è una macchina con lievi graffietti sulla carrozzeria, eliminabili col polish. Per un altro ancora, lo “stato d'uso normale” è un veicolo che ha percorso meno di 15.000 chilometri in 500 giorni, così da non affaticare il motore. E per la Casa, per Fiat, che cos'è lo “stato d'uso normale”? Attenzione, perché è su questo che ruota tutto il discorso: se il Costruttore reputerà che la vettura sia stata usata normalmente, allora otterrete la 500 nuova (di un altro colore) dopo 500 giorni; altrimenti, potrebbero sorgere spiacevoli discussioni col venditore, al momento della richiesta della nuova vettura. In definitiva, per stare alla larga da brutte sorprese, si devono leggere le condizioni del contratto lì dove si parla di tasso Tan e Taeg, e dello “stato d'uso normale”, sperando che venga in qualche modo codificato e definito. Ma qui SicurAUTO.it ha voluto ancora andare a fondo per capire bene le cose, ed ecco cosa ci ha detto Fiat dopo la nostra domanda (cosa si intende per stato d'uso normale?): “Siccome la formula prevede un rientro della vettura, il contratto regola una serie di opzioni sullo stato della vettura alla riconsegna (il chilometraggio massimo nei 18 mesi è di 22.500 km)”. È già un inizio per stare alla larga da equivoci e discussioni.

SIMULIAMO I COSTI – La vettura costa 10.950 euro con vernice base, mentre diventa 11.350 con vernice a pagamento. Per entrambe le vetture la rata sarà sempre di 271 euro al mese. Cambia solo l'anticipo versato dal cliente che sarà di 1.600 euro nel primo caso o di 2.000 euro nel secondo. Pertanto dopo 17 rate avremo speso: 4607 euro + l'anticipo. Quindi circa 6.500 euro. A questo punto potremo scegliere le tre formule prospettate sopra (saldo, finanziamento restante quota o cambio vettura). Occhio che il VFG (Valore Garantito Futuro) è di 6.155 euro. Pertanto, se vorremo saldare la vettura avremo speso in totale: 12.762 euro (con vernice a pagamento) in soli 17 mesi. Segnaliamo che eventuali opt aggiuntivi scelti dal cliente o cambio di motorizzazione tra il 1° e 2° contratto vanno negoziati in concessionaria riformulando il valore delle rate.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Citroën cambia Brand Identity: nuovo logo dal 2023

Blocco auto Veneto 2022 e 2023

Blocco auto Veneto 2022 e 2023: le misure antismog

Auto usate: gli italiani preferiscono ancora le diesel