Blocco diesel Euro 4 nel 2021: il calendario delle regioni

Già programmato il blocco dei diesel Euro 4 nel 2021: ecco il calendario delle regioni che attueranno le limitazioni alle auto a gasolio, con le varie proroghe

24 novembre 2020 - 14:27

A gennaio del 2021 dovrebbe scattare il blocco dei diesel Euro 4 in alcune regioni italiane, specie del nord. Il condizionale è d’obbligo perché l’emergenza Coronavirus, che ha già fatto slittare l’inizio del blocco originariamente previsto per quest’autunno, potrebbe rivoluzionare ulteriormente il calendario (per esempio il Veneto ha già chiesto un rinvio) ma per il momento le misure sono confermate. Ricordiamo che lo stop ai diesel Euro 4 riguarda indicativamente i veicoli immatricolati dal 1° gennaio 2006 al 1° settembre 2009. Nei prossimi paragrafi trovate la programmazione dei blocchi nelle regioni interessate.

BLOCCO DIESEL EURO 4 2021 IN PIEMONTE

In Piemonte il blocco della circolazione dei veicoli adibiti al trasporto persone e merci diesel Euro 4, che avrebbe dovuto scattare dal 1° ottobre al 31 marzo 2020, è stato differito al 1° gennaio 2021, dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 18.30. I divieti attualmente in vigore riguardano invece:

– veicoli alimentati a benzina, gpl e metano euro 0, e diesel Euro 0, 1 e 2, dalle 0:00 alle 24 per tutto l’anno, festivi compresi;

– veicoli diesel Euro 3 dal 1° ottobre al 31 marzo, dalle 8:30 alle 18:30 dal lunedì al venerdì;

– ciclomotori e motocicli a benzina Euro 0 dal 1° ottobre al 31 marzo, tutti i giorni, festivi compresi, dalle 0:00 alle 24.

Tali divieti sono validi nella citta di Torino, nell’agglomerato torinese e nei Comuni piemontesi con oltre 20.000 abitanti dove i valori limite di polveri sottili e biossido di azoto sono stati superati per almeno tre anni, anche non consecutivi, nell’arco degli ultimi cinque.

Clicca qui per la lista dei Comuni interessati, per le limitazioni emergenziali (che scattano quando si superano certe soglie di inquinamento) e per le deroghe ai blocchi.

BLOCCO DIESEL EURO 4 2021 IN LOMBARDIA

A partire dall’11 gennaio 2021 i diesel Euro 4 senza filtro antiparticolato (FAP) efficace non possono circolare nel semestre invernale (ossia fino al 31 marzo), dal lunedì al venerdì dalle 7:30 alle 19:30, nei Comuni lombardi della Fascia 1 e nei cinque Comuni di Fascia 2 con popolazione superiore ai 30.000 abitanti. Sempre dalla stessa data i diesel Euro 3 e i veicoli a benzina Euro 1 nei Comuni di Fascia 1 e 2 non possono circolare tutto l’anno, dal lunedì al venerdì, dalle 7:30 alle 19:30. Sono previste deroghe per i residenti in Lombardia che aderiscono al progetto Move-In.

Clicca qui per l’elenco dei Comuni nelle diverse Fasce, per le limitazioni già vigenti e per le deroghe.

BLOCCO DIESEL EURO 4 2021 IN VENETO

Anche il Veneto, così come le altre Regioni del bacino padano, ha spostato l’inizio del blocco per i diesel Euro 4 dal 1° ottobre 2020 al 1° gennaio 2021. Tuttavia negli ultimi giorni, a causa del protrarsi dell’emergenza Covid-19 che tra le altre cose sta riducendo la capacità massima di trasporto dei mezzi pubblici con conseguente maggior utilizzo delle auto private, la Regione Veneto ha ufficialmente chiesto al Ministero dell’Ambiente di sospendere l’applicazione delle limitazioni alla circolazione dei veicoli Euro 4, “così da evitare il più possibile i rischi derivanti da forme di assembramento senza limitare l’esigenza di garantire i necessari spostamenti”. La risposta del Ministero è attesa nei prossimi giorni.

BLOCCO DIESEL EURO 4 2021 IN EMILIA-ROMAGNA

In Emilia-Romagna dal prossimo 11 gennaio 2021 e fino al 31 marzo 2021 non possono più circolare i veicoli benzina fino a euro 2, diesel fino a euro 4 compreso e cicli e motocicli fino a euro 1, veicoli benzina-metano, benzina-gpl fino a euro 1. Le misure si applicano dal lunedì al venerdì, dalle 8:30 alle 18:30, e nelle domeniche ecologiche (due al mese, stabilite con ordinanza dei Sindaci).

Al momento non possono già circolare i veicoli benzina pre-euro ed euro 1, i diesel fino a euro 3 compreso e i cicli e motocicli pre-euro nei 31 Comuni del PAIR 2020, ossia quelli con più di 30.000 abitanti e l’agglomerato urbano di Bologna, a cui si uniscono Fiorano Modenese, Maranello e Rubiera che hanno aderito volontariamente.

Clicca qui per la lista dei Comuni interessati dai blocchi in Emilia-Romagna e per i dettagli degli ulteriori provvedimenti in caso di superamento dei limiti di PM10.

BLOCCO DIESEL EURO 4 2021 NEL LAZIO (ROMA)

Già dall’autunno del 2019 Roma ha esteso il divieto di circolazione permanente delle automobili più inquinanti tramite il blocco dei diesel Euro 3, compiendo un altro decisivo passo verso l’obiettivo finale, che è quello di eliminare completamente i diesel dal centro storico entro l’anno 2024. Attualmente il blocco è valido dal lunedì al venerdì per l’intera giornata, con esclusione dei festivi infrasettimanali, limitatamente alla Ztl ‘Anello ferroviario’ che include gran parte delle aree centrali e semi-centrali della Capitale. Insieme ai diesel Euro 3 sono interessate dal divieto di circolazione anche le autovetture a benzina Euro 2 e i ciclomotori e motoveicoli Euro 1 a due, tre e quattro ruote, dotati di motore a 2 e 4 tempi.

Per quanto riguarda invece i diesel Euro 4 a Roma, fino a nuova ordinanza sono soggetti solo a blocchi emergenziali: significa che non possono accedere e circolare nella Ztl Fascia Verde (molto più ampia dell’Anello ferroviario) tutti i giorni dalle 7:30 alle 10:30 e dalle 16:30 alle 20:30 solamente al verificarsi di condizioni di criticità da inquinamento atmosferico, a partire dal 8° giorno di superamento potenziale.

Clicca qui per ulteriori informazioni sulle misure anti-inquinamento a Roma.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Telepass non funzionante: cosa fare al casello

Test gomme invernali e 4 stagioni 2020 – 2021: 15 pneumatici a confronto

Vendita auto usata online truffe

Le auto usate più longeve per Marca e Modello: la Top 10