A Sanremo il festival dello spreco. Colpa delle auto blu

Ennesimo scandalo sull'uso delle auto blu. A Sanremo sono "scomparsi" 90 veicoli sui 243 in servizio. E si scoprono pesanti irregolarità nella gestione del carburante e della manutenzione.

30 agosto 2010 - 17:00

Lo scandalo dei veicoli fantasma del Comune scuote le cronache sanremesi di fine estate.

Dando un'occhiata alle polizze assicurative del suo parco auto in cerca di qualche possibile risparmio, l'amministrazione ha infatti scoperto che all'appello mancano 90 veicoli sui 243 in carico al Comune (che ha circa 580 dipendenti).

Per ora, nessuno sa dove siano finiti e le indagni sono in corso. Ma dai controlli sono emerse altre “stranezze”. Per esempio, un autocompattatore nuovo di zecca che ha percorso solo 400 km, ma che ha già consumato ben 1.216 litrio di gasolio pagati dal contribuente. O un ciclomotore vecchio di 10 anni, e del quale si può intuire facilmente il valore, per il quale risultano spesi di recente 1.000 euro di manutenzione. O un altro che, con insegne del Comune asportate, veniva allegramente utilizzato da un non meglio identificato studente per recarsi a scuola.

E altri ciclomotori, motocarri e veicoli di vario tipo, di età anche più veneranda e perlopiù inutilizzati, per i quali le schede carburante parlano di migliaia e migliaia di litri consumati. Lecito il sospetto (tutto da verificare) che siano finiti in altri serbatoi. Ciliegina sulla torta, c'è addirittura un'imbarcazione da 7 metri della quale nessuno pare in grado di spiegare l'uso, né tantomeno i motivi per cui è stata acquistata.

Ovviamente la stampa, locale e non, s'è buttata sulla notizia e qualcuno, estrapolando quattro dati e probabilmente esagerandoli, parla di un possibile spreco di 5 milioni di euro l'anno che dura da vent'anni. Se è tutto vero, in soldoni fanno 100 milioni.

E così Sanremo, nota per ospitare la manifestazione canora più famosa d'Italia, sale alla ribalta delle cronache per un altro festival, quello dello spreco di denaro pubblico, nella particolare specialità che riguarda l'uso e l'abuso delle auto blu oppure, come in questo caso, di quelle di servizio.

Viene quasi voglia di suggerire alla cittadina ligure un gemellaggio con Messina, il cui attuale sindaco risulta condannato per peculato d'uso (conferma in Cassazione) per l'uso della vettura di servizio e del relativo autista: nel 1995, quando era presidente della Provincia, con moglie e bagagli al seguito s'era fatto dare “un passaggio” fino a Bari, città di partenza del suo viaggio di nozze.

Domanda: quante Sanremo e quante Messina ci sono in un'Italia che, con oltre 620 mila veicoli in carico alle amministrazioni pubbliche, qualcuno definisce malignamente “Il paradiso delle auto blu”?

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Ztl Roma orari mappa permessi

Ztl Roma oggi in centro: mappa e come funziona

Misure antismog Emilia-Romagna

Emilia-Romagna: stop diesel Euro 3 dall’1 ottobre 2022 (ed Euro 4 nel 2023)

Move-in Milano: come chiedere la deroga per gli accessi in Area B