ASSOSEGNALETICA e INAIL, insieme per la sicurezza su strada

Roma - Una quota sempre più rilevante degli infortuni sul lavoro avviene sulla strada. Negli ultimi anni, circa il 15% delle denunce presentate all'INAIL, ha coinvolto chi stava lavorando su strada

24 giugno 2010 - 23:31

Roma – Una quota sempre più rilevante degli infortuni sul lavoro avviene sulla strada. Negli ultimi anni, circa il 15% delle denunce presentate all'INAIL, ha coinvolto chi stava lavorando su strada (autotrasportatori, commessi viaggiatori, addetti alla manutenzione) o durante il tragitto casa-lavoro (in itinere). Tra gli incidenti mortali, gli infortuni stradali rappresentano oltre il 50% del fenomeno, con una prevalenza di quelli avvenuti sul lavoro.

Questo rende evidente la convergenza degli interessi tra ASSOSEGNALETICA, l'Associazione che riunisce i produttori di segnaletica stradale aderente ad ANIMA/Confindustria e INAIL, Istituto nazionale per l'assicurazione contro gli infortuni sul lavoro, che è alla base dell'accordo quadro che gli enti hanno siglato contro gli incidenti sul lavoro.

Le parti mettono così insieme sinergie e competenze, in stretto raccordo con le Organizzazioni sindacali rappresentative dei lavoratori, per garantire maggiore sicurezza sul lavoro.

Obiettivo dell'accordo è l'impegno comune nei rispettivi ambiti per prevenire e contrastare il lavoro sommerso e irregolare. L'Associazione confindustriale, in particolare, s'impegna a contribuire all'innalzamento dei livelli di sicurezza sul lavoro per quel che concerne la segnaletica temporanea. Infatti, soprattutto su alcune tipologie di lavoratori – addetti  ai cantieri stradali, autisti professionali e commessi viaggiatori – pesa la  diffusa irregolarità della cantieristica stradale. E' su tale segnaletica che l'Associazione insiste da tempo ed è impegnata nella diffusione di Linee Guida per una segnaletica più sicura.

L'accordo è finalizzato a sperimentare soluzioni pratiche che favoriscano e/o premino azioni per la prevenzione e diffondano la cultura della salute e della sicurezza. I piani operativi saranno definiti attraverso task force miste appositamente costituite, che si avvarranno del supporto amministrativo e tecnico delle strutture dei soggetti firmatari. 

L'INAIL valuterà caso per caso gli interventi realizzati dalle aziende aderenti ad ASSOSEGNALETICA nell'ambito dei piani operativi, ai fini dell'eventuale riduzione del premio assicurativo contro gli infortuni sul lavoro. L'accordo, che vedrà una collaborazione non onerosa tra INAIL ed ASSOSEGNALETICA, avrà una durata triennale con decadenza automatica salvo diverso accordo tra le parti.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Auto nuove, prezzi sino a +24% rispetto al listino negli USA

Trasporto auto elettriche: servono navi speciali “antincendio”

Auto nuove: i sistemi di sicurezza fondamentali per Global NCAP