Assicurazioni: preventivo confrontato, risparmio garantito

Assicurazioni: preventivo confrontato, risparmio garantito Rinnovare automaticamente la polizza assicurativa senza chiedere preventivi ad altre compagnie può costar caro. Lo dimostra la vicenda di un nostro lettore cliente di Genertel da 12 anni.

Rinnovare automaticamente la polizza assicurativa senza chiedere preventivi ad altre compagnie può costar caro. Lo dimostra la vicenda di un nostro lettore cliente di Genertel da 12 anni.

20 Agosto 2010 - 10:08

Il 9 luglio scorso, in un “semaforo” (“DirectLine e i preventivi ballerini: meglio (ri)diventare nuovo cliente“), raccontavamo la vicenda di un lettore alle prese con il rinnovo della polizza assicurativa della sua auto, stipulata con una compagnia “telefonica”. Ecco ora una vicenda simile che vede protagonista un altro lettore e una seconda compagnia che opera con le stesse modalità, cioè al telefono oppure online.

Questa volta si tratta del proprietario di una vettura cabrio che viene utilizzato solo d'estate, con sospensione della polizza durante la stagione invernale. Il lettore è cliente Genertel da 12 anni e sta per rinnovare per il 13° anno il rapporto con la compagnia. Come sempre, Genertel gli invia una proposta: 983 euro. In calce, una dicitura informa: “A questo preventivo è stato applicato uno sconto di 64,4 euro sulla garanzia RCA”.

Questa volta, però, contrariamente alle sue abitudini di cliente fedele, il lettore decide di fare qualche confronto. E così, scopre che tramite la sua banca può stipulare con un altra compagnia la polizza con soli 765,25 euro, cioè il 22,1% in meno.

La nuova proposta è leggermente peggiorativa sul massimale RCA, che è di 5 milioni di euro invece dei 6 della polizza Genertel, ma a parità di altre caratteristiche è complessivamente più vantaggiosa: non c'è alcuna franchigia sull'incendio-furto e sugli atti vandalici-eventi atmosferici e quella per la copertura dei cristalli è di 100 euro con un massimale risarcibile di 500, mentre Genertel prevede una franchigia unica del 5% con un minimo di 250 euro per l'incendio-furto, di 350 per gli atti vandalici-eventi atmosferici e di 150 per i cristalli. Inoltre, con Genertel il massimale per gli infortuni al conducente è di 25 mila euro con una franchigia del 5% sull'invalidità permanente, mentre la nuova polizza prevede, rispettivamente, 100 mila euro e il 4%.

Il lettore interpella Genertel e un'impiegata gli comunica che riferirà tutto a un dirigente che, poche ore dopo, chiama e offre immediatamente uno sconto di 103 euro: 880 invece di 983. Poi approfondisce prestazioni e costi della compagnia concorrente (ma non chiede una copia del preventivo) e si congeda.

Poco dopo, il telefono del lettore squilla di nuovo: è il dirigente Genertel che, dopo ulteriori verifiche, comunica il prezzo scontato finale, irriducibile: 830 euro, cioè altri 50 in meno. Quindi, è bastata una semplice telefonata per ottenere un risparmio di 153 euro che sarebbero finiti nelle casse di Genertel se il cliente avesse provveduto al “prigro” rinnovo online senza chiedere altri preventivi. Ovviamente il lettore, sia per i costi inferiori, sia per le migliori prestazioni, decide di passare alla nuova compagnia.

C'è da chiedersi (e la risposta la lasciamo ai lettori) quanto denaro avrebbe potuto risparmiare se, nel corso di tutti i 12 anni e non solo ora, avesse adottato la buona abitudine di chiedere sempre altri preventivi.

La morale della vicenda non ha bisogno di essere spiegata.

Commenta con la tua opinione

X