Arrivano i retrovisori digitali: i vantaggi che lo specchio classico non avrà mai

Lexus sostituisce gli specchietti con le telecamere, un salto tecnologico legale in Giappone che porta notevoli vantaggi nella sicurezza di guida

Arrivano i retrovisori digitali: i vantaggi che lo specchio classico non avrà mai
Che le tecnologie applicate al mondo delle auto stiano facendo passi da gigante è cosa facile da comprendere. Lexus ha deciso di montare, per la prima volta su un'auto di serie, i retrovisori esterni digitali. La prescelta è l'ammiraglia ES che punta sempre più su tecnologia e qualità. Se fino a qualche anno fa collegare il proprio cellulare via bluetooth all'auto era impresa per pochi esperti, in casa Lexus abbattono uno degli ultimi tabù del settore automotive. Belli e tecnologici i retrovisori digitali affascinano per il design e aiutano concretamente nella guida di tutti i giorni ma occhio alle brutte sorprese.

VANTAGGI DEI RETROVISORI DIGITALI

In casa Lexus hanno ribattezzato questa tecnologia Digital Side-View Monitors. Il sistema si compone di due videocamere alloggiate dove tradizionalmente trovano posto i retrovisori a specchio. All'interno dell'abitacolo, precisamente in corrispondenza dei montanti anteriori, troviamo due monitor a colori da 5" che riproducono le immmagini registrate all'esterno. I vantaggi dei retrovisori digitali vanno in due direzioni. La prima  è sicuramente il design. All'esterno dell'auto il retrovisore si riduce ad una videocamera ed alla bachetta led dell'indicatore di direzione. Quindi meno resistenza aereodinamica, ridotti consumi e rumore nell'abitacolo. Seconda direttrice la sicurezza. I retrovisori digitali evitano l'accumulo di neve e pioggia garantendo l'ampilamento dell'angolo visivo in curva o in manovra.
LEXUS ES AMMIRAGLIA D'ORIENTE Raffinata ed esclusiva la Lexus ES non è l'ammiraglia dei grandi numeri nelle vendite ma non ha nulla da invidiare alle rivali. Ha da poco debuttato in Europa la settima generazione che propone importanti novità tecnologiche e stilitiche. Trazione anteriore e pianale completamente ripensato per accrescere l'abitabilità interna. Tra le novità la consolle centrale con schermo da 12,3 pollici e il nuovo motore ibrido 2.5 che promette consumi nell'ordine dei 20km/l. Che la Lexus ES sia l'ammiraglia d'Oriente lo si apprezza anche sfogliando le classifiche internazionali sull'affidabilità (Leggi Lexus ES primeggia per qualità). Inomma nel mirino ci sono sempre loro, le rivali tedesche.

VIDEOCAMERE E PROBLEMI Putroppo in Europa i retrovisori esterni digitali ad oggi non sono omologati per la circolazione stradale. Questo significa che una simile tecnologia apparirà ai nostri occhi, almeno per un pò, assolutamente futuristica e fuori dal quotidiano. Possiamo però consolarci. I retrovisori digitali non sono illegali solo in Europa ma anche negli USA. Le limitazioni normative hanno infatti spinto Lexus a proporre questa tecnologia esclusivamente sulle vetture destinate al Giappone. In Giappone, infatti, una legge del 2016 consente l'utilizzo su strada dei retrovisori digitali (leggi il Giappone sdogana i retrovisori digitali). Altro problema sarà sicuramente il costo di riparazione. I retrovisori esterni stanno diventando sempre più tecnologici e costosi. Videocamere per la manovra, sensori di prossimità e indicatori di direzione led; sono alcune delle componenti che hanno fatto lievitare il prezzo dei ricambi. Insomma nel caso si danneggino potrebbero aspettarci davvero brutte sorprese.

Pubblicato in Novità Auto il 14 Settembre 2018 | Autore: Redazione


Commenti

Cerca Crash Test Auto

Stai per acquistare un’auto? Controlla se è davvero sicura! Clicca e scopri