Area C Milano: stop alle moto Euro 0

Il Comune di Milano ha deciso: dal 16 gennaio, le moto Euro 0 non potranno circolare nell'Area C. Una scelta a sorpresa

14 gennaio 2012 - 8:20

Pessima sorpresa per chi abita a Milano e dintorni e ha una moto Euro 0: non potrà circolare nell'Area C del capoluogo lombardo, la zona soggetta a pedaggio in vigore dal 16 gennaio 2012 (a meno che sia un veicolo storico). È un'eccezione, visto i ciclomotori e le altre moto potranno muoversi nella Cerchia dei Bastioni, oltretutto senza pagare il ticket.

POLEMICHE – La disposizione del Comune di Milano ha suscitato diverse polemiche, anche perché in Lombardia la limitazione è ristretta alle moto Euro 0 a due tempi, che inquinano di più rispetto alle moto a quelle a quattro tempi. In più, sul sito www.areac.it tutto questo (ancora al 14 gennaio) non emerge, e vi si trova scritto:

“Chi ha libero accesso ad Area C? Entrano liberamente in Area C:

  • veicoli elettrici ed autorizzati
  • veicoli ibridi, bifuel, alimentati a metano e GPL (fino al 31 dicembre 2012)
  • veicoli adibiti al trasporto disabili
  • ciclomotori e motocicli”.

Allora, o si tratta di una svista contenuta nell'ordinanza che istituisce l'Area C; oppure è proprio un divieto voluto e francamente poco condivisibile. Sì, le moto Euro 0 sono quelle immatricolate prima del 1999, ma la vendita era permessa fino al 2004. E le emissioni non sono così nocive. Infine, eliminando quei mezzi non è che il traffico migliori molto a Milano: le due ruote a motore, seppure non modernissime, non possono essere considerate il problema primario della circolazione sotto la Madonnina. L'unica soluzione è trasformare la moto Euro 0 in Euro 1, operazione fattibile solo per alcuni modelli quattro tempi.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Assemblea Ania

Assemblea Ania: RC auto in calo del 5%, ma si può fare di più

Multa sconto 30%

Notifica multe: come si calcolano i 90 giorni per l’annullamento

Auto nuove in Europa: +1% le immatricolazioni a settembre 2020