Area C Milano: istruzioni per l'uso

Il 16 gennaio parte l'Area C di Milano. Ecco tutte le istruzioni per i cittadini milanesi

5 gennaio 2012 - 7:00

È partito il conto alla rovescia. La congestion charge Area C di Milano entrerà in vigore il 16 gennaio 2012 e sarà attiva in via sperimentale per 18 mesi dal lunedì al venerdì, dalle 7.30 alle 19.30. Intanto il sindaco Giuliano Pisapia ha appena inviato a 700.000 famiglie la lettera in cui spiega le ragioni della nascita della zona a pedaggio che sostituisce l'Ecopass di morattiana memoria.

DOVE VANNO I SOLDI – L'Area C, spiega il primo cittadino, nasce iper rispettare il volere dei milanesi, che hanno votato sì ai referendum del 12 e 13 giugno 2011. Il testo del primo quesito si riferiva infatti all'estensione a tutti i veicoli del sistema di accesso a pagamento: un piano di interventi per potenziare il trasporto pubblico e la mobilità pulita alternativa all'auto, attraverso l'estensione a tutti gli autoveicoli (esclusi quelli a emissione zero) e l'allargamento progressivo fino alla cerchia filoviaria del sistema di accesso a pagamento, con l'obiettivo di dimezzare il traffico e le emissioni inquinanti. I voti favorevoli furono il 79,1%. Inoltre, Pisapia scrive ai concittadini che gli introiti deriveranti dall'Area C saranno destinati a interventi a favore della mobilità dolce: piste ciclabili, zone pedonali, trasporto pubblico sia in città sia di collegamento tra Milano e hinterland, sull'esempio di Londra a Stoccolma, dove da diversi anni sono attive forme di congestion charge (un pedaggio identico per tutti, a prescindere dalle emissioni inquinanti del veicolo). Infine, la lettera è completata dalle informazioni di base più importanti: vediamole.

LE INFORMAZIONI BASE – La registrazione al portale areac.it per residenti, domiciliati, con box di pertinenza nella Cerchia dei Bastioni e per il traffico di servizio sarà attiva dal 16 gennaio 2012. ??È previsto un periodo di rodaggio per quel che riguarda la registrazione e il pagamento del ticket: gli accessi effettuati tra il 16 gennaio e il 16 marzo 2012 potranno essere regolarizzati entro e non oltre il 17 marzo 2012. Sono previsti cinque tipi di titoli di ingresso:

  • Giornaliero: 5 euro
  • Giornaliero “veicolo residente”: 2 euro (previa registrazione)
  • Giornaliero “veicolo di servizio”: 3 euro (previa registrazione)
  • Giornaliero “veicolo di servizio”: 5 euro (solo previa registrazione e acquistabile solo presso i parcometri)
  • Multiplo giornaliero: 30 e 60 euro, con credito a scalare automatico (per giorni anche non consecutivi )

VIA OGNI DUBBIO

Dove compro i titoli d'accesso?

        1. Presso le rivendite autorizzate
        2. Sul sito Web
        3. Agli sportelli (ATM) di Banca intesa
        4. Ai parcometri

        Chi non deve pagare?     

        • Veicoli elettrici ed autorizzati
        • Veicoli ibridi, bifuel, alimentati a metano e Gpl fino al 31 dicembre 2012. Per queste categorie di veicoli l'obbligo di pagamento sarà introdotto a partire dal 1° gennaio 2013
        • Veicoli adibiti a servizi di pubblica utilità limitatamente a interventi di emergenza e di pubblico interesse
        • Veicoli dei corpi di polizia e forze armate
        • Autoambulanze
        • Veicoli per il trasporto disabili
        • Veicoli
        • Veicoli adibiti a servizi pubblici di trasporto, servizio di taxi e di noleggio con conducente sino a 9 posti
        • Ciclomotori, motocicli
        • Veicoli di proprietà di Enti pubblici.

        Cosa devo fare se sono residente nell'Area C?

        Per le auto di proprietà di residenti nella Area C i primi 40 accessi compiuti nell'arco di un anno sono gratuiti. Dal 41° ingresso è prevista una tariffa agevolata di 2 euro a cui si accede previa identificazione e registrazione dell'autoveicolo in un apposito elenco. Le agevolazioni per i residenti sono estese ai domiciliati nella Cerchia dei Bastioni che dovranno dimostrare la propria domiciliazione attraverso la presentazione di un contratto di affitto per un immobile residenziale situato nell'area o l'intestazione di un'utenza di gas, luce o telefono. Sono estese pure ai soggetti residenti (o equiparati) in unità immobiliari ubicate all'esterno dell'Area C che abbiano box o posti auto di pertinenza per accedere ai quali è necessario entrare in Area C.

        Esistono delle limitazioni relative alla circolazione di vetture diesel Euro 3?

        Dal 16 gennaio 2012 i veicoli diesel Euro 3 non potranno entrare né transitare in Area C dal lunedì al venerdì, dalle 7.30 alle 19.30. C'è una deroga di un anno a favore delle auto diesel Euro 3 di proprietà di soggetti residenti all'interno dell'Area C.

        Disabili, come funziona?

        I veicoli con contrassegno invalidi e gli autoveicoli per trasporti specifici muniti permanentemente delle attrezzature speciali utili al trasporto di persone con disabilità motorie non saranno soggetti al pedaggio. È vero: sul proprio sito il Comune dice che l'auto è esentata solo se a bordo c'è il disabile titolare del permesso. Però chi entra nell'Area C col permesso del disabile per recarsi a casa del portatore di handicap ha diritto all'ingresso in centro, senza pagare.

                Commenta per primo

                POTRESTI ESSERTI PERSO:

                Multa Roma

                Multe Roma: dal 1° novembre 6 nuove telecamere sulle preferenziali

                Halloween 2020: come proteggere l’auto dai danni e cosa fare

                Incentivi auto elettrica

                Incentivi auto Piemonte 2020: fino a 12.000 euro con rottamazione