Questo sito contribuisce alla audience de

Amazon, prove di noleggio Van. 20 mila Mercedes Sprinter per le consegne

Amazon supera il trilione di dollari in borsa e ordina 20 mila Mercedes Sprinter per un nuovo servizio di consegna dei pacchi

Amazon, prove di noleggio Van. 20 mila Mercedes Sprinter per le consegne
Amazon lancia la sua offensiva nel mondo della distrubuzione delle merci. Per questa sfida, che vuole rafforzare la consegna a domicilio anche nei weekend, ha scelto di avvalersi di una flotta di Mercedes-Benz Sprinter. Si tratta di un mastodontico ordine da ben 20.000 veicoli fiammanti pronti a scendere in strada. Il colosso dell'ecommerce che ha appena raggiunto in borsa i 1.000 miliardi di dollari di capitalizzazione. La scelta del nuovo pilastro della flotta aziendale non è caduta per caso su Mercedes-Benz. Il furgone Sprinter è stato recentemente aggiornato e promette abitabilità e tanta tecnologia di bordo. L'accordo tra Amazon e Mercedes-Benz si colloca nell'ambito della rinsaldata presenza del marchio della stella in america. I dazi di Trump hanno contribuito a rafforzare la produzione dello Sprinter in Sud Carolina con una forza lavoro che raggiungerà le 1.300 unità entro il 2020.

LA SFIDA LOGISTICA DI AMAZON

Che Jeff Bezos, CEO di Amazon, non sia un personaggio da sottovalutare è facilmente intuibile. Negli ultimi 12 mesi le azioni della società hanno raddoppiato il loro valore in borsa; un considerevole +75% ha permesso alla multinazionale di aggiungere al proprio bilancio un cospicuo tesoretto da 435 miliardi di dollari. Forte di questi numeri da capogiro Amazon ha lanciato negli ultimi anni una offensiva a tutto tondo. Dall'assistente vocale Alexa, recentemente sbarcata a bordo dei sistemi infotainment delle auto (qui i dettagli), alla tv di Amazon Prime senza mai dimenticare la vendita online suo vero core business. In Italia è recente la sottoscrizione di un accordo di durata triennale che lega Amazon a Poste Italiane garantirà la consegna dei plichi anche la sera (fino alle 19:45) e nei weekend. Nel resto d'Europa Amazon si muove a grandi passi verso una gestione diretta della logistica che le consentirà di tenere in mano tutta la filiera del prodotto; dallo stoccaggio, all'acquisto fino alla consegna al consumatore.

IL NUOVO MERCEDES-BENZ SPRINTER

Il debutto della nuova generazione del veicolo commerciale coincide con una importante azione di rinnovamento della gamma prodotto lanciata da Mercedes-Benz nel 2018 (leggi qui i piani di espansione). La terza generazione dello Sprinter introduce rilevanti novità estetiche e tecnologiche. Nuovo design e grande flessibilità con ben 1.700 differenti versioni. Debutta la nuova interfaccia utente MBUX (Mercedes-Benz User Experience) accessibile tramite comando vocale, touch, o tramite i comandi al volante. MBUX, che è già presente sulla nuova Classe A, raggiungerà tutta la gamma Mercedes garantendo una piena interconnessione tra smartphone e vettura. Un successo commericale quello dello Sprinter lanciato nel 1995 e che nel 2019 darà anche spazio ad uno Sprinter 100% elettrico.

L'INVESTIMENTO MERCEDES NEGLI USA

Dopo aver individuato negli Usa il più grande mercato globale per il furgone Sprinter Mercedes-Benz ha ultimato i lavori della sua nuova catena di montaggio. Questa, neanche a dirlo, si trova proprio negli States. L'investimento stanziato per la factory in Sud Carolina è di 500 milioni di dollari e porterà un ampliamento della forza lavoro dai 900 dipendenti attuali a 1.300 entro il 2020. La scelta strategica si colloca anche nell'orbita delle "contromisure" adottate in risposta ai dazi imposti dall'amministrazione Trump. Producendo lo Sprinter negli Usa Mercedes-Benz evita di essere colpita dalla pesante tariffa del 25% imposta dalla amministrazione americana ai veicoli di fabbricazione estera esportati oltreoceano.

Pubblicato in Attualità il 07 Settembre 2018 | Autore: Redazione


Commenti


Cerca Crash Test Auto

Stai per acquistare un’auto? Controlla se è davvero sicura! Clicca e scopri