Al via a Russi la campagna sulla sicurezza dei bambini in auto

E' partita questa mattina la campagna "La sicurezza dei bambini in auto e sulla strada", organizzata dal Comando della Polizia Municipale di Russi in collaborazione con l'Asaps (Associazione ...

9 aprile 2010 - 0:23

E' partita questa mattina la campagna “La sicurezza dei bambini in auto e sulla strada”, organizzata dal Comando della Polizia Municipale di Russi in collaborazione con l'Asaps (Associazione Amici Sostenitori della Polizia Stradale), il Lions Club e la Fondazione Cassa di Risparmio di Ravenna.

La distribuzione di materiale relativo alla sicurezza del trasporto in auto dei bambini, elaborato e fornito dall'Asaps, è cominciata oggi e a curarla è stato in persona il sindaco di Russi, Sergio Retini, che insieme ad alcuni agenti della Polizia Municipale ha distribuito all'asilo nido di via Roma e nelle scuole elementari di via Galilei i depliant dell'Asaps e l'invito ai genitori (mandato anche via posta) per un incontro pubblico sul tema organizzato per martedì 20 aprile.

 

Affissioni cartacee, manifesti, volantini e inviti postali sono partiti nella stessa giornata, anche per pubblicizzare l'incontro pubblico di martedì 20 aprile alle 20.30 al centro culturale polivalente di via Cavour a Russi sulle tematiche del “Trasporto Sicuro dei Bambini”. All'incontro interverranno il sindaco di Russi, Sergio Retini, il presidente dell'Asaps, dott. Giordano Biserni, la psicologa-psicoterapeuta Samanta Cricca e la pediatra di famiglia Maria Grazia Zanelli.

“Il Comune di Russi e il corpo della Polizia Municipale è attivo da anni sui temi dell'educazione stradale e della prevenzione degli incidenti, specie quelli che possono coinvolgere minori – ha spiegato il sindaco Retini -. Quello della sicurezza dei minori è un tema di grande importanza, per il quale le attività specifiche di educazione stradale, per bambini e genitori, curate dalla nostra Polizia municipale si sono rivelate utilissime, ma non va mai abbassata la soglia di attenzione su simili tematiche”.

“Ogni anno – spiega Giordano Biserni, presidente dell'Asaps – in Italia la negligenza degli adulti miete quasi cento vittime giovanissime, e sono 11mila i bambini che devono ricorrere a cure sanitarie in seguito a incidenti. Per incidere su questa sinistrosità si deve fare appello innanzi tutto alla condotta di guida degli adulti, che dovrebbe essere improntata ad una maggiore prudenza e rispetto per i più deboli della strada. Circa un bambino su quattro in Italia non viene assicurato in alcun modo al seggiolino dell'auto e solo 4 su 10 vengono allacciati correttamente. Per questo è indispensabile incrementare costantemente il livello di informazione e responsabilità dei conducenti delle auto, a maggior ragione i genitori”.

fonte – lugonotizie.it

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Gli italiani fanno meno km degli altri automobilisti in Europa

Metano auto

Metano auto: aumento del contributo gestione bombole dal 1° ottobre

Come guadagnare un reddito extra dal proprio garage