A Portici, un “buono-sfogliatella” a chi circola in regola

In qualcuno l'idea susciterà sorrisi di sufficienza, ma può servire a sensibilizzare i cittadini sula sicurezza stradale. Nel comune vesuviano ci provano con le sfogliatelle.

18 aprile 2011 - 10:31

Le cronache quotidiane ci hanno abituati agli stratagemmi di chi intende violare il Codice della Strada (un esempio l'abbiamo fornito in questo articolo) e poi farla franca, ma c'è da dire che la fantasia non manca anche a chi intende farlo rispettare, o quantomeno è chiamato a studiare metodi che possano incentivare i cittadini a comportamenti più virtuosi mentre sono al volante. Insomma, le iniziative di sensibilizzazione si moltiplicano in ogni parte d'Italia e quasi non passa giorno senza che giunga notizia di qualche idea nuova.

UN BUONO PER I BUONI – Sotto questo aspetto, una delle più recenti e sorprendenti arriva da Portici, dove il comune ha pensato di regalare, a chi risulta in regola a un'eventuale controllo della polizia municipale, nientemeno che… una sfogliatella, il delizioso dolce amalfitano noto in tutto il mondo. Ogni agente sarà quindi munito di un numero adeguato di “buoni-sfogliatella” da consegnare a chi avrà fatto il bravo. L'iniziativa è stata presentata venerdì 15 aprile dall'assessore alla Viabilità del comune campano, Salvatore Duraccio, che si è garantito la fornitura delle sfogliatelle grazie a un accordo raggiunto con alcuni bar della zona.

SOLO UN PRETESTO – Duraccio, che dichiara di lavorare “per il cittadino e al fianco del cittadino”, sostiene che l'idea gli è venuta parlando con la gente di Portici, per la quale il termine “sfogliatella” da tempo è sinonimo di contravvenzione o di verbale. Insomma, di qualcosa tutt'altro che dolce. Da qui, ecco il lampo di genio: trasformare l'amaro “foglio” della multa in una sfogliatella vera per chi, invece di commettere infrazioni, si comporta bene alla guida. Il comandante della Polizia Municipale, Gennaro Sallusto, ha dichiarato che, a parte la connotazione scherzosa data all'iniziativa, il buono-sfogliatella è stato solo un simpatico pretesto per attirare l'attenzione dei cittadini su temi seri e importanti come quello della sicurezza stradale. Esempio da seguire? Lo scopriremo quando vedremo anche gli agenti di Aosta, Pescara e Messina distribuire, rispettivamente, buoni per una fonduta, un piatto di arrosticini o una granita con panna.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Auto nuove, prezzi sino a +24% rispetto al listino negli USA

Trasporto auto elettriche: servono navi speciali “antincendio”

Auto nuove: i sistemi di sicurezza fondamentali per Global NCAP