A Battipaglia 21 denunciati: utilizzavano veicoli sequestrati

I controlli hanno accertato che erano stati utilizzati in violazione di quanto prevede il Codice Penale. In due casi avevano addirittura cambiato proprietario

2 maggio 2011 - 6:49

Un veicolo sottoposto a sequestro non può essere utilizzato e il suo proprietario, in quanto nominato ufficialmente custode, non solo è ritenuto responsabile della sua corretta conversazione, ma è obbligato a non utilizzarlo e a impedire che venga utilizzato.

CONTROLLI PER 168 – Questo prescrive l'art. 334 del Codice Penale che invece, a Battipaglia e in alcuni comuni vicini, 21 automobilisti hanno violato guadagnandosi una denuncia da parte dei Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della città campana. I militi hanno agito nel corso di un'operazione di controllo (che continuerà nei prossimi giorni) che ha interessato 168 persone alle quali il veicolo di proprietà era stato sequestrato principalmente per violazioni del Codice della Strada come guida senza patente o senza indossare il casco o per la mancanza della copertura assicurativa obbligatoria per legge.

GUIDATI E VENDUTI – Tra questi automobilisti, 147 sono stati trovati perfettamente in regola, mentre per gli altri i Carabinieri hanno accertato la violazione del divieto di utilizzo. In 19 casi, i veicoli avevano percorso effettivamente dei chilometri (per tre, la percorrenza riscontrata era superiore di oltre mille km a quella registrata alla data del sequestro), mentre due veicoli erano stati addirittura venduti, cosa ovviamente vietatissima. I loro proprietari ora rischiano una condanna da tre mesi a due anni di reclusione.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Michelin CrossClimate 2 SUV: aderenza sorprendente nei test

SicurAUTO.it al convegno sulla sicurezza delle batterie al Litio

Frenata automatica: ancora molti limiti nei test AAA da 50 km/h