Questo sito contribuisce alla audience de

Guida Acquisto Auto Usata | Consigli e Suggerimenti

Guida Acquisto Auto Usata | Consigli e Suggerimenti
CHE ARIA TIRA? - Tra gli accessori più utili e ricercati su tutte le vetture degli ultimi anni c'è senz'altro il climatizzatore ma anche questo deve essere efficiente e non emettere odore pestifero di scarpe da ginnastica usate. In tal caso il filtro antipolline va sostituito (a destra un filtro antipolline dopo 12 mesi) e la stufa ripulita con un prodotto sanificante spray specifico. L'impianto di climatizzazione crea un microclima all'interno dell'abitacolo (d'estate e d'inverno) che permette una guida più sicura e attenta. Può disappannare i vetri in inverno molto più velocemente del semplice condizionatore d'aria, garantendo prima un'ottima visibilità. E' importante però che il compressore si attivi senza emettere rumore di ferraglia e che l'aria fresca esca dalle bocchette nel giro di qualche minuto, in base alla temperatura esterna e del motore. Se ciò non dovesse avvenire va ricercata la causa del guasto, presumibilmente una perdita del gas refrigerante lungo le tubazioni, prima di precipitarsi a fare la sola ricarica. Accertate il corretto funzionamento dei comandi di flusso e direzionalità dell'aria, nonché del corretto funzionamento delle bocchette e dei relativi comandi di chiusura, l'oggetto antistress preferito da molti passeggeri nel traffico. Molte auto sono dotate di una centralina elettronica che comanda i servomotori per la regolazione delle paratie interne che indirizzano i flussi d'aria. Verificare la perfetta funzionalità di tutto il dispositivo perché la riparazione di questi componenti è molto costosa.
MEGLIO NON PRENDERE LA "SCOSSA" - L'impianto elettrico è una delle parti più complesse della vettura; potremmo accostarlo al sistema nervoso del corpo umano. Difatti sono le noie elettroniche i guasti che provocano le emicranie più forti quando  l'officina non sa come venirne a capo. Fate molta attenzione a tutte le spie che vi mostra il quadro strumenti: temperature, pressioni, livelli, spie di segnalazione e del corretto funzionamento di tachimetro e contachilometri. Se anche solo uno di questi non dovesse funzionare è meglio passare all'auto successiva piuttosto che lanciarvi in riparazione costose. Verificate quindi il funzionamento di tutti i dispositivi, inclusi fari, indicatori di direzione, lunotto termico, tergicristalli anteriori e posteriori ad ogni velocità, luci di cortesia, retrovisori elettrici, funzionalità dei pulsanti di sblocco tappo carburante e bagagliaio. Importante anche il clacson e/o le trombe di segnalazione acustica (non devono essere state modificate con prodotti non omologati). I cavi penzolanti sotto la plancia o interrotti non sono un buon segno: quei fili rimasti dopo l'eliminazione dell'antifurto difettoso, ad esempio, potrebbero essere ancora collegati all'impianto elettrico e provocare semplici noie o corto circuito.

Cerca Crash Test Auto

Stai per acquistare un’auto? Controlla se è davvero sicura! Clicca e scopri