A

AAS – Adaptive Air Suspension

17 giugno 2013 - 17:30

Il sistema adaptive air suspension risolve il classico conflitto tra buone caratteristiche di handling e comfort sospensivo commisurato a questa classe di vetture (la A8 ad esempio). L’adaptive air suspension garantisce il migliore comportamento possibile in qualsiasi condizione di marcia, riduce i movimenti della scocca grazie alla regolazione a variazione continua dell’effetto ammortizzante e ottimizza quindi tenuta di strada e comfort.

I dati di quattro sensori, posizionati in prossimità degli assi, e di tre sensori di accelerazione, posizionati sulla carrozzeria, vengono analizzati dalla centralina dell’adaptive air suspension. In pochi millisecondi, in base alla situazione di marcia rilevata, questa centralina calcola la regolazione dei singoli ammortizzatori per garantire sempre il massimo dinamismo di marcia e comfort.

Ad esempio sulla Audi A8 il guidatore può impostare quattro diverse modalità predefinite e quindi scegliere tarature decisamente sportive o più orientate al comfort sospensivo.

  • In modalità automatic, a vettura ferma o alle velocità consentite sulle strade extraurbane, la carrozzeria è a livello normale, con un’altezza dal suolo di 120 millimetri. Se la nuova A8 viaggia per più di 30 secondi a una velocità superiore a 120 km/h, la struttura si abbassa di 25 millimetri. Viceversa, quando la vettura viaggia per più di due minuti sotto i 70 km/h o non appena la velocità scende al di sotto dei 35 km orari, il livello si rialza nuovamente.

  • La modalità dynamic abbassa la vettura di 20 millimetri anche da ferma, portandola quindi a 100 millimetri di altezza dal suolo: il baricentro è più basso, le sospensioni pneumatiche hanno una taratura più rigida di molle e ammortizzatori. La taratura dell’assetto è quindi particolarmente agile.

  • La modalità comfort consente di affrontare molto dolcemente le sconnessioni di qualsiasi tipo in quanto alle basse velocità il sistema agisce più raramente sulle forze ammortizzanti. L’abbassamento automatico della carrozzeria rimane disattivato in modo da disporre sempre della massima fase di compressione.

  • La modalità lift può essere attivata al di sotto degli 80 km/h di velocità per aumentare ulteriormente di 25 millimetri l’altezza della carrozzeria. Questa modalità garantisce la caratteristica di smorzamento equilibrata della modalità “automatic” e si addice quindi particolarmente alla marcia su terreni sconnessi.

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Le spie cruscotto accese più ignorate dagli automobilisti

CES 2021: il sistema audio 3D Continental vince l’Innovation Award

Si può guidare con un occhio solo

Patente di guida: quali sono i requisiti visivi richiesti