Questo sito contribuisce alla audience de

Seggiolini auto e trasporto bambini: guida completa

Seggiolini auto e trasporto bambini: guida completa
I seggiolini per auto devono avere cinture regolabili in lunghezza e in altezza (si spostano verso l'alto sullo schienale del seggiolino quando il bambino cresce).

FIBBIA A PROVA DI... BAMBINO

L'aggancio delle cinture (generalmente a 4 o a 5 vie) è posizionato sul pancino del bambino. La chiusura ideale deve essere facile per un adulto (in modo da poter evacuare il bambino rapidamente in caso di urgenza) ma troppo dura per il bambino (che, statene certi, proverà in tutti i modi a slegarsi). Elementi che spesso non si trovano nei seggiolini più economici, molto diversi da quelli più confortevoli e sicuri; guarda il video sotto per capire cosa cambia.

OCCHIO AI DETTAGLI

Controllate le cinture: su alcuni modelli si arricciano in continuazione rendendo davvero snervante ogni salita in macchina. Meglio se sono larghe e non troppo sottili. E' importante che il seggiolino (gruppi 0 e 1, fino a 18 kg) abbia un sistema che permette di portarlo in posizione quasi orizzontale per i sonnellini a bordo. Per lo stesso motivo, è bene poter bloccare la testa del bambino che tende a rotolare a destra e a manca nelle curve durante il sonno. Guarda il video sotto per capire come è fatto un seggiolino di qualità.

E PROVATELI!

Provate il seggiolino "in loco" prima dell'acquisto: a causa della sagomatura dei diversi sedili auto, spesso un seggiolino non può essere fissato in modo ottimale su un determinato modello di auto. Se prevedete di spostare spesso il seggiolino da una macchina a un altra controllate che l'operazione sia facile. Leggete sempre molto attentamente il libretto di istruzioni fornito e conservatelo a portata di mano (magari sotto la fodera).

OMOLOGAZIONE

Seggiolino e rialzo devono essere omologati e per verificarne la regolarità bisogna controllare che ci sia un'etichetta con gli estremi dell'omologazione. I più recenti sono quelli appartenenti a uno dei gruppi di dispositivi costruiti secondo l'ultima normativa europea che riportano sul contrassegno le sigle: ECE R44-03 oppure ECE R44-04. 
Questo è l'esempio di un contrassegno di omologazione di ultimo tipo con la legenda:
  • 18 Kg - indica il massimo peso per il quale il seggiolino è stato progettato. È facilmente identificabile in quanto reca anche l'unità di misura cioè "Kg"
  • Universal - indica che il dispositivo può essere utilizzato su tutti i veicoli
  • E - lettera che sta ad indicare il marchio di omologazione ("e" minuscola, previsto dall'Unione europea, "E" maiuscola, secondo le norme ECE-ONU)
  • 1 - numero definisce il paese che ha rilasciato l'omologazione: Germania (l'Italia è identificata dal numero 3). Uno qualsiasi dei paesi UE va bene, non è fondamentale che il seggiolino sia stato omologato in Italia
  • 02. 30 10 27 - serie di numeri: la prima, se comincia con "02", indica che il seggiolino è omologato secondo la precedente normativa; se comincia con "03" segue l'ultima direttiva comunitaria, pertanto risponde a standard di sicurezza migliori. La seconda serie di numeri, invece, rappresenta il numero progressivo di produzione dal rilascio dell'omologazione. Possono essere utilizzati comunque anche i dispositivi omologati secondo la precedente normativa che sono caratterizzati dalla semplice sigla ECE R44.



Cerca Crash Test Auto

Stai per acquistare un’auto? Controlla se è davvero sicura! Clicca e scopri