Home / Manutenzione Auto e AfterMarket: cosa c'è da sapere / Parabrezza / Parabrezza montato male: gli errori più frequenti nella sostituzione

Parabrezza montato male: gli errori più frequenti nella sostituzione

E' solo un parabrezza, cosa potrebbe andare storto? E' questa la domanda che molti automobilisti si fanno alla ricerca del prezzo più conveniente, purché il parabrezza nuovo abbia il logo della Casa auto (scopri qui come viene prodotto e cosa indicano i simboli e le marcature). Dopo aver visto quanto è cambiato il parabrezza e come si ripara un parabrezza nel modo corretto, nel prossimo video di #SicurEDU parliamo con Lamberto Ingrà, Direttore Operativo e Supply Chain di Carglass Italia, degli errori e delle leggerezze più diffuse e pericolose che si possono commettere nella riparazione di un parabrezza. Quanto è importante sapere che chi monterà il parabrezza non commetta errori? Cosa bisogna chiedere al tecnico che installa il vetro oltre alla qualità del parabrezza montato? Nel video sotto vediamo quali sono gli errori che vanificano la sicurezza di un parabrezza di qualità.

GLI ERRORI CHE COSTANO LA SICUREZZA DEL VETRO - Nel video sopra Lamberto Ingrà ci spiega quanto la formazione di tecnici specializzati corra parallela all'abilità di un autoriparatore generico; la differenza tra le due figure è che ogni parabrezza è montato seguendo la stessa procedura in tutti i Centri Carglass nel mondo e con gli stessi materiali utilizzati anche in primo impianto dai Costruttori di auto. Vediamo insieme quali potrebbero essere gli errori commessi nell'installazione di un parabrezza e le conseguenze sul comfort e sulla sicurezza dei passeggeri. I controlli non devono mai essere demandati al fornitore del parabrezza (scopri quali sono i test sulla qualità dei vetri che fa Carglass) e non devono mai essere pochi in tutte le fasi di cui parleremo sotto, a partire dalla decontaminazione dei residui di produzione. Una volta certi che il parabrezza sia giusto (e non si può azzeccare a caso il ricambio esatto tra i 14 mila codici che Carglass gestisce nel suo HUB italiano Origlass), si passa allo smontaggio del parabrezza rotto con gli attrezzi giusti come l'Ezi-Wire (spesso chi fa poche sostituzioni di vetri l'anno usa attrezzi ormai superati, come il coltello manuale per tagliare il collante vecchio, vedi l'immagine allegata, che può scalfire la vernice protettiva sulla scocca e far affiorare ruggine a distanza di tempo, o peggio ancora un filo di acciaio tra l'interno e l'esterno dell'abitacolo). A differenza degli interventi di autoriparazione meccanica o elettrica, non si può smontare il parabrezza vecchio dall'auto e rimontare quello nuovo dopo la pausa pranzo, o mentre si aspetta che arrivi il ricambio. Ci sono tempi limite oltre i quali il collante vecchio sul telaio non offre un'adesione ottimale al nuovo collante. Poi si passa all'applicazione del nuovo collante poliuretanico - simile al silicone acetico per il fai da te ma con un modulo di elasticità molto superiore per non spezzarsi in caso d'incidente: non si può applicare seguendo semplicemente la "traccia" del collante vecchio sul telaio poiché ogni Costruttore indica quanto deve essere largo e alto il sigillante estruso con becchi specifici da applicare alla pistola. Se si applica troppo collante il parabrezza potrebbe sporgere dalla carrozzeria quanto basta a creare fastidiosi fruscii in autostrada, al contrario, se si applica poco collante il parabrezza potrebbe non aderire affatto al telaio e lasciare punti d'infiltrazione d'acqua e staccarsi in caso d'incidente. Ora che sapete cosa chiedere all'installatore oltre al logo e al prezzo, vediamo quando è possibile riparare un parabrezza anziché sostituirlo. Leggi Come e perché va riparato subito un parabrezza scheggiato.

Condividi: