Fari alogeni, a LED e Xenon: le differenze

Quando piove o si percorrono strade buie non c'è niente di più rassicurante di un fascio di luce intenso e profondo che illumina la strada e aiuta a reagire con calma davanti ad un pericolo o se un pedone attraversa la strada. Ecco perché molti automobilisti scelgono i fari allo Xenon o cambiano le lampadine alogene di serie con altre più prestazionali, talvolta senza conoscere i motivi del perché un faro allo Xenon sia migliore di un faro alogeno o perché una lampadina bianca di qualità sia anche più sicura di una standard. Montare una lampadina diversa, come vi mostreremo in questo speciale sul lighting auto, è un gioco da ragazzi, ma scegliere quella adatta e di qualità alle proprie esigenze di guida e sicurezza non è altrettanto facile senza conoscere tutti i segreti che la sola confezione non può svelare. Come si distinguono le lampade alogene più utilizzate nei fari? Cosa cambia tra i fari allo Xenon e le luci a LED? Ci aiuta a fare chiarezza Arnaldo Agnolon, Sales Channel Manager OSRAM Automotive Aftermarket. Scopri nel video qui sotto qui quali sono le differenze tra i vari fari e come il piccolo filamento influenza la luce emessa dai fari.

LO STRAORDINARIO LAVORO DEL PROIETTORE Una prima distinzione che bisogna fare e molti automobilisti avranno notato guardano i differenti fari alogeni delle auto è sicuramente tra fari con parabola riflettente (i più semplici) e quelli con proiettore (i più recenti). Nel primo caso la lampadina non illumina direttamente la strada anche se sembra puntare in quella direzione, ma il fascio luminoso viene amplificato e direzionato dalla parabola riflettente che si trova appena dietro la lampadina. Nel secondo caso, di recente molto diffuso e più compatto rispetto al primo, la lampada (sia alogena che xenon) si trova dietro la lente che svolge la funzione di proiettare il fascio luminoso sulla strada. Nei fari alogeni più comuni c'è un'ulteriore distinzione legata all'impiego di lampade H7 (che funzionano solo da anabbaglianti) e lampade H4 (che hanno 2 filamenti in un solo bulbo, quindi hanno la funzione anche di fari di profondità). E' facile capire che i fari con le H7 hanno il doppio delle lampadine per le funzioni separate di abbagliante e anabbagliante. Poi ci sono le luci Xenon che producono molta più luce delle lampadine alogene convenzionali e i fari a led, che sempre più spesso sono capaci di variare l'orientamento del fascio in base al raggio di sterzata ma anche di illuminare in modo puntuale specifiche zone della strada, ad esempio se viene rilevato un pedone al buio o un'altra auto proveniente dall'altra direzione per non accecarla con gli abbaglianti accesi. Come vedremo più avanti poi ci sono le lampadine a led retrofit in sostituzione alle lampadine ad incandescenza originali per le luci accessorie, una modifica che presto potremo fare in Italia così come è già regolamentata negli USA.

LA "QUALITA'" DELLA LUCE DIPENDE DAL FILAMENTO Quando ci si trova davanti allo scaffale di un negozio brico a scegliere tra decine di lampadine alogene, prezzo e confezione sembrano quasi sempre molto accattivanti, ma è importante fare attenzione alle marcature di omologazione. Sulla confezione deve essere presente l'indicazione ECE R37, la normativa europea che definisce le caratteristiche costruttive e di funzionamento delle lampade alogene abbinata al simbolo E seguito dal numero indicante il Paese della Comunità europea che ha richiesto l'omologazione. Oltre alle norme di omologazione però la qualità garantita da OSRAM passa per 38 controlli su un migliaio di parametri dimensionali, tra geometrici ed elettrici, che vengono eseguiti sulle lampade prima di essere inscatolate. Più i fari hanno una conformazione complessa e più è marcato l'impatto delle tolleranze del filamento sul confort e la sicurezza di guida, poiché il lavoro del proiettore è trasformare la luce proveniente da un filo di metallo di pochi millimetri in una superficie orientata in modo da non abbagliare le altre auto e di permettere al conducente di vedere anche a 50-70 metri. Per fare questo lavoro straordinario, la posizione del filamento delle lampade alogene deve essere molto precisa, una precisione e qualità di produzione che poi influenza direttamente la durata delle lampade. Dopo aver visto come funzionano i fari alogeni con riflettore e proiettore e le differenze rispetto ai fari allo Xenon e le luci a LED, vediamo ora come vengono prodotte le lampade Xenon e LED.

Condividi: