Nuova Honda Civic: brilla nei crash test Euro NCAP

Nuova Honda Civic: brilla nei crash test Euro NCAP La nuova generazione della Civic ottiene 5 stelle nei più severi crash test Euro NCAP

La nuova generazione della Civic ottiene 5 stelle nei più severi crash test Euro NCAP

22 Febbraio 2012 - 04:02

Nonostante il rialzo dei requisiti minimi per ottenere le cinque stelle, dopo essere stata sottoposta ai crash test Euro NCAP la nuova Honda Civic ottiene il massimo dei voti. Tutto ciò è dovuto a un insieme di accortezze progettuali e dispositivi di sicurezza che hanno solo uno scopo: proteggere gli occupanti anche negli impatti più severi.

STRUTTURA ROBUSTA – La scocca della nuova Civic è stata progettata seguendo le specifiche Honda “G-Con” (G-Force Control, un protocollo speciale riguadante la sicurezza passiva sviluppato da Honda), utilizzando tecnologie costruttive e materiali di nuova generazione che riescono ad assorbire l'energia anche negli scontri più severi, preservando l'integrità della cellula abitativa. Questo è stato dimostrato dal dato di arretramento del montante anteriore durante il crash test frontale a 64 km/h: solamente 16 mm, in pratica l'abitacolo è rimasto intatto. Molto contenuta anche la deformazione della cellula di sicurezza nel severo crash test laterale su palo alla velocità di 29 km/h.

SISTEMI DI RITENUTA EFFICACI – L'insieme dei sistemi di ritenuta ha lavorato egregiamente, fornendo un'ottima protezione ai manichini presenti nell'Honda Civic. L'airbag frontale lato guida a doppio stadio, quello del passeggero, i pretensionatori delle cinture con i relativi limitatori di carico, hanno protetto molto bene la zona superiore degli occupanti anteriori. Da segnalare anche il distaccamento programmato dei pedali, utilissimo per evitare ferite ai piedi del pilota durante un incidente frontale. Qualche piccolo problema potrebbe derivare da alcuni elementi rigidi presenti sotto la plancia. Il pilota non li tocca durante il crash test ma persone con una stazza differente dal manichino Hybrid III 50percentile potrebbero ferirsi lievemente in condizioni simili. Infine la geometria del sedile e dell'appoggiatesta protegge in maniera efficace dal colpo di frusta in caso di tamponamento a bassa velocità.

FIANCHI ROBUSTI – Nei due crash test laterali la protezione offerta al pilota è molto buona. La Civic ottiene il massimo dei punti disponibili nel test del carrello a 50 km/h e nel severo test del palo mancano solo gli 0,6 punti del torace per ottenere anche qui la migliore valutazione possibile.

BAMBINI E PEDONI AL SICURO – Bambini al sicuro nei due crash test eseguiti con i seggiolini Britax-Romer, il piccolo di 18 mesi è posizionato contromarcia e il più grande di 3 anni, invece, siede in maniera convenzionale. Insolitamente nel momento in cui si disattiva l'airbag del passeggero per collocare un seggiolino contromarcia sul sedile anteriore, una spia avverte in modo chiaro e inequivocabile sulla disattivazione del sistema airbag (quasi nessun modello di auto riesce ad essere così efficace). La protezione pedoni è molto buona, specialmente nelle zone dove vengono colpite le ginocchia (paraurti), l'anca (il bordo del cofano) e la zona centrale del cofano che attutisce gli impatti della testa di un bambino e di un adulto. Rimane tuttavia da migliorare ancora la zona dei bordi esterni del cofano, dove l'impatto con la testa non è ben ammortizzato e potrebbe ferire seriamente un pedone.

BEN DOTATA – Tutte le Honda Civic vendute in ambito europeo sono equipaggiate di ESC. Anche il dispositivo che avverte il mancato allacciamento delle cinture (SBR) è presente su tutti i 5 posti della vettura. Come optional a pagamento è da segnalare la disponibilità del sistema di emergenza CMBS, che sopra i 15 km/h, grazie ad un radar e ad altri sensori, percepisce l'imminente impatto con un'altra auto e attua delle misure per evitarlo, oppure per minimizzarne le conseguenze. A 3 secondi dall'impatto il pilota viene avvertito del pericolo tramite un cicalino acustico, a 2 secondi il pilota viene avvisato con degli strattoni sulla cintura e l'auto frena leggermente da sola, nell'imminenza della collisione l'auto effettua una frenata di emergenza e attiva i pretensionatori elettrici delle cinture di sicurezza. Nel caso in cui l'impatto vegna evitato, le cinture si allentano e si può proseguire normalmente il viaggio. Tutti i dettagli, punteggi, immagini e video li trovate nella scheda del crash test della Honda Civic 2012.

Commenta con la tua opinione

X