Lexus ES e Lexus IS. Rischi elevati nel crash test “small overlap” IIHS

La Lexus IS e la Lexus ES sono risultate le peggiori vetture testate nel crash test "small overlap" di IIHS. Ecco i dettagli dei test

23 agosto 2012 - 10:00

Le Lexus non offrono una buona prestazione nel nuovo crash test “small overlap” di IIHS (qui i dettagli della prova). Entrambe mostrano gravi mancanze strutturali e dei sistemi di ritenuta sicuramente migliorabili.

LEXUS ES

LA STRUTTURA – Lo spazio di sopravvivenza non viene mantenuto, a causa del collasso della struttura nella zona di giunzione del montante anteriore e il longherone sottoporta, che si separano. La deformazione del montante anteriore nella parte bassa è di ben 43 cm, con il poggiapiede che arretra di 19 cm. Notevole anche l'arretramento della plancia che si ferma a 29 cm nella parte bassa. Il volante arretra di 7 cm, si alza di 18 cm e si muove verso destra di 14 cm.

I SISTEMI DI RITENUTA – Grazie al notevole spostamento del volante, la testa del pilota sfiora l'airbag e si muove verso sinistra restando vulnerabile a contatti pericolosi con le strutture interne. Anche il torace non viene protetto dall'airbag. Nessun airbag laterale si è attivato nella collisione, lasciando vulnerabile tutta la parte laterale del corpo alle strutture dell'auto e a oggetti esterni.

LE LESIONI DEL PILOTA – Fratture sicure per la gamba sinistra, possibili conseguenze gravi anche per il bacino e per il femore sinistro.

LEXUS IS

LA STRUTTURA – Il montante anteriore rientra di 39 cm, il poggiapiede arriva addirittura a 42 cm di intrusione. La plancia si muove verso il pilota di ben 22 cm. Il volante si sposta verso destra di 13 cm. Entrambi i piedi del pilota vengono intrappolati dalle strutture della pedaliera. Per consentire l'estrazione del manichino dall'auto è stato necessario tagliare il pedale del freno.

I SISTEMI DI RITENUTA – La testa rimane in contatto con l'airbag per tutta la collisione, ma lo spostamento del volante verso destra lascia comunque vulnerabile la testa del pilota al contatto con le strutture laterali dell'auto. Il sedile si sposta in avanti e si inclina verso l'esterno dell'auto, consentendo il movimento della testa del manichino verso l'esterno del finestrino aperto. L'airbag a tendina sarebbe stato molto utile in una situazione come questa per trattenere la testa all'interno dell'auto, ma non è esploso al pari dell'airbag toracico nel sedile.

LE LESIONI DEL PILOTA – Fratture sicure per la gamba sinistra, molto probabili anche quelle alla gamba destra. Il resto del corpo è stato protetto bene.

Sia la Lexus ES che la Lexus IS hanno ottenuto il peggiore risultato possibile nella graduatoria IIHS: INSUFFICIENTE. Risultando le peggiori vetture testate nella categoria Berline Premium.

Tutte la auto testate le trovate in questo articolo

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO

Volvo condivide i dati degli incidenti e si concentra sui crash test sulle donne

Crash test auto stampata in 3D: quanto è sicuro un veicolo di plastica?

Euro NCAP: i primi crash test del 2019 a 5 stelle per 3 SUV