Ford Fiesta al top nei crash test Euro NCAP, tra luci e ombre per 8 modelli

Nuova sessione per i crash test Euro NCAP. Ford, Jeep, Kia, Mazda, Mercedes, Opel e Renault sono state valutate con risultati altalenanti

6 settembre 2017 - 11:00

Nove nuovi modelli vanno ad aggiungersi alla lista dei crash test Euro NCAP 2017. Cinque stelle sono state assegnate a Ford Fiesta, Jeep Compass, Mazda CX-5, Mercedes Classe C Cabriolet, Opel Grandland X e Renault Koleos. Si ferma a 4 stelle l'elettrica Opel Ampera-e e, con la dotazione base, Kia Rio e Kia Picanto hanno ottenuto solo 3 stelle. Il Safety Pack ha alzato il risultato a 4 stelle per Picanto e 5 stelle per Rio.Di seguito un'anticipazione dei risultati dei crash test che potrete consultare nel dettaglio attraverso video e schede alla pagina dei crah test.

FIANCHI DEBOLI In questa sessione ci sono stati molti problemi nei crash test laterali. La Jeep Compass (leggi qui la prova su strada in anteprima) non ha ottenuto punti per il torace nel crash test laterale del palo, con un rischio concreto di possibili lesioni fatali. Ha evitato al limite l'annullamento del punteggio della prova previsto per lesioni certamente letali. Un risultato decisamente non in linea con i precedenti modelli FCA basati sulla stessa architettura, dove sono sempre stati ottenuti punteggi molto elevati. Nel crash test laterale classico, il bambino di 10 anni seduto sui sedili posteriori della Mercedes Classe C Cabriolet (sai come funziona l'AirScarf? Scoprilo in questo video) ha colpito con la testa il telaio del tetto, essendo presente solo l'airbag laterale a protezione del torace. Anche la Classe C cabriolet ottiene un risultato scarso per la protezione del torace nel crash test del palo. Nello stesso test, il bambino di 10 anni della Kia Picanto, che abbiamo provato nella versione GT Line, vedi qui – subisce lesioni potenzialmente letali per la compressione del torace.

ELETTRICA INCOMPLETA Buono il comportamento generale dell'elettrica Opel Ampera-e, tuttavia sono state mosse alcune critiche sulla dotazione di sicurezza. Mancano, come già accaduto alla Opel Insignia, gli avvisi per le cinture slacciate sui posti posteriori. Una grave mancanza, in quanto gli occupanti non allacciati correttamente rendono inutile qualsiasi sistema di sicurezza, anche per i passeggeri correttamente allacciati. Inoltre la bassa valutazione della protezione dal colpo di frusta non consente di ottenere punti al sistema di frenata autonoma a bassa velocità, presente di serie e dal valido funzionamento.

UTILITARIE SICURE Anche la Ford Fiesta raggiunge la Seat Ibiza (leggi qui i risultati del crash della Ibiza), con una valutazione da 5 stelle anche con la sola dotazione di serie. Generalmente buona la protezione di adulti e bambini, e generoso l'equipaggiamento, che comprende: il limitatore di velocità, il mantenitore attivo della corsia di marcia e l'avviso per tutte le cinture slacciate. Manca solamente la frenata autonoma di emergenza, disponibile in opzione, per avere una dotazione da leader della categoria.

ASTICELLA ALTA Grazie alla protezione generale offerta nei crash test di adulti e bambini, l'occhio di riguardo rispetto ai pedoni investiti e una completa dotazione di sicurezza, Mazda CX-5, Opel Grandland X e Renault Koleos completano il gruppo delle auto di questa sessione, con un ottimo punteggio di 5 stelle.

Come di consueto sarà aggiornata la nostra area crash test, con i nuovi nove modelli valutati in questa sessione, e ogni scheda sarà corredata di foto, video e commenti in italiano.

 





 

Ford Fiesta
87%
84%
64%
60%

Jeep Compass
90%
83%
64%
59%

Kia Picanto
79%
64%
54%
25%

Kia Picanto (SAFETY PACK)
87%
64%
54%
47%

Kia Rio
85%
85%
62%
25%

Kia Rio (SAFETY PACK)
93%
84%
71%
59%

Mazda CX-5
93%
80%
78%
59%

Mercedes-Benz Classe C Cabriolet
89%
79%
66%
53%

Opel Ampera-e
82%
73%
75%
72%

Opel Grandland X
84%
87%
63%
60%

Renault Koleos
90%
79%
62%
75%

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Auto nuove: i sistemi di sicurezza fondamentali per Global NCAP

Crash test Alce, all’inventore del manichino il Premio Ig Nobel 2022

Honda WR-V: deludente nei crash test Latin NCAP con 1 sola stella