Fiat 500 USA. L'analisi del crash test NHTSA

Dopo la delusione dei giorni scorsi abbiamo voluto analizzare a fondo i crash test NHTSA della Fiat 500. Ecco cosa abbiamo scoperto

19 dicembre 2011 - 10:00

Nei giorni scorsi vi abbiamo raccontato la cocente delusione della Fiat 500 in versione USA testata nei crash test NHTSA. Abbiamo voluto verificare a fondo che cosa è successo e il perché della bassa valutazione ottenuta nei test americani, dopo che la vettura aveva superato a pieni voti sia i test IIHS, sia quelli di Euro NCAP. Ecco a voi una valutazione dei freddi valori che hanno fornito i manichini durante le prove, ricordandovi che la 500 USA ha subito numerose modifiche per essere venduta sul mercato statunitense (maggiori dettagli qui). Di conseguenza, i test descritti non valgono per la versione europe.

PROTOCOLLO SEVERO – I test effettuati con il protocollo NHTSA sono abbastanza severi e presentano delle varianti rispetto agli altri che hanno messo in ginocchio la protezione di numerose e blasonate vetture. Il test frontale prevede l'impatto con tutto il musetto della vettura a 56 km/h, un test molto severo per i sistemi di ritenuta (airbags, cinture e paraginocchia quelli principali) con a bordo il pilota (il manichino Hybrid III 50percentile) e un passeggero donna (Hybrid III 5percentile). Il test laterale avviene a 62 km/h con un carrello inclinato, che vuole simulare l'auto che buca lo stop a circa 27 km/h e viene colpita nella fiancata da un carrello di 1.500 kg a una velocità di 55 km/h. A bordo vi sono il pilota (manichino ES-2 50percentile) e il passeggero donna nel sedile posteriore (Sid IIs 5percentile). L'ultima prova prevede l'impatto della fiancata contro un palo a 32 km/h con a bordo un manichino donna SID-2s 5percentile.

4 STELLE NEL FRONTALE – Nell'impatto frontale la Fiat 500 ha ottenuto 4 stelle per il pilota e 3 stelle per il passeggero. Nessuno dei due rischia ferite letali durante il test. Tuttavia il passeggero rischia seri danni ai femori per via di un paraginocchia abbastanza rigido, una caratteristica accentuata dal posizionamento “tutto avanti” del sedile del passeggero a bordo durante l'impatto (essendo un manichino “donna” questo è normale). Il pilota, invece, è risultato ben protetto dall'airbag per le ginocchia: i valori rilevati dal “dummy” non destano alcuna preoccupazione. Per quanto riguarda la protezione della parte alta del corpo degli occupanti la situazione è generalmente buona ed esiste solo un medio rischio di ferite al torace per via della trazione delle cinture di sicurezza. La valutazione complessiva del test è stata di 4 stelle su 5.

“STRANE” STELLE NEL LATERALE – Nel crash test laterale la Fiat 500 ha ottenuto risultati molto altalenanti. Il pilota è stato protetto ottimamente, ottenendo le 5 stelle e bassissimi rischi di subire lesioni. La passeggera invece s'è fermata a 2 stelle. Secondo i pochi dati disponibili forniti da NHTSA, il valore di riferimento della testa (HIC) è risultato di 410 su un limite di 1000. Si presumono anche severe ferite al torace, ma purtroppo NHTSA ha fornito solo i dati relativi alla testa. Viene segnalata anche un'eccessiva pressione sull'addome, ma questa non viene tenuta in conto per la valutazione del test. In questo test la 500 ottiene complessivamente 3 stelle.

TRE STELLE SUL PALO – Il test del palo è stato valutato con 3 stelle su 5. La testa del manichino donna seduto al posto guida è stata ben protetta, fornendo un buon valore HIC (225, su un limite di 1000). Anche per questo test, purtroppo, NHTSA ha fornito solamente i dati che riguardano la protezione della testa. Molto probabili ferite di media entità a causa della pressione sul torace, ma non ne abbiamo l'assoluta certezza, mancando i rilevamenti completi. La valutazione complessiva dei due test laterali è pari a 2 stelle su 5.

RISCHIO RIBALTAMENTO – La Fiat 500 ha ottenuto 4 stelle, offrendo una buona resistenza al ribaltamento in caso di manovra d'emergenza. La vettura è dotata di ESC fin dall'origine e non ha mostrato nessuna anomalia nel test dinamico. La valutazione numerica è un rischio di ribaltamento del 14.5%, un buon risultato.

Complessivamente la Fiat 500 USA è stata valutata secondo il protocollo NHTSA 2011 con 3 stelle globali. Purtroppo al momento nessuna delle concorrenti è stata testata con il protocollo 2011, escludendoci la possibilità di effettuare eventuali confronti.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Brand auto: oltre 1 su 2 ricompra Toyota. La classifica 2022

Auto nuove, prezzi sino a +24% rispetto al listino negli USA

Richiamo Porsche per 4 modelli: 200 mila auto con problemi ai fari