Crash test Latin NCAP: la Volkswagen Golf ama i bambini

La fase di ottobre dei crash test latino americani ha assegnato 5 stelle a VW Golf e Toyota Corolla. La Golf ottiene il miglior punteggio bambini

23 ottobre 2014 - 18:10

Nuovo mini round per i crash test di Latin NCAP dopo la sessione estiva di agosto che ha visto le due vetture testate ottenere le 5 stelle per la protezione adulti. Si tratta della Volkswagen Golf, la prima vettura testata da Latin NCAP ad ottenere le 5 stelle, e della Toyota Corolla. . Entrambe le auto sono state sottoposte ai due crash test previsti dal protocollo Latin NCAP: il crash test frontale offset a 64 km/h e il crash test laterale (optional) a 50 km/h.

VOLKSWAGEN GOLF – La versione latino americana della berlina tedesca è prodotta in Messico e ha una dotazione di sicurezza completa già dalla versione base. Pretensionatori anteriori, doppio airbag frontale, airbag per le ginocchia del conducente, airbag laterali per il torace, airbag a tendina, ABS, ESC, avvisatori per le cinture slacciate e ancoraggi ISOFIX sono di serie su tutte le Golf vendute nei mercati sudamericani; una dotazione di sicurezza completissima per lo standard latino. Il punteggio ottenuto nell'impatto frontale è di 16,56 punti su 17, a dimostrazione dell'ottima protezione offerta agli occupanti anteriori dalla struttura molto robusta e da sistemi di ritenuta ben calibrati. La Golf è stata sottoposta anche al crash test laterale superato senza difficoltà, richiesto in opzione per ottenere le 5 stelle. I seggiolini ISOFIX posizionati sui sedili posteriori hanno protetto ottimamente i bambini di 18 mesi e 3 anni. La vettura è equipaggiata di un interruttore di disattivazione dell'airbag del passeggero e tutti i tipi di seggiolini per i quali è stata progettata sono installabili tranquillamente. La Volkswagen Golf è la prima vettura ad ottenere le 5 stelle Latin NCAP sia per gli adulti sia per i bambini.

TOYOTA COROLLA – La Toyota Corolla per il mercato sudamericano è prodotta sia in Brasile sia negli USA a seconda del paese di destinazione. L'equipaggiamento di sicurezza di base non è dei più completi, in quanto mancano all'appello gli airbag laterali e quelli a tendina. Di serie invece gli airbag frontali e per le ginocchia del conducente, i pretensionatori delle cinture, gli avvisatori per le cinture slacciate, l'ABS e gli ancoraggi ISOFIX per i seggiolini dei bambini. La struttura dell'abitacolo regge bene nel crash test frontale a 64 km/h, le uniche zone dove vengono perse frazioni di punti sono i toraci degli occupanti anteriori. La Corolla ottiene 15,83 punti su 17 nell'impatto frontale. Sottoposta al crash test laterale optional, che si utilizza per ottenere le 5 stelle, la vettura ha dato un riscontro positivo. Il bambino di 3 anni non ottiene un punteggio adeguato (5,25 su 8) per ottenere le 5 stelle per la protezione dei bambini. Il bambino di 18 mesi, posizionato in un seggiolino ISOFIX contromarcia viene protetto in maniera ottima. La Toyota Corolla è dotata di un interruttore che permette la disattivazione dell'airbag del passeggero. Il risultato complessivo è di 5 stelle per la protezione degli adulti e 4 stelle per quella dei bambini.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Auto più sicure al mondo: la prima auto indiana a 5 stelle Global NCAP

Si può guardare la TV in auto

Si può guardare la TV in auto?

Anziani al volante: Toyota presenta l’acceleratore intelligente che evita incidenti