Crash test Euro NCAP di ottobre: analisi dei risultati

Nella nuova fase dei crash test Euro NCAP 11 auto su 12 hanno ottenuto il massimo punteggio disponibile. Ecco i risultati nel dettaglio

27 ottobre 2011 - 12:35

I nuovi crash test Euro NCAP hanno premiato undici nuove vetture con le 5 stelle. Solo la Lancia Voyager si è fermata a 4 stelle. Ma se fosse già in vigore il nuovo protocollo Euro NCAP solamente tre modelli manterrebbero il più alto riconoscimento. Ecco i risultati nel dettaglio.

BUONA PROTEZIONE AGLI ADULTI – Molte delle automobili testate in questa sessione hanno protetto gli occupanti in maniera eccellente, specialmente la protezione di ginocchia e femori è migliorata molto rispetto al passato. Purtroppo la Lancia Voyager non riesce a proteggere il femore sinistro del passeggero, le rigidità presenti nella plancia potrebbero causare una grave frattura a questa parte del corpo. Mentre la Hyundai Veloster è l'unica automobile a proteggere al 100% il pilota in caso d'impatto contro un palo o un albero.

COFANI ATTIVI – Dilaga la presenza del cofano “attivo” per la protezione dei pedoni nei nuovi modelli testati. Il sistema attraverso dei sensori posti nel paraurti riconosce l'investimento del pedone, facendo scattare un dispositivo che alza il bordo posteriore del cofano per allungare lo spazio di frenata della testa del malcapitato investito dall'auto. Tuttavia l'unica automobile che riesce a proteggere il pedone oltre la soglia del 60% (richiesta per le 5 stelle dal prossimo anno) è la Mercedes Benz Classe M.

PICK UP SICURO – Alla Ford Ranger spetta il primato per la protezione degli adulti nella sua categoria. Con un risultato di 96% nella protezione degli adulti si pone ai vertici delle auto testate, non solamente della categoria dei pick-up. Ottima e mai raggiunta da nessun'altra l'alta protezione offerta ai pedoni investiti, ben l'81%, il tutto grazie ad un frontale progettato correttamente e con le giuste zone di assorbimento di energia. Un vero successo per un'auto grande e alta che nessuno avrebbe mai immaginato essere così “dolce” verso i pedoni.

ESC ORMAI SU TUTTE – Quasi tutte le vetture testate oggi da Euro NCAP sono equipaggiate con sistema di controllo della stabilità. Solamente qualche versione della Toyota Yaris non offre il dispositivo di serie. L'ente che ha effettuato i crash test, tuttavia, basa la sua valutazione su tutti i paesi della Comunità Europea, quindi non è escluso che nella maggioranza degli stati la Yaris sia offerta sempre con  l'ESC di serie.

ULTIMI TEST PRIMA DEL CAMBIO – Nel 2012 sarà attuata una modifica ai punteggi minimi richiesti per le 5 stelle, e sarà obbligatorio dotare tutte le versioni con il sistema ESC in tutti i Paesi, nessuno escluso. Se ci trovassimo già nel 2012 solamente tre automobili su undici avrebbero ottenuto il massimo riconoscimento. Nel dettaglio solo la BMW Serie 1, la Mercedes Classe M e il Ford Ranger sarebbero auto “a 5 stelle”.

Qui sotto trovate i link alle schede delle automobili testate, tutte con commenti in italiano, foto e video.

Vi lasciamo al filmato di Euro NCAP sulla protezione dei pedoni, e vi rimandiamo alla prossima fase: 23 novembre 2011.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Incidente tra auto e SUV: fuoristrada più sicuri dei Pickup

Crash test Peugeot 208 e Jeep Cherokee: poco sicure per i pedoni

Tesla Model 3 e Audi e-tron, le elettriche più sicure nei crash test 2019