Crash test Euro NCAP, le più sicure del 2014

Fra i 40 modelli testati nel 2014 da Euro NCAP, quali sono state le vetture più sicure per ogni categoria?

8 gennaio 2015 - 17:00

Come ogni anno Euro NCAP traccia una classifica finale per eleggere le vetture più sicure di ogni categoria testata nei propri crash test. Nel 2014 sono state valutate 42 vetture secondo il protocollo Euro NCAP 2014: 13 utilitarie, 9 berline compatte, 4 berline medie, 1 berlina premium, 7 piccoli monovolume, 6 piccoli SUV, 1 SUV di grandi dimensioni e un veicolo commerciale. Cinque vetture erano ad alimentazione alternativa: ibrida o elettrica.

PIU' RESTRITTIVO – Il protocollo 2014 Euro NCAP ha introdotto alcune valutazioni più severe per l'ottenimento delle 5 stelle: la valutazione dei dispositivi di frenata autonoma AEB sia a bassa che ad alta velocità, i dispositivi di avviso o mantenimento della corsia di marcia, la protezione dal colpo di frusta sui posti posteriori e un test più realistico per la valutazione della protezione della gamba del pedone investito.

LE MIGLIORI – Unica utilitaria ad ottenere le 5 stelle, e quindi in vetta alla classifica è stata la Skoda Fabia. La piccola Skoda ha ricevuto buone valutazioni generali, ad eccezione della prevenzione del colpo di frusta per i posti posteriori in caso di tamponamento. Per le berline compatte la Nissan Qashqai è la migliore della categoria. Migliorabile solamente la prevenzione dal colpo di frusta sui posti anteriori, di livello mediocre. La Mercedes Classe C ottiene il primato per le berline medie, con oltre il 92% registrato per la protezione degli adulti. Nella simulazione dell'investimento del pedone, tuttavia, rimane ancora potenzialmente pericoloso il bordo anteriore del cofano, che non protegge il bacino in maniera adeguata. Il miglior piccolo monovolume è la Volkswagen Golf Sportsvan. Nonostante la buona prestazione generale della monovolume tedesca la protezione del torace nel crash test laterale del palo è migliorabile, così come la protezione del bacino del pedone. Il SUV più sicuro è il Land Rover Discovery Sport, unico mezzo testato dotato di frenata autonoma a bassa velocità di serie anche sulla versione base. Equipaggiato anche di airbag per i pedoni, resta solamente da migliorare la protezione del bacino dell'investito. Lexus NX e Tesla Model S sono le due vetture ad energia alternativa più sicure dell'anno.

SI ABBASSANO I COSTI – Michiel Van Ratinger, segretario generale Euro NCAP aggiunge un'importante riflessione su questi risultati: “la maggiore diffusione dei sistemi di sicurezza avanzata quali la frenata autonoma e il mantenitore della corsia di marcia, permetterà una riduzione dei costi di questi dispositivi. Le opportunità d'installazione di serie a costi abbordabili di questi dispositivi saranno più elevate, anche per vetture di segmenti inferiori.”

2015, COSA SUCCEDERA'? – Grandi novità nei nuovi crash test. Fra qualche giorno saremo in grado di mostrarvi tutti i dettagli del nuovo protocollo 2015 Euro NCAP, al momento vi sveliamo solamente che ci sarà un crash test frontale completamente inedito e i due impatti laterali subiranno importanti modifiche. L'unica prova invariata rimarrà il crash test frontale offset a 64 km/h. Sarà valutata inoltre la reale presenza degli airbag laterali della testa sui posti posteriori e la protezione reale offerta a persone di corporatura minuta, più vulnerabili negli incidenti frontali rispetto a persone di stazza media. Restate sintonizzati per i primi risultati dei nuovi crash test Euro NCAP 2015.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Auto nuove: i sistemi di sicurezza fondamentali per Global NCAP

Crash test Alce, all’inventore del manichino il Premio Ig Nobel 2022

Honda WR-V: deludente nei crash test Latin NCAP con 1 sola stella