Crash test Euro NCAP: 5 stelle per Focus e XC40

La nuova sessione dei crash test Euro NCAP assegna il massimo punteggio alla nuova Ford Focus e a Volvo XC40. Aggiornato il risultato 2017 di BMW X4

18 luglio 2018 - 11:25

La seconda sessione di crash test Euro NCAP del 2018 ha come protagoniste due nuovi modelli: la rinnovata compatta Ford Focus e il nuovo piccolo SUV di casa Volvo, la XC40. Entrambe hanno ottenuto il massimo punteggio di 5 stelle, in particolare la Volvo XC40 ha ottenuto uno dei migliori punteggi di sempre per la protezione degli adulti, ponendola fra le migliori 5 degli ultimi 3 anni. Inoltre è stato aggiornato il risultato 2017 della BMW X3, rendendolo valido anche per la versione più sportiva X4, con alcuni test di verifica.

BUONI ASSISTENTI Entrambi i modelli hanno ben figurato nell'area di prova dei sistemi di assistenza alla guida. Sia la Focus che la XC40 sono equipaggiate con i sistemi di frenata autonoma con riconoscimento di pedoni e ciclisti, che tuttavia si comportati in maniera altalenante nella nuova batteria di prove, anche al buio. Inoltre la XC40 è dotata del sistema ELK, che interviene sterzando nel caso di cambio corsia con traffico in arrivo. Conferme anche per il sistema di frenata autonoma, che in entrambi i modelli interviene per evitare tamponamenti a bassa e ad alta velocità. L'importanza della presenza fin dal modello base di questi equipaggiamenti è enorme, prevenire gli incidenti è sempre la miglior arma per una sicurezza stradale a 360 gradi.

POGGIATESTA MIGLIORABILI La nuova generazione di Ford Focus ottiene buone valutazioni generali nei quattro crash test previsti da Euro NCAP. L'unico appunto è riservato alla protezione dal colpo di frusta sui posti anteriori, che è stata valutata come mediocre. Questa mancanza non ha reso possibile fornire valutazioni al sistema di frenata autonoma a bassa velocità, che richiede il pre-requisito della buona valutazione nel test di tamponamento. I bambini sono stati protetti in maniera ottima nel crash test frontale offset e in quello laterale. La protezione pedoni si rivela accettabile, le parti esterne del cofano e i bordi del parabrezza sono troppo rigidi. Il sistema di frenata autonoma si comporta molto bene con i pedoni e in maniera accettabile con i ciclisti. L'equipaggiamento di sicurezza della Focus è completo fin dalla versione base: è presente il segnalatore del limite di velocità con relativo limitatore, il mantenitore della corsia di marcia e il sistema di frenata autonoma ad alta velocità. La valutazione globale della Ford Focus è di 5 stelle.

FRENATA CON QUALCHE LIMITE La Volvo XC40 ottiene il massimo punteggio nel crash test offset e nei crash test laterali. La pressione sul torace del passeggero posteriore nel crash test frontale pieno fa perdere qualche frazione di punto alla valutazione complessiva.  Il sistema City Safety evita tutti i tamponamenti previsti nel protocollo di prova. La protezione dei bambini nei crash test è ai massimi livelli. Qualche criticità è stata riscontrata nel test di investimento dei pedoni, con le estremità del bordo del cofano e i montanti del parabrezza non in grado di ammortizzare adeguatamente bacino e testa del pedone investito. Qualche limite è stato riscontrato nel test del sistema di frenata autonoma sui pedoni in condizioni di scarsa luminosità e nell'approccio con i ciclisti. Il sistema di mantenimento della corsia è in grado di riconoscere situazioni di pericolo con il traffico in arrivo dalla direzione opposta, il sistema effettua una sterzata di emergenza per rientrare in corsia. Presenti anche di serie il limitatore di velocità con rilevazione dei segnali stradali e il sistema di frenata autonoma ad alta velocità. Anche la Volvo XC40 ottiene le 5 stelle.

AGGIORNAMENTO BMW La BMW X4 ricalca il risultato della sorella BMW X3 testata lo scorso anno. Per la differente conformazione delle fiancate  sono stati rieffettuati i due crash test laterali. L'unica differenza riscontrata è la miglior protezione nel crash test del palo, dove il torace del conducente ottiene il massimo punteggio rispetto alla valutazione mediocre dell'X3. Il risultato resta di 5 stelle, con valutazione 2017, senza i test aggiuntivi per la valutazione del sistema di frenata autonoma con riconoscimento pedoni e ciclisti

 
Anno





 

Ford Focus
2018
85%
87%
72%
75%

Volvo XC40
2018
97%
87%
71%
76%

BMW X3/X4
2017
93%
84%
70%
58%

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO

Guida autonoma: il test del Pilot Assist su Volvo V60

Baidu al Salone di Shanghai: tutte le auto autonome del Google cinese

Guida autonoma: il test del Safety Sense su Toyota Corolla