Crash Test Compatibilità: smart contro Mercedes Classe S

5 aprile 2016 - 20:05

Siamo al centro crashtest TUV di Monaco di Baviera… ed il seguente il test è stato condotto dalla rivista Auto Motor und Sport.

Sotto un gazebo c’è una smart & pure gialla con due manichini a bordo. In un prefabbricato c’è una Mercedes S 600 grigia, sempre con i manichini dentro. Questa differenza di luoghi di partenza potrebbe far presagire a priori il risultato del test… ma aspettate.

Parte la sirena, precise come due orologi svizzeri partono le vetture, entrambe raggiungono i 50 km/h richiesti e si puntano come poche, la smart che sembra dire “aspetta che ti faccio vedere chi sono io”, e la Mercedes “ma fammi il piacere di …”.

Eccole… BOOM!!!

La Mercedes fa letteralmente schizzare indietro la piccola che dall’impatto salta indietro di oltre 15 metri dal punto dell’impatto e, dopo aver fatto un giro su se stessa (!), si ribalta sul lato guida! Incredibile!

Tutto si ferma.

Vediamo le varie fasi della prova

Sembra che questa simpatica smart vada a fare un giro per la pista, ma…

Ecco che spunta il paraurti della Classe S… arrivano i dolori!!

Da 50 Km/h a 0 in meno di un metro. Ecco l’effetto distruttivo di oltre 2000 kg della S600 sui “pochi grammi” della smart

“Dlin Dlon…assistenti di volo prepararsi al decollo…”, e inizia il volo della smart…

Dopo essersi girata di 180° punta sulle ruote di sinistra (la Mercedes si è già fermata)

Si appoggia delicatamente (!?) sul musetto…

…poi sul tetto e finisce il suo “trotterellare” sulla portiera del pilota.

[Pag2-Risultati ed analisi dei dati-risultati-ed-analisi]

Andiamo a vedere insieme i risultati di questo scontro che non lascia presagire nulla di buono per i passeggeri della smartIl botto è stato forte e l’atterraggio della smart non proprio morbidissimo. I tecnici si avvicinano alle auto per vedere come se la sono cavata. Beh le foto di qui sotto non lasciano prevedere nulla di buono per gli occupanti della smart, ma l’apparenza potrebbe ingannare.

Meglio lasciare spazio a tecnici.

[Pag3-Dettagli smart & pure-dettagli-smart]

Le decelerazioni rilevate dai manichini sono alte (più sono scure peggio è)

“Chiamate 4 persone subito!!” – “Ma che c’è??”
C’è da girare una smart!! 🙂

E le persone accorsero… Oplà! Ecco la smart pronta per le rilevazioni.

Simile all’uomo..anche nel peso! 😀

La smart ha subìto la forza di un equivalente impatto contro un muro a 70 km/h! Quindi è stato un impatto violentissimo.

Le portiere apribili a mano dopo l’impatto e l’abitacolo quasi intatto lasciano di stucco davanti ai poteri della cellula di sicurezza Tridion.

Tuttavia in questo modo tutte le decelerazioni se le beccano i passeggeri.

Il pilota ci lascia un ginocchio, e subisce, alla gamba destra, qualche contusione guaribile però in pochi giorni. Se la passa meglio il passeggero che viene semplicemente strattonato un po’ al torace.

Ricordiamo che però i manichini avevano le cinture indossate ed è grazie a queste che i danni subiti sono stati molto attenuati!!

 

[Pag4-Dettagli Mercedes Classe S 600-dettagli-mercedes-classe-s]

Le decelerazioni rilevate dai manichini sono alte (più sono scure peggio è)

Basta guardare le immagini…

Come mai potranno mai uscire gli occupanti da una macchina così ridotta? Con le proprie gambe, e magari dopo possono anche fare due salti… senza esagerare.

Degno di nota il muso ben deformato dalla smart, che le ha passato l’energia, e lei che abbonda di zona deformabile, l’ha presa molto volentieri.

Paragonabile ad un impatto contro un muro a 30 km/h… pensate solo a questo! Abitacolo come nuovo (a parte l’apertura di 5 airbag: frontali, laterale guida e post. sinistro, airbag a tendina sinistro).

Un grosso saluto dai nostri inviati!

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO

Crash test SUV: Citroen a 5 stelle solo con gli optional

Il seggiolino Chicco Oasys i-Size bocciato dal TCS: la fibbia cede nel test

Uber, nuove regole sulla sicurezza: solo auto a 5 stelle in Australia dal 2019