Cinture di sicurezza posteriori slacciate. Un nuovo crash test ADAC

Un nuovo crash test effettuato da ADAC mette in luce i gravissimi danni causati da chi non allaccia le cinture di sicurezza sul sedile posteriore

29 ottobre 2012 - 10:00

Un nuovo crash test effettuato dall'ADAC ha voluto ricreare uno scenario tristemente tipico sulle strade tedesche, che accade quotidianamente anche sulle strade italiane, un comportamento corretto sempre sottovalutato da molti italiani, che potrebbe arrecare preoccupanti lesioni (anche letali) quando non viene attuato. Allacciarsi le cinture di sicurezza anche sul sedile posteriore.

RITORNO A CASA – Situazione tipica che potrebbe accadere ogni giorno, quattro ragazzi tornano a casa a bordo di un'utilitaria acquistata usata a buon prezzo e non equipaggiata di importanti dispositivi di sicurezza attiva presenti su molte auto nuove, in particolare manca l'ESC. A causa dell'asfalto scivoloso o di un improvviso colpo di sonno la vettura va a sbattere frontalmente contro un albero. A bordo della vettura, una Fiat Panda in questo caso, troviamo una ragazza minuta al volante (simulata da un manichino Hybrid III 5percentile) che utilizza la cintura di sicurezza, dietro di lei un ragazzo robusto (manichino Hybrid III 95percentile) non assicurato con la cintura di sicurezza. Sul lato passeggero abbiamo un ragazzo di media statura (manichino Hybrid III 50percentile) cinturato, e dietro di lui un altro ragazzo di media stazza con la cintura di sicurezza allacciata. La Panda equipaggiata di doppio airbag frontale e pretensionatori per le cinture anteriori va a colpire l'albero alla velocità di 70 km/h.

RISULTATO DRAMMATICO – La vettura si deforma in maniera pesante, l'impatto contro l'albero provoca l'intrusione nell'abitacolo della meccanica, con le relative conseguenze per le gambe degli occupanti anteriori, ma ciò che desta più preoccupazione sono le conseguenze create dal passeggero posteriore non cinturato. La ragazza alla guida viene letteralmente schiacciata dal passeggero libero di muoversi in avanti. La cintura di sicurezza anteriore non può sopportare anche il carico del passeggero posteriore che spinge sul sedile, quindi le lesioni sul torace sono letali per la conduttrice. La testa del passeggero senza cintura va a sbattere contro quella della ragazza alla guida, provocandosi lesioni mortali e contribuendo a peggiorare la situazione delle ferite della pilota. L'airbag del volante cede alla pressione delle due persone, rendendo inutile il lavoro per il quale è stato progettato.

CHI SI CINTURA VINCE – Discorso diametralmente opposto per i due ragazzi cinturati. Il passeggero anteriore viene correttamente protetto dalla cintura di sicurezza e dall'airbag. Da segnalare solamente i danni alle gambe per via delle intrusioni della meccanica e un piccolo contatto fra la testa e la plancia, a causa delle alte decelerazioni dell'impatto simulato. Il passeggero posteriore grazie alla cintura di sicurezza viene mantenuto correttamente al suo posto, provocandosi solamente qualche danno al torace. Cose di poco conto rispetto a ciò che è accaduto alla conduttrice e al passeggero seduto dietro di lei senza cintura che purtroppo non sono sopravvissuti all'impatto.

LO DICIAMO ANCORA! – Come abbiamo già parlato in altri casi, allacciarsi le cinture sui sedili posteriori non è meno importante di allacciarsi le cinture anteriori. Gli schienali dei sedili, le cinture anteriori e gli airbag frontali sono progettati per proteggere solamente per l'occupante anteriore. Il passeggero posteriore deve assolutamente affidarsi alla propria cintura di sicurezza, per prevenire lesioni gravi ed eventuali espulsioni dall'abitacolo, e soprattutto in caso di impatto frontale non crea inutili ed evitabili pericoli ai passeggeri anteriori.

Nel filmato che segue prestate particolare attenzione a cosa succede alla guidatrice e al passeggero dietro di lei.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Tesla Model 3 e Audi e-tron, le elettriche più sicure nei crash test 2019

Incidente auto risarcimento ridotto

Incidente auto: risarcimento ridotto se il passeggero è senza cintura

7 auto a 5 stelle: la Mercedes elettrica EQC brilla nei crash test Euro NCAP