BMW Serie 3. Problemi nel nuovo crash test IIHS

Una struttura da rivedere e dei sistemi di ritenuta poco contenitivi non hanno permesso alla BMW Serie 3 di ottenere buon risultato nel test IIHS

21 agosto 2012 - 10:00

Una struttura da rivedere e dei sistemi di ritenuta poco contenitivi non hanno permesso alla BMW Serie 3 di ottenere un risultato dignitoso nel nuovo e severo crash test “small overlap” di IIHS (qui i dettagli delle modalità di prova).

LA STRUTTURA – L'abitacolo non viene ben protetto dalla scocca della Serie 3. Le intrusioni sono notevoli, ad esempio il poggiapiede arretra di 40 cm per la pressione della ruota e il pedale del freno rientra di 34 cm. Il volante arretra solamente di 1 cm, ma si sposta abbastanza verso l'alto di 16cm. Anche la plancia arretra pericolosamente di 16 cm verso il pilota.

I SISTEMI DI RITENUTA – La testa del pilota colpisce correttamente l'airbag senza scivolare di lato. Tuttavia il notevole innalzamento dello sterzo non permette al torace di essere ben protetto dall'airbag, e in aggiunta la cintura permette un eccessivo movimento in avanti di quest'ultimo. L'airbag a tendina si apre correttamente, ma non è abbastanza esteso in avanti per proteggere la testa dalle strutture laterali dell'abitacolo. L'airbag sul sedile non si attiva, lasciando vulnerabile il torace alle strutture laterali dell'auto.

LE LESIONI DEL PILOTA – Il manichino tramite le proprie strumentazioni indica lesioni certe per la tibia, la caviglia e il piede sinistro. Possibili lesioni gravi anche per la gamba destra. La parte alta del corpo non presenta rischi di lesioni gravi.

Il risultato finale della BMW Serie 3 è MARGINALE, l'unico risultato peggiore possibile nella scala di IIHS è INSUFFICIENTE. Quando il test “small overlap” verrà introdotto nella valutazione Top Safety Pick di IIHS la Serie 3 non potrà più fregiarsi di questo prestigioso riconoscimento.

Tutte la auto testate le trovate in questo articolo

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO

BMW: la svolta saranno i comandi vocali

Volvo condivide i dati degli incidenti e si concentra sui crash test sulle donne

Crash test auto stampata in 3D: quanto è sicuro un veicolo di plastica?