La nuova Chrysler 300 raggiunge il massimo della sicurezza per IIHS

La nuova Chrysler 300 raggiunge il massimo della sicurezza per IIHS La nuova berlina americana

La nuova berlina americana, che verrà venduta in Europa col marchio Lancia, supera a pieni voti tutti i nuovi crash test dell'ente americano IIHS...

31 Gennaio 2011 - 05:01

La nuova berlina americana, che verrà venduta in Europa col marchio Lancia, supera a pieni voti tutti i nuovi crash test dell'ente americano IIHS (qui i dettagli del protocollo). Migliorando la prestazione della serie precedente, soprattutto nel crash test laterale e nella prova di tamponamento.

SORELLE AMERICANE – La versione testata da IIHS è la Dodge Charger, che condivide praticamente tutto con la versione Chrysler, la 300. La versione europea (Lancia Thema) verrà presentata al prossimo Salone di Ginevra, ma le differenze fra le tre auto saranno comunque minime.

CONFERMA L'IMPATTO FRONTALE – Già la serie precedente aveva ottenuto un buon risultato nel crash test frontale a 40 miglia orarie (64km/h) offset contro la barriera deformabile, ottenendo la migliore valutazione in tutte le aree verificate. La nuova 300 è stata sottoposta alla verifica del test, che consente ai funzionari di IIHS di presenziare ad un test effettuato internamente dalla Casa, e tramite i dati acquisiti sviluppare il giudizio finale. Questo giudizio non potrebbe essere migliore per la Chrysler, massimo punteggio in tutte le aree di giudizio, quindi la valutazione globale del test frontale è BUONA.

ERA FRA LE PEGGIORI NEL TEST LATERALE – Severo il crash test laterale, che prevede l'impatto a 30 miglia orarie (50km/h) di un carrello nella fiancata dell'auto. La severità della prova è data dalla conformazione del carrello, con il suo peso, l'altezza del muso e la sua rigidità simula un SUV o un pick-up, che va ad impattare sulla fiancata dell'auto. Per proteggere bene i due manichini, che simulano una donna di bassa statura (qui i dettagli tecnici), la scocca deve reggere l'intrusione della barriera, e la dotazione deve prevedere dei validi airbag laterali che coprono la zona della testa. La generazione precedente della 300C fu testata ben 3 volte da IIHS. Il primo test prevedeva gli airbag a tendina, optional all'epoca, nel secondo test venne utilizzata una 300C standard, senza airbag e nel 2010 venne testata la 300C con i nuovi airbag a tendina (standard) e l'airbag toracico nel sedile (disponibile standard solo nel 2010). Nel test senza airbag la prestazione fu SCARSA, per via della mancata protezione della testa, che urta il muso del SUV. Pesanti anche le ripercussioni sul torace e il bacino del pilota. Nel test con i soli airbag a tendina migliora di molto la protezione della testa, che viene ben coperta dall'airbag, ma il torace continua a subire pressioni elevate, il risultato finale è MARGINALE. Con l'aggiunta dell'airbag toracico la prestazione globale non migliora (MARGINALE) il torace subisce sempre pressioni eccessive.

OGGI TUTTA UN'ALTRA COSA – Oggi la 300 protegge alla perfezione gli occupanti nel test laterale. La vettura testata dispone di airbag a tendina e toracico di serie su tutte le versioni, che nel test dimostrano la loro validità. La scocca regge in maniera accettabile alle intrusioni della pesante barriera, e le pressioni sui manichini sono tutte confinate in un livello buono. La valutazione complessiva del test laterale è BUONO.

TETTO ULTRA RESISTENTE – Nella prova di schiacciamento del tetto la nuova 300 viene schiacciata dalla pressa meccanica senza collassare fino ad un peso di 9870kg. Considerando che la vettura in prova pesava 1847kg, la 300 riesce a sopportare una spinta sul tetto pari a 5,37 volte il suo peso. Questa valutazione la porta al vertice della propria categoria, facendole guadagnare la valutazione BUONO per questo test.

BUON TAMPONAMENTO – La vecchia serie presentava un  poggiatesta ben dimensionato e posizionato, ma al test dinamico sulla slitta, che simula un tamponamento, la protezione dal colpo di frusta era MARGINALE. La nuova conferma il buon posizionamento del poggiatesta, ma nella prova su slitta la protezione dal colpo di frusta è BUONA.

TOP SAFETY PICK – Grazie alla prestazione pari a BUONO in tutti e 4 i test dinamici e alla presenza del sistema ESC su tutte le varianti la nuova Chrysler 300/Dodge Charger ottiene il riconoscimento “Top Safety Pick”, riservato alle auto più sicure secondo l'IIHS. Di buon auspicio anche per la versione che raggiungerà l'Europa, la Lancia Thema. Di cui aspetteremo il crash test Euro NCAP.

Qui trovate il video del crash test laterale effettuato da IIHS sulla versione Dodge. Sotto, invece la galleria con le foto del test.

1 Commento

francesco
14:25, 31 Gennaio 2011

L'era Marchionne Inizia alla grande!!!!!!!!!!!! Complimenti.

X