Crash Test Renault Espace 2003

2003

Autovettura valutata secondo il protocollo euroncap 1996/2008

15 gennaio 2003 - 11:14

Protezione adulti

Vengono valutate: la protezione offerta agli occupanti adulti nei crash test frontali e laterali, la prevenzione dal colpo di frusta nei tamponamenti a bassa velocità e la funzionalità del sistema di frenata d’emergenza autonoma (AEB) per evitare incidenti urbani.

35.0 pt

protezione bambini

Viene misurata la protezione offerta ai bambini seduti sugli appositi seggiolini (posizionati nei sedili posteriori) nei crash test frontale e laterale con speronamento. Viene verificata anche la funzionalità della disattivazione dell’airbag passeggero, la sua segnalazione e la compatibilità di installazione a bordo di un variegato numero di seggiolini.

0.0 pt

protezione pedoni

Viene valutata, tramite appositi crash test, la compatibilità del frontale in caso di investimento di un pedone a 40 km/h. Inoltre viene verificato il corretto funzionamento del sistema di frenata d’emergenza autonoma (AEB) per pedoni e ciclisti in vari scenari di prova.

10.0 pt

EQUIPAGGIAMENTI

  • Airbag lato guida
  • Airbag lato passeggero
  • Airbag laterale torace
  • Airbag laterale a tendina
  • Pretensionatori anteriori
  • Limitatori di carico anteriori

Signore e signori, la perfezione! Altro stupefacente esempio dell'attenzione della Renault verso la sicurezza. Salgono a 4 le vetture Renault a 5 stelle: un record!

Analisi crash test Frontale

Scocca perfetta, airbag calibratissimi e doppio pretensionatore fanno il loro lavoro… Ottimo lavoro!

Analisi crash test Laterale

Impatto col carrellino e col palo perfetti.

TEST FRONTALE 15.0 pt.
TEST LATERALE PALO 18.0 pt.
TEST TAMPONAMENTO -1,0 pt.
Punti presenza sistema di avviso cintura slacciata 2.0 pt.
  • Buona
  • adeguata
  • marginale
  • scarsa
  • insufficiente

POTRESTI ESSERTI PERSO:

colonnine ricarica ue

Colonnine di ricarica con POS: la proposta del Parlamento UE

Blocco traffico Roma 4 dicembre 2022: orari e deroghe

Ricarica CCS vs NACS: la presa Tesla è “rischiosa” per i Costruttori