Crash Test Nissan Navara

2015

Autovettura valutata secondo il protocollo euroncap 2015

26 aprile 2015 - 13:35

Protezione adulti

Vengono valutate: la protezione offerta agli occupanti adulti nei crash test frontali e laterali, la prevenzione dal colpo di frusta nei tamponamenti a bassa velocità e la funzionalità del sistema di frenata d’emergenza autonoma (AEB) per evitare incidenti urbani.

79%

protezione bambini

Viene misurata la protezione offerta ai bambini seduti sugli appositi seggiolini (posizionati nei sedili posteriori) nei crash test frontale e laterale con speronamento. Viene verificata anche la funzionalità della disattivazione dell’airbag passeggero, la sua segnalazione e la compatibilità di installazione a bordo di un variegato numero di seggiolini.

78%

protezione pedoni

Viene valutata, tramite appositi crash test, la compatibilità del frontale in caso di investimento di un pedone a 40 km/h. Inoltre viene verificato il corretto funzionamento del sistema di frenata d’emergenza autonoma (AEB) per pedoni e ciclisti in vari scenari di prova.

78%

Safety Assist

Viene verificata la presenza e la funzionalità dei sistemi di assistenza alla guida (ADAS), tra i quali: avvisatori per le cinture slacciate (SBR), avviso del limite di velocità, limitatori di velocità, sistema di mantenimento della corsia (LKA e LDW) e frenata d’emergenza autonoma per scenari extraurbani (AEB).

68%

EQUIPAGGIAMENTI

  • Airbag lato guida
  • Airbag lato passeggero
  • Airbag laterale torace
  • Airbag laterale a tendina
  • Pretensionatori anteriori
  • Limitatori di carico anteriori
  • Limitatori di carico posteriori
  • Disattivazione airbag passeggero
  • Controllo elettronico della stabilità ESC
  • Limitatore di velocità impostabile
  • Pretensionatori posteriori
  • Frenta autonoma (AEB) alta velocità
  • Airbag ginocchia lato guida

PROTEZIONE ADULTI – L'abitacolo della Nissan Navara subisce poche deformazioni nel crash test offset. Ginocchia e femori sono ben protetti anche in caso di corporature differenti. Il crash test frontale pieno ha visto una sollecitazione troppo elevata sul torace del passeggero posteriore, nonostante il pretensionatore e il limitatore di carico. Il conducente ha ricevuto una compressione delle costole media. La Navara ha ottenuto il massimo punteggio nel test laterale auto, nel severo crash del palo la protezione del torace è accettabile. Alta protezione in caso di tamponamento per i posti anteriori. I passeggeri posteriori invece ricevono un punteggio negativo. Disponibile solo come optional il sistema di frenata autonoma AEB per le velocità cittadine.

PROTEZIONE BAMBINI – Il bambino di 18 mesi ottiene il massimo punteggio. Il bambino di 3 anni subisce una trazione media al collo nel test frontale. L'airbag del passeggero prevede la disattivazione per permettere l'installazione di un seggiolino contromarcia. I seggiolini ISOFIX di gruppo 1 non sono installabili a causa di un problema dell'ancoraggio superiore, e lo spazio per la gambetta di sostegno inferiore non è sufficiente.

PROTEZIONE PEDONI – Il paraurti protegge bene le ginocchia. Il bordo del cofano ammortizza bene il bacino del pedone. Accettabile la protezione offerta alla testa nella zona del cofano, i bordi del parabrezza sono troppo rigidi.

SAFETY ASSIST – Tutte le Nissan Navara sono equipaggiate di ESC, avvisatori per le cinture slacciate e limitatore di velocità. Optional presente sulla maggioranza delle vetture il sistema di frenata autonoma AEB per le velocità extraurbane.

TEST FRONTALE FULL 6.5 pt.
TEST FRONTALE OFFSET 6.4 pt.
TEST LATERALE 15.8 pt.
TEST TAMPONAMENTO 1,6 pt.
Punti frenata autonoma AEB a bassa velocità 0 pt.
Bambino 18 mesi 12.0 pt.
Bambino 3 anni 11.7 pt.
Dotazioni di sicurezza per i bambini 5.0 pt.
Verifica installazione seggiolini 9.8 pt.
  • Buona
  • adeguata
  • marginale
  • scarsa
  • insufficiente

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Suzuki Swift 1.2 Hybrid vs Suzuki Swift 1.0: costi di manutenzione a confronto

Road Safety 2021-2030

Road Safety 2021-2030: cosa prevede il piano ONU?

Tesla Autopilot: problemi e proteste negli USA per le regole in arrivo