2019

Autovettura valutata secondo il protocollo euroncap 2015

13 ottobre 2019 - 11:41

Protezione adulti

Vengono valutate: la protezione offerta agli occupanti adulti nei crash test frontali e laterali, la prevenzione dal colpo di frusta nei tamponamenti a bassa velocità e la funzionalità del sistema di frenata d’emergenza autonoma (AEB) per evitare incidenti urbani.

87%

protezione bambini

Viene misurata la protezione offerta ai bambini seduti sugli appositi seggiolini (posizionati nei sedili posteriori) nei crash test frontale e laterale con speronamento. Viene verificata anche la funzionalità della disattivazione dell’airbag passeggero, la sua segnalazione e la compatibilità di installazione a bordo di un variegato numero di seggiolini.

86%

protezione pedoni

Viene valutata, tramite appositi crash test, la compatibilità del frontale in caso di investimento di un pedone a 40 km/h. Inoltre viene verificato il corretto funzionamento del sistema di frenata d’emergenza autonoma (AEB) per pedoni e ciclisti in vari scenari di prova.

61%

Safety Assist

Viene verificata la presenza e la funzionalità dei sistemi di assistenza alla guida (ADAS), tra i quali: avvisatori per le cinture slacciate (SBR), avviso del limite di velocità, limitatori di velocità, sistema di mantenimento della corsia (LKA e LDW) e frenata d’emergenza autonoma per scenari extraurbani (AEB).

76%

PROTEZIONE ADULTI

L’abitacolo della Ford Explorer non collassa nel crash test frontale offset. Buona la protezione offerta a ginocchia e femori, nonostante sia presente l’airbag per le ginocchia solo sul lato passeggero. Tuttavia l’ispezione post-test ha messo in luce alcune strutture che potrebbero ferire persone di statura differente dalla media. Per questo è applicata una penalità, facendo passare il risultato a mediocre per femori e ginocchia. Mediocre anche la protezione del torace per il passeggero posteriore nel crash test frontale pieno. Massimo punteggio nel test laterale, nel più severo test del palo la pressione sul torace è di media entità. Buona la prevenzione dal colpo di frusta su tutti i posti a sedere. Il sistema di frenata autonoma si comporta bene nei test a bassa velocità.

PROTEZIONE BAMBINI

Entrambi i bambini ottengono il massimo punteggio nei due crash test. L’airbag del passeggero è disattivabile automaticamente per permettere l’utilizzo di un seggiolino contromarcia. Presenti gli ancoraggi i-Size anche sulla terza fila di sedili. Tuttavia alcuni problemi sono stati riscontrati proprio nella terza fila per l’installazione dei seggiolini.

PROTEZIONE PEDONI E CICLISTI

Generalmente buona la protezione offerta alla testa sulla zona del cofano. Buona o accettabile quella per le ginocchia, troppo rigido il bordo anteriore sulle zone esterne dove va a impattare il bacino. Il sistema di frenata autonoma si comporta generalmente bene con i pedoni, mediocre la performance con i ciclisti.

SAFETY ASSIST

Tutte le Ford Explorer sono equipaggiate con il limitatore di velocità, basato sul riconoscimento dei segnali stradali e sulla cartografia del navigatore. Il matenitore di corsia funziona in maniera corretta, come il sistema di frenata autonoma per le alte velocità. Gli avvisi per le cinture slacciate sono per tutti i posti a sedere.

TEST FRONTALE FULL 7.6 pt.
TEST FRONTALE OFFSET 6.2 pt.
TEST LATERALE 14.2 pt.
TEST TAMPONAMENTO 1.6 pt.
Punti frenata autonoma AEB a bassa velocità 3.7 pt.
Bambino 18 mesi
Bambino 3 anni
Dotazioni di sicurezza per i bambini 8 pt.
Verifica installazione seggiolini 10.2 pt.
  • Buona
  • adeguata
  • marginale
  • scarsa
  • insufficiente

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Omicidio colposo di un ciclista senza giubbotto retroriflettente [Cassazione]

Omissione di soccorso: quando bisogna fermarsi dopo un incidente stradale

Liquido freni: cosa significa la sigla DOT?