Crash test Small Overlap IIHS: la strage delle piccole auto

Crash test Small Overlap IIHS: la strage delle piccole auto 11 modelli di utilitarie testati e solo una riesce a superare il test in maniera accettabile. Il giudizio degli ultimi crash test Small Overlap IIHS

11 modelli di utilitarie testati e solo una riesce a superare il test in maniera accettabile. Il giudizio degli ultimi crash test Small Overlap IIHS

23 Gennaio 2014 - 07:01

Per la prima volta sono state sottoposte le Minicars, corrispondenti al segmento A e B europeo al più severo crash test frontale disponibile fra i programmi di valutazione sparsi per il mondo. IIHS ha testato undici modelli di utilitarie con il suo Small Overlap crash test, che consiste in un impatto frontale a 64 km/h contro una barriera rigida che coinvolge solo il 25% della superficie frontale. Un impatto severo, in quanto simula uno dei peggiori scontri che può avvenire sulle strade di tutti i giorni quando due auto si colpiscono sullo spigolo oppure lo scontro avviene su un palo o albero sempre con lo spigolo del frontale.

MANCA LA ROBUSTEZZA – Problema principale di tutte le vetture testate è stata la scarsa resistenza dell'abitacolo: nessuna riesce ad avere una cabina che non mostri segni di collasso durante il crash test. Con una struttura che collassa neanche i migliori sistemi di ritenuta riuscirebbero a lavorare correttamente in quanto il volante, spostandosi verso destra, non permette alla testa di essere correttamente ammortizzata dall'airbag. Non poche le auto in questa fase che hanno permesso alla testa di toccare la plancia durante la collisione. Viste le enormi deformazioni in gioco solo due modelli su undici riescono a proteggere adeguatamente le gambe del pilota, nonostante la massiccia presenza di airbag per le ginocchia sulle auto di questa sessione.

SOLO UN TOP SAFETY PICK – Il premio Top Safety Pick, come previsto dal nuovo protocollo 2014 IIHS sarà assegnato solo alle vetture che superano tutti i crash test con votazione buona, ad eccezione dello Small Overlap, per il quale è previsto anche un giudizio minimo accettabile. Solo la Chevrolet Spark, che ottiene una valutazione accettabile nel crash test Small Overlap è stata premiata con il Top Safety Pick. Tutte le altre concorrenti non vanno oltre al giudizio marginale in questa specifica prova. Ricordiamo che le valutazioni del crash test sono: Buono, Accettabile, Marginale e Insufficiente.

CHEVROLET SPARK – Approfondiamo il crash test Small Overlap dopo avervi già parlato in questo articolo della valida protezione offerta negli altri crash test, tanto buona da ottenere il Top Safety Pick. Nel crash test Small Overlap l'abitacolo della Chevrolet Spark si deforma di 14 cm verso il pilota, con il piantone dello sterzo che arretra di 9 cm. La testa del pilota scivola sull'airbag, mettendosi in una posizione non coperta dagli airbag a tendina, quindi il potenziale pericolo di contatto contro strutture rigide è presente. Nessun pericolo di lesioni per il pilota comunque è stato registrato dal manichino presente a bordo. La valutazione del crash test Small Overlap è accettabile.

Fotogallery crash test Small Overlap IIHS Chevrolet Spark

FORD FIESTA – La cellula abitativa della Ford Fiesta fa misurare intrusioni fino a 19 cm nella zona del montante anteriore. Il volante arretra di 5 cm e si sposta a destra di 12 cm. Lo spostamento laterale del volante, unito alla cintura di sicurezza che permette un eccessivo movimento in avanti e al sedile che si sposta in avanti e verso sinistra fanno in modo che la testa del pilota colpisca la plancia, col rischio di qualche lesione cerebrale. Rischio di lesioni leggere anche per la tibia sinistra. La valutazione complessiva del crash test per la Ford Fiesta è marginale.

Fotogallery crash test Small Overlap IIHS Ford Fiesta

TOYOTA YARIS – La Toyota Yaris sottoposta al crash test Small Overlap non ha mostrato una buona tenuta dell'abitacolo. Le deformazione della parte bassa della cabina arrivano anche a 27 cm, la parte alta si ferma a 17 cm di intrusione. Il volante si sposta di 8 cm verso il pilota. Il movimento del volante permette alla testa di scivolare sopra l'airbag e di andare a toccare la plancia, anche a causa di un'eccessiva escursione delle cinture di sicurezza. Durante il rinculo la testa del pilota si muove fuori dal finestrino, rimanendo vulnerabile a contatti con oggetti esterni. L'airbag a tendina non si è attivato nell'impatto. Lesioni di media entità sono state rilevate sulla tibia e caviglia sinistra, bassa la decelerazione della testa, nonostante il contatto con la plancia. La valutazione del crash test della Toyota Yaris è marginale.

Fotogallery crash test Small Overlap IIHS Toyota Yaris

KIA RIO – La cabina della Kia Rio subisce notevoli deformazioni durante il crash test. La zona inferiore del montante A arretra di 29 cm, la plancia di 17. Il volante si sposta di 6 cm verso il pilota e di 13 cm verso destra. Il notevole movimento del volante permette alla testa di scivolare sopra l'airbag, esponendola a contatti contro le strutture dell'abitacolo. L'airbag a tendina si attiva ed ha una corretta copertura laterale, che protegge da contatti contro strutture laterali interne dell'auto e da oggetti esterni. Registrata una frattura alla tibia sinistra. La Kia Rio esce dal crash test con una valutazione marginale.

Fotogallery crash test Small Overlap IIHS Kia Rio

MAZDA 2 – Anche l'abitacolo della piccola Mazda 2 non sopporta le sollecitazioni del crash test Small Overlap. La zona bassa si deforma di 20 cm e l'arretramento della plancia si ferma a 15 cm. Il volante fa registrare solo 3 cm di intrusione, un buon risultato. Nonostante ciò la testa scivola comunque in avanti sull'airbag, in una zona potenzialmente pericolosa. Anche l'airbag a tendina non è in grado di coprire la zona a rischio di lesioni, in quanto la sua estensione non è sufficiente. Il manichino a bordo registra una sicura frattura alla tibia sinistra. La valutazione complessiva della Mazda 2 è marginale.

Fotogallery crash test Small Overlap IIHS Mazda 2

FIAT 500 – La piccola italiana si pone nella parte bassa della classifica. Il montante anteriore arretra di 20 cm durante il crash test. Il volante arretra di 7 cm e si sposta verso destra di 11 cm. Le cerniere anteriori della portiera cedono, facendo aprire la portiera e mettendo a rischio di espulsione un eventuale pilota non cinturato. La testa del manichino scivola sull'airbag ed è a potenziale rischio di contatto con le strutture interne. L'airbag a tendina non ha la sufficiente estensione per proteggere da eventuali contatti la testa del guidatore. Frattura sicura per la tibia sinistra, problemi anche al femore sinistro nonostante la presenza dell'airbag per le ginocchia. La valutazione della Fiat 500 nel crash test è insufficiente.

Fotogallery crash test Small Overlap IIHS Fiat 500

HONDA FIT – La Honda Fit è venduta in Europa come Honda Jazz. La piccola giapponese mostra la peggior struttura fra le vetture testate del gruppo. Le intrusioni del montante anteriore superano i 31 cm, con il volante che si sposta di 13 cm indietro e 14 cm a destra. La testa del pilota sfiora l'airbag e va a toccare la plancia, fortunatamente con accelerazioni basse. L'airbag a tendina non ha sufficiente copertura per proteggere la testa da eventuali contatti contro le strutture interne laterali. Fratture sicure al bacino e ad entrambe le tibie. La Honda Fit è stata valutata come insufficiente nel crash test.

Fotogallery crash test Small Overlap IIHS Honda Fit

MITSUBISHI MIRAGE – La piccola Mirage è venduta in Europa come Mitsubishi Space Star. Il montante anteriore arretra di 26 cm nella parte inferiore e la plancia penetra di 19 cm nell'abitacolo. Lo spostamento del volante è stato di 14 cm verso destra. L'airbag non riesce a trattenere la testa del pilota e la fa scivolare in avanti a causa anche delle cinture che permettono un ampio movimento in avanti al corpo durante l'impatto. L'airbag a tendina si attiva, ma la sua estensione non è sufficiente a coprire tutta la superficie vetrata. Il manichino ha rilevato lesioni sicure al ginocchio sinistro nonostante la presenza dell'apposito airbag. La valutazione finale del crash test Small Overlap della Mitsubishi Mirage è insufficiente.

Fotogallery crash test Small Overlap IIHS Mitsubishi Mirage

NISSAN VERSA – L'abitacolo della Nissan Versa si deforma considerevolmente. La parte bassa della cellula abitativa arretra di oltre 40 cm, la parte alta si ferma quasi a 30 cm. Il volante si sposta verso il pilota di 10 cm, verso l'alto di 12 cm e verso destra di 15 cm. Il notevole movimento non permette all'airbag di proteggere la testa del pilota, mettendola a rischio di eventuali contatti con parti rigide dell'abitacolo. L'airbag a tendina riesce comunque a coprire la parte laterale della cellula abitativa. Lesioni gravi sono state rilevate dal manichino al ginocchio sinistro. Il giudizio finale della Nissan Versa è stato insufficiente.

Fotogallery crash test Small Overlap IIHS Nissan Versa

TOYOTA PRIUS C – La più piccola della famiglia Prius, non in vendita in Europa, soffre di notevoli intrusioni nell'abitacolo durante il crash test small Overlap. La zona bassa del montante anteriore arretra di 30 cm, quella superiore si ferma a 20 cm. Il volante si sposta verso il pilota di 7 cm e verso destra di 12 cm. Lo spostamento notevole del volante e del relativo airbag sommato alle cinture che permettono un eccessivo movimento in avanti del corpo non evitano alla testa di colpire la plancia, fortunatamente con una forza non eccessiva. L'airbag laterale a tendina si attiva, ma non è abbastanza ampio da coprire l'intera superficie del finestrino anteriore. Sicura la frattura della tibia sinistra, come rilevato dal manichino strumentato. La Toyota Prius C esce dal crash test Small Overlap con un giudizio insufficiente.

Fotogallery crash test Small Overlap IIHS Toyota Prius C

HYUNDAI ACCENT – La Hyundai Accent mette in mostra un abitacolo abbastanza cedevole. Le deformazioni del montante anteriore arrivano a 28 cm, con il volante che arretra di 9 cm e si sposta a destra di 16 cm. La testa del pilota sfiora l'airbag e va a colpire la plancia, con accelerazioni basse. L'airbag laterale non si estende su tutta la superficie del finestrino, lasciando la testa vulnerabile a contatti con parti rigide. Moderato il rischio di lesioni alla gamba sinistra, bacino compreso. La valutazione complessiva del crash test della Hyudai Accent è insufficiente.

Fotogallery crash test Small Overlap IIHS Hyundai Accent

Commenta con la tua opinione

X