Crash test IIHS "small overlap?. 18 berline medie alla prova del nove

Crash test IIHS "small overlap?. 18 berline medie alla prova del nove Secondo gruppo di vetture testate da IIHS nel nuovo e severo crash test frontale. 18 modelli provati con risultati migliori rispetto alle auto premium

Secondo gruppo di vetture testate da IIHS nel nuovo e severo crash test frontale. 18 modelli provati con risultati migliori rispetto alle auto premium

15 Gennaio 2013 - 09:01

Dopo i primi sconfortanti risultati del crash test “small overlap” di IIHS su alcune berline premium (ne parlammo qui), questa volta è il turno delle berline medie generaliste, meno costose rispetto al precedente gruppo, ma in generale più sicure. Su 18 modelli testati 2 ottengono il migliore risultato possibile: buono. 11 hanno ricevuto il giudizio di “accettabile”, 3 sono state valutate come “mediocre” e solamente 2 hanno ottenuto l'insufficienza.

TEST SEVERO – Durante il 2012 è stato introdotto il nuovo crash test “small overlap” che vuole simulare una delle peggiori situazioni di incidente che può capitare in strada. Il 25% del frontale va a colpire la barriera rigida alla velocità di 64 km/h con a bordo dell'auto un manichino Hybrid III 50percentile che rappresenta il pilota. La prova è molto severa, poche sono le auto che hanno una struttura ben progettata per evitare le intrusioni delle ruote e per assorbire l'energia cinetica sullo spigolo e i sistemi di ritenuta devono vedersela con un inusuale movimento obliquo del pilota durante l'impatto. Una spiegazione approfondita del nuovo test la potete trovare qui.

PIU' VENDUTA = MENO SICURA – La berlina media più venduta negli USA, la Toyota Camry appena uscita sul mercato con un modello completamente nuovo, è una delle due automobili valutata come “insufficiente”. Gravi intrusioni nell'abitacolo sia della struttura che della ruota compromettono lo spazio di sopravvivenza del conducente. Anche l'airbag si comporta male, a causa dell'eccessivo spostamento del volante il manichino va a colpire la plancia con la testa.

INASPETTATE SORPRESE – A bordo della Volkswagen Jetta accade un fatto inusuale, durante l'impatto il modulo dell'airbag si stacca dal volante. Il distaccamento avviene quando ormai l'impatto è terminato, quindi non viene a mancare la protezione durante il momento cruciale, tuttavia il voto dei sistemi di ritenuta è stato rivisto al ribasso dai tecnici IIHS. Strano caso anche quello della Suzuki Kizashi: l'unica vettura ad avere conseguito un risultato eccellente per quanto riguarda la struttura nel crash test “small overlap”, confermando i buoni risultati ottenuti nei crash test frontale, laterale, posteriore. Tuttavia non ha superato il test di resistenza del tetto ottenendo solamente un risultato accettabile, quindi non è mai stata considerata per il premio TOP SAFETY PICK che viene attribuito a chi supera tutti i crash test con voti buoni. Nonostante la prestazione non eccelsa nel test sul tetto, la protezione ottima nel crash “small overlap” consente alla Kizashi di essere premiata con il TOP SAFETY PICK +. Peccato che a novembre Suzuki ha fermato le vendite delle proprie auto e SUV sul mercato americano.

TOP SAFETY PICK RINNOVATO – Il premio TOP SAFETY PICK (la descrizione del protocollo la trovate qui) si rinnova nella versione 2013, introducendo anche il crash test “small overlap” nella valutazione complessiva della sicurezza. Il regolamento resta pressochè invariato per ottenere il TOP SAFETY PICK, tuttavia le auto che superano anche il crash test “small overlap” con valutazione buona o accettabile ottengono il TOP SATEY PICK +. Il nuovo premio viene assegnato alle auto che sulle 5 valutazioni previste (impatto frontale 40% offset, impatto frontale “small overlap”, impatto laterale, tamponamento e resistenza allo schiacciamento del tetto) ottengono almeno 4 “buono” e un “accettabile”. Le prime auto che ottengono il riconoscimento sono: Dodge Avenger (venduta anche come Chrysler 200), Ford Fusion, Honda Accord 4 porte, Honda Accord 2 porte, Kia Optima, Nissan Altima, Subaru Legacy (e la gemella Subaru Outback), Suzuki Kizashi, Volkswagen Passat. Si aggiungono anche le due berline premium precedentemente testate: Acura TL e Volvo S60 (qui il test Volvo e qui quello Acura)

Le vetture tesate in questa sessione sono:

  • Honda Accord 4 porte – BUONO
  • Suzuki Kisashi – BUONO
  • Ford Fusion – ACCETTABILE
  • Honda Accord 2 porte – ACCETTABILE
  • Kia Optima – ACCETTABILE
  • Nissan Altima – ACCETTABILE
  • Nissan Maxima – ACCETTABILE
  • Subaru Legacy/Outback – ACCETTABILE
  • Dodge Avenger/Chrysler 200 – ACCETTABILE
  • Mazda 6 – ACCETTABILE
  • Volkswagen Passat – ACCETTABILE
  • Hyundai Sonata – MEDIOCRE
  • Chevrolet Malibu – MEDIOCRE
  • Volkswagen Jetta – MEDIOCRE
  • Toyota Camry – INSUFFICIENTE
  • Toyota Prius V – INSUFFICIENTE

A breve saranno disponibili le analisi di questi nuovi crash test, con immagini, filmati e commenti in italiano. Qui trovate la precedente sessione dedicata alle berline premium. In primavera saranno pubblicati i risultati dei nuovi crash test “small overlap” sui SUV compatti.

Commenta con la tua opinione

X