Crash test di compatibilità all'americana. Grandi contro piccoli

Crash test di compatibilità all'americana. Grandi contro piccoli
Come abbiamo visto nella news di alcuni mesi fa, anche negli stati uniti lo scenario automobilistico sta pian piano cambiando. Si passa dagli immensi SUV e pickup ad auto più parsimoniose e compatte.
Consumano di meno, si parcheggiano meglio e nonostante le dimensioni molte hanno ottenuto ottimi risultati nel test contro la barriera. Visto e considerato che nell'impatto su barriera fissa a 64 km/h (La prova dell'ente americano IIHS) l'energia sprigionata è pari ad un urto contro un mezzo identico (o di massa simile sino a +o- 150 kg), cosa succederà se al posto del muro c'è un'auto più grande che viaggia alla stessa velocità?
Senza esagerare con i SUV e i truck americani, vediamo cosa succede con delle vetture di media cilindrata. Naturalmente per gli standard USA.
Per la Honda verranno testate la piccola Honda Fit (la nosta Jazz) contro la Honda Accord.
Il gruppo Daimler propone la Mercedes classe C contro la piccolissima Smart Fortwo.
Toyota schiera la grande Toyota Camry (non esiste in Italia) contro la Toyota Yaris sedan.Le auto vengono accelerate fino alla velocità di 64 km/h e si urteranno fra di loro con la metà del frontale.
Vediamo ora nel dettaglio se le strutture delle piccole sono ben dimensionate e se la fisica la farà da padrona come sempre. Ricordando che il sistema di valutazione si basa su 4 valutazioni possibili:
BUONO
ACCETTABILE

MARGINALE
SCARSO
Conclusioni: le auto più piccole soffrono ancora troppo gli scontri contro auto di massa superiore. Questo significa che le auto grandi andrebbero progettate più accuratamente al fine di "smaltire" meglio l'energia cinetica in caso di urti contro auto di massa inferiore. Nello stesso tempo le auto piccole dovrebbero imparare a difendersi meglio in casi come questi.
Il solo superamento, con ottimi voti, del crash test Euro NCAP deve essere un punto di partenza e non di arrivo. Ciò non significa che i test Euro NCAP non siano utili, anzi. Tuttavia non bisogna fare in modo che chi acquista un'auto piccola a 5 stelle debba poi vedere la sua protezione diminuire quando dall'altra parte c'è un'auto grossa. L'industria deve reagire e la normativa adeguarsi. Altrimenti la sicurezza potrebbe diventare una questione di "dimensioni"...
Chiudiamo ricordando a tutti che non basta avere un'auto grossa e costosa per essere sicuri, perchè a volte capita che auto anche da 30.000 Euro possano nascondere risultati pessimi.


Manutenzione Lampade Auto

Cerca Crash Test Auto

Stai per acquistare un’auto? Controlla se è davvero sicura! Clicca e scopri