Renault Mégane Grand Coupé: prova su strada e tutorial infotainment

Comoda grazie al cambio a doppia frizione, la versione berlina della Mégane é molto tecnologica grazie al sistema Multi-sense: video focus SicurTECH

Renault Mégane Grand Coupé: prova su strada e tutorial infotainment
Dopo averla provata in anteprima poche settimane fa è giunta l'ora di provare in maniera approfondita la Renault Mégane in versione Grand Coupé, una berlina 3 volumi, che segue il filone in voga da qualche tempo e che vede le case costruttrici proporre sul mercato berline caratterizzate da un aspetto sportivo ed elegante un tempo appannaggio esclusivo delle coupé. Dal punto di vista estetico poi la Mégane Grand Coupé si differenzia dalle avversarie per il tetto nero che ospita il tetto apribile o in alternativa il tetto panoramico: il risultato finale è gradevole con la scalfatura dietro il vetro della portiera posteriore che da un tocco in più alla fiancata altrimenti non troppo elaborata. Per quanto riguarda il resto delle caratteristiche estetiche invece la Mégane Grand Coupé ricalca gli stilemi già visti sulle altre sorelle come la firma a LED a forma di C sui fari anteriori e il cofano con nervature sportive. La Mégane Grand Coupé è disponibile con un turbo-bezina 1.2 TCe da 130 CV e cambio robotizzato doppia frizione EDC a 7 rapporti oppure con i Diesel 1.6 da 130 CV con cambio manuale a 6 marce oppure un 1.5 da 110 CV con cambio manuale a 6 rapporti orobotizzato a doppia frizione sempre con 6 rapporti. Gli allestimenti disponibili sono due Zen e Intens.

IN OFFICINA

La Mégane Grand Coupé è lunga 4 metri e 63 centimetri, larga 1 metro e 81 centimetri (2 metri e 6 centimetri con i retrovisori aperti) e alta un metro e 45 centimetri. Il passo è pari a 2 metri e 71 centimetri (10 più di quello della berlina a 5 porte) mentre il bagagliaio è pari a 550 litri. Il motore, un 4 cilindri common-rail di 1461 cm³, è il classico K9K evoluto con doppia valvola EGR e Start&Stop per soddisfare le normative europee Euro 6B ed eroga 110 CV con una coppia massima di 250 Nm a 1750 giri. Il cambio è il 6 marce doppia frizione EDC. La massa è di 1341 kg. Il manuale di istruzioni per l'utente è dettagliato e di buona grafica. Tagliandi di manutenzione programmata ogni 30 mila km o 1 anno.  Per avere informazioni sulle sospensioni e sul sistema anti-inquinamento guarda più giù il nostro video focus SicurTECH.

INTERNI

Appena si sale a bordo si viene accolti da dei comodi sedili in pelle e velluto (un rivestimento quest'ultimo che ormai è un'assoluta rarità sulle vetture di oggi). Il posto guida è comodo ed ha un'ottima ergonomia; le regolazioni del sedile e dello sterzo sono di tipo meccanico e permettono di trovare in pochi istanti la posizione corretta. Il volante è ben realizzato ed ospita i comandi per impostare il regolatore di velocità adattivo, a sinistra e per gestire il menù informazioni a destra: l'impianto audio si gestisce con un satellite sulla destra del volante. Sulla sinistra dello sterzo troviamo il comando per la regolazione dell'assetto dei fari e un pulsante a due vie per aprire il vano bagagli e per sbloccare il tappo del rifornimento carburante.
Il quadro strumenti è composto dall' indicatore temperatura liquido raffreddamento a sinistra e dall'indicatore livello carburante a destra. Al centro il display a colori TFT può funzionare sia da contagiri sia da tachimetro in base alle scelte operate dal guidatore sul sistema Multi-Sense che permette di selezionare 5 modalità di guida diverse (vedi video in basso SicurTECH) con 5 diversi tipi di illuminazione interna. La plancia ha un'estetica abbastanza moderna e nella parte centrale troneggia il tablet verticale da 8,7 pollici che divide le due bocchette di aerazione centrali. Poco al di sotto dello schermo del sistema infotainment troviamo i comandi fisici per la climatizzazione (le regolazioni avanzate sono da effettuarsi tramite il tablet) e più in basso i comandi per attivare l'hazard (poco visibile), la funzione di parcheggio automatico (anche a spina), la disattivazione dello Start&Stop e l'accesso diretto alla funzione di guida ECO; infine un vano portaoggetti con due prese USB, una presa Aux-in, la fessura per la scheda SD del navigatore e la presa a 12V. Sul tunnel centrale troviamo la leva del cambio automatico, i comandi del freno di stazionamento elettrico e per l'attivazione del cruise-control: presente anche il pulsante per l'accesso rapido al sistema Multisense. Per quanto riguarda l'abitabilità, questa è notevole anche per i passeggeri posteriori che hanno a disposizione un buono spazio sia in lunghezza per le gambe sia in altezza per la testa; un buon risultato se si considera la linea abbastanza spiovente del padiglione; facile anche l'accesso al divano posteriore che ospita comodamente tre persone. La soglia del bagagliaio, infine, è un po' alta creando qualche problema se si vuole caricare qualche bagaglio pesante.

SU STRADA

La Mégane Grand Coupé si dimostra subito un'ottima passista; il suo ambiente naturale è l'autostrada dove si fa apprezzare per la silenziosità di marcia e gli ottimi consumi. La Mégane Grand Coupé non delude però nemmeno sul misto dove si trova a sua agio a patto di adottare una guida fluida e di disegnare con lo sterzo delle linee pulite. La tenuta di strada è ottima mentre la stabilità è buona; il beccheggio e il rollio si avvertono facilmente ma il confort a bordo è ottimo anche sulle sconnessioni (ad esclusione di quelle a spigolo vivo). Tramite il sistema Multi-Sense è possibile selezionare e personalizzare diverse modalità di guida (Eco, Comfort, Normal, Sport e Personalizzato) in modo da avere una vettura che venga incontro alle diverse esigenze del guidatore sia per quanto riguarda la risposta dell'acceleratore si per quanto riguarda il suono del motore sia per quanto riguarda il consumo (a tal proposito abbiamo rilevato un valore medio di 5,2 litri/100 km). Il cambio robotizzato che permette una  piacevole guida in souplesse con cambiate fluide anche se non molto rapide (nell'esemplare in prova abbiamo rilevato qualche incertezza tra la prima e la seconda marcia). Il motore ha una spinta discreta e un'erogazione molto fluida. Se si vuole un po' di spinta in più meglio optare per il motore 1.6 da 130 CV. La frenata è nel complesso buona. La corsa del pedale è abbastanza corta con una prima parte di frenata poco aggressiva; la modulabilità è molto buona così come la potenza. Concludiamo con la visibilità che è buona in marcia mentre in manovra il lunotto di dimensioni contenute non crea problemi grazie ai sensori di parcheggio, alla telecamera e agli specchi molto ampi.

INFOTAINMENT

La Mégane Grand Coupé è dotata del sistema multimediale R-Link 2 con display da 8,7" e riconoscimento vocale. Il navigatore è realizzato su base TomTom 3D con TomTom Traffic le mappe sono aggiornate con le ultime variazioni della viabilità. Le indicazioni durante la guida sono chiare; mentre l'elevato numero di menù e sottomenù può rendere non particolarmente rapido il set-up del sistema. Dal punto di vista delle connessioni il sistema ospita 2 porte USB, 1 presa jack Aux-In e una 1 slot per SD Card. Per personalizzare il sistema è possibile la homepage con le applicazioni preferite e creare fino a 6 profili per memorizzare le impostazioni di guida e le preferenze del sistema Multi-Sense. È possibile inoltre scaricare diverse App e servizi tramite R-Link Store. Per quanto riguarda la qualità audio la valutazione complessiva è buona sia con la radio sia con gli MP3: buona infine la qualità audio con il bluetooth e facile la connessione del telefono (abbiamo utilizzato un Samsung S3 Neo).

SICUREZZA

La dotazione di sicurezza passiva comprende airbag frontali, laterali testa-torace e a tendina, cinture di sicurezza con pretensionatori e limitatore di carico (anche per i sedili posteriori, poggiatesta anti-colpo di frusta e 2 attacchi Isofix per i seggiolini dei bambini. Per quanto riguarda i sistemi di sicurezza attiva Mégane è dotata del sistema ADAS che racchiude riconoscimento della segnaletica stradale con allerta superamento limite, avviso di superamento della linea di carreggiata e commutazione automatica degli anabbaglianti/abbaglianti, avviso di distanza di sicurezza, funzione di frenata attiva d'emergenza in seguito al rilevamento di un rischio di collisione nel caso in cui il guidatore freni in maniera insufficiente (AEB). Completa il panorama l'ESC. La Renault Mégane ha ottenuto le 5 stelle secondo il nuovo standard Euro NCAP. In dettaglio nel crash test adulti la Mégane ha ottenuto un punteggio pari all' 88%, nel crash test bambini ha ottenuto l'87%, nel crash test pedoni ha ottenuto il 71%, valore ottenuto anche per quanto riguarda i dispositivi di ausilio alla guida.
SicurAUTO.it ringrazia Antares Corporation di Santa Palomba (RM) e l'autofficina Toppi Claudio di Roma

Pro

  • Confort
  • Silenziosità
  • Consumi contenuti

Contro

  • Regolazioni manuale livello fari
  • Manca un po' di brio in allungo

Pubblicato in Prove su Strada il 17 Maggio 2017 | Autore: Pietro Cristino


Commenti

Cerca Crash Test Auto

Stai per acquistare un’auto? Controlla se è davvero sicura! Clicca e scopri