Mercedes Classe E All-Terrain: prova su strada in anteprima

Estetica personalizzata, trazione integrale 4MATIC e settaggi dedicati per la nuova Mercedes Classe E All-Terrain

Mercedes Classe E All-Terrain: prova su strada in anteprima
Mercedes, brand che ha visto una forte ascesa negli ultimi anni sia in termini di numeri di vendita che di design, ha deciso di entrare in modo aggressivo nel settore delle station wagon adatte alla clientela che predilige percorrere anche qualche strada bianca. Nasce così la nuova Mercedes Classe E All-Terrain, una versione che meraviglia in quanto a capacità da sterrato e che basa tutta la sua architettura sulla ormai nota trazione integrale 4MATIC.

PERSONALIZZAZIONE ESTETICA

In buona approssimazione potremmo dire che la Mercedes Classe E All-Terrain non propone quasi nulla che non abbiamo già visto sulla Classe E Station Wagon "classica" che abbiamo provato qualche tempo fa (leggi qui la nostra prova su strada della Mercedes Classe E Station Wagon). Ciò che differenzia le due auto in modo netto, e lo potrebbe notare anche l'osservatore meno attento, sono una serie di protezioni aggiunte lungo tutto il perimetro: il solito fascione in plastica nera che protegge a 360° la parte basse della categoria, un po' cheap sotto certi punti di vista ma sicuramente estremamente funzionale per garantire che la verniciatura non si rovini. E poi fa tanto offroad, d'altronde è una scelta fatta praticamente da tutti i brand, premium e generalisti. Poi ci sono le protezioni inserite nei paraurti anteriore e posteriore, il minimo considerando eventuali angoli di attacco ed uscita che potrebbe ritrovarsi ad affrontare questa Classe E, mentre i cerchioni da 19" (di serie) prevedono gomme con una spalla più alta e che garantisce un maggiore confort ed una protezione per i cerchioni stessi. In buona approssimazione non si potrebbe volere più di tanto da quest'auto, considerando che il resto della dotazione è la classica Mercedes, a partire dai fari Multibeam (sugli allestimenti più pregiati) fino alle telecamere che ricreano la "bird view".

INTERNI PREGIATI

In passato il pensare ad un'auto premium sporca di fango dopo una sessione di offroad cozzava un po' con l'immaginario collettivo, ma oggi le cose sono ben cambiate e le station wagon con assetti rialzati coniugano il pregiato con il...bucolico. Mercedes Classe E All-Terrain mette a disposizione degli occupanti tutto il lusso che un brand premium riesce a dare, con inserti pregiati e pelli di qualità per il rivestimento dei sedili. Non poteva mancare la strumentazione completamente digitale proposta in veste di un display da 12 pollici, alla quale viene affiancato un secondo display di omologhe dimensioni dedicato all'infotainment. Mercedes continua a non adottare una soluzione touchscreen per il proprio sistema multimediale, che però è ampiamente comandabile dal joystick al centro del tunnel così come dal doppio sensore posto sulle due razze laterali del volante. Impostazione All-Terrain sul selettore di guida a parte se un proprietario bendato di Classe E standard dovesse salire su questa versione, sappiate che non noterebbe alcune differenza (leggi la nostra prova su strada della Mercedes Classe E berlina).

PROVA SU STRADA

L'unica motorizzazione al momento del lancio è la diesel da 2 litri, con potenza di 194 cavalli ed abbinata al cambio automatico 9G-Tronic a 9 rapporti. Il blocco motore è inedito ed ha visto la luce per la prima volta proprio su questo modello, con il basamento costruito in alluminio ed il rivestimento delle canne dei cilindri in NANOSLIDE. Funziona in modo egregio questo diesel e 194 cavalli sembrano un giusto compromesso per avere parallelamente sia divertimento che economia in termini di consumi ed emissioni. Il cambio è settato alla perfezione e 9 marce sono un valore aggiunto da non sottovalutare, considerando la possibilità di avere una serie di rapporti intermedi in più rispetto al normale, che si traducono in una regolarità di funzionamento e di marcia difficilmente eguagliabili. Il punto chiave sul quale c'è bisogno di soffermarsi, però, è la capacità di sfruttare la trazione 4MATIC in offroad, che distribuisce il 45% della trazione all'anteriore ed il restante sul posteriore, parallelamente alla possibilità di alzare l'assetto di questa station wagon fino a 20mm rispetto al normale con la sospensioni AIR MATIC. Quale terreno di battaglia se non un percorso in mezzo alla campagna, con salite a forte pendenza, twist per far lavorare le ruote in diagonale e staccate da terra. La cosa più sorprendente è che nonostante inclinazioni laterali che sono arrivate fino a 23° su erba e terreno, salite con forti angoli d'attacco e stop&go direttamente in cima a dossi che potrebbero creare difficoltà se percorsi a piedi la trazione non ha mai ceduto. Le ruote non hanno mai perso aderenza e la Classe E non ha mai provato a traslare di lato o slittare, invocando l'aiuto dei controlli elettronici. Niente di tutto questo, ma un'aderenza sempre perfetta, che si è poi tramutata in piacere quando sono cominciate le derapate su un circuito a forma di 8, dopo aver disinserito i controlli. Ecco, in questo caso oltre al fatto che la trazione sia principalmente al posteriore, abbiamo apprezzato la fluidità che hanno le sospensioni nel digerire gli avvallamenti creati sul percorso di prova: immaginate uno straccio di terra già scavato dalle derapate delle auto che ci hanno preceduto, affrontato in derapate con angoli di quasi 90° e pensate che al posto di guida sembrava di essere (quasi) sull'asfalto. Un traguardo davvero interessante per Mercedes, che ha le carte in regola per attaccare questo segmento con la dovuta carica.

CONCLUSIONI

Ammettiamo di avere qualche dubbio sul fatto che i clienti di questa Classe E All-Terrain la usino davvero per fare dell'offroad come abbiamo provato noi durante la presentazione, ma immaginiamo questa station wagon come auto definitiva per le famiglie che amano le scampagnate e vogliono la possibilità di lasciarsi andare anche su qualche strada bianca. Ci sono poi le strade con i sanpietrini se vogliamo portare la mente ad un percorso più giornaliero come quello casa-ufficio, sui quali il confort in più offerto può sicuramente fare la differenza.

Pubblicato in Prove su Strada il 23 Febbraio 2017 | Autore: Claudio Anniciello


Commenti

Cerca Crash Test Auto

Stai per acquistare un’auto? Controlla se è davvero sicura! Clicca e scopri