10 consigli per lucidare e proteggere la vernice dell'auto

La tinta della nostra auto nel tempo diventa opaca e spenta, grazie al car detailing è possibile lucidare la verniciatura e donarle nuova brillantezza

10 consigli per lucidare e proteggere la vernice dell'auto
Un'automobile con la carrozzeria pulita e lucente è motivo d'orgoglio per tanti automobilisti, la maggior parte di noi proprietari di autovetture sottopone al lavaggio periodico il proprio mezzo ma in pochi sanno che esiste una cura dell'auto che possiamo definire estrema. Si tratta del car detailing, con questo termine si indicano tutte le tecniche utilizzate per lucidare e proteggere la verniciatura di un veicolo. Lo scopo del detailing è quindi quello di rendere l'automobile esteticamente perfetta; si tratta comunque di tecniche che possono essere messe in pratica da chiunque, ovviamente è opportuno acquisire le giuste conoscenze e avere a disposizione attrezzature e prodotti chimici specifici. Scopriamo quali sono i consigli giusti per la lucidatura l'auto.

1 DIFFERENZA TRA LAVAGGIO E DETAILING

Il lavaggio dell'auto al quale siamo abituati è un'operazione semplice grazie alla quale asportiamo dalla superficie della carrozzeria sporco, polvere e tutti quei detriti, anche organici, che vi si depositano. Con il car detailing invece si lavora sulla verniciatura, eliminando le imperfezioni, dovute al tempo ma anche ai lavaggi errati, donando alla tinta della vettura profondità e lucentezza. In estate solitamente abbiamo più tempo libero, è quindi il periodo ideale per prendere una pausa e prendersi cura dell'auto in maniera mirata.

2 QUANDO LAVORARE SULLA VERNICIATURA DELL'AUTO

Abbiamo detto prima che le ferie estive ci offrono l'opportunità di prenderci cura della nostra vettura, è bene sapere che qualsiasi operazione va effettuata sulla carrozzeria fredda, possibilmente in un luogo coperto o all'ombra. Lavorare con prodotti chimici sulla verniciatura rovente è controproducente, di certo non si otterranno risultati soddisfacenti, visto che i liquidi tenderanno ad asciugarsi prematuramente, e si rischia di far danni.

3 LA DECONTAMINAZIONE DELLA VERNICIATURA

Vi proponiamo un semplice esperimento da fare dopo aver lavato come di consueto l'automobile; prendiamo un sacchetto di plastica sottile, come quelli usati per congelare i cibi, mettiamo la mano dentro e scorriamo, con il palmo riverso in giù, la carrozzeria della nostra automobile. Ci renderemo subito conto di quanto sia irregolare la superficie, avvertiremo depositi sulla verniciatura quasi invisibili a occhio nudo. Si tratta di residui, prevalentemente metallici o resinosi, i quali nel tempo contaminano gli strati superficiali della verniciatura rendendola opaca. Il primo passo è quindi quello di decontaminare, chimicamente o facendo uso di una Clay Bar (una barretta di argilla con la quale, assieme a un lubrificante, massaggiare tutta la carrozzeria).

4 ISPEZIONE ACCURATA PRIMA DELLA LUCIDITURA

Dopo aver lavato e decontaminato la carrozzeria dell'auto è opportuno rendersi conto delle reali imperfezioni presenti, come i graffi circolari da lavaggio cosiddetti "swirl" nella foto sotto, evidenti soprattutto sulle tinte scure, scoprendo così come e dove intervenire con gli interventi di ripristino. Bisogna quindi ispezionare accuratamente la superficie usando una torcia specifica e potere così valutare quali azione compiere per la lucidatura della vernice.

5 PROTEGGERE LE PARTI DA NON TRATTARE

Le operazioni di detailing potrebbero essere compromettenti per parti in plastica, guarnizioni, fanaleria e badge applicati sulla vettura. Bisogna quindi proteggerle coprendole con l'apposito nastro da mascheratura e mettersi al riparo da danni accidentali che potrebbero rivelarsi costosi da ripristinare.

6 LA SCELTA DEL POLISH ADATTO

In base alla tipologia e gravità del difetto riscontrato bisogna impiegare il polish adatto per livellare lo strato di vernice trasparente; esistono prodotti di varia tipologia con poteri abrasivi diversi, da sostanze chimiche ad abrasione zero fino ai cosiddetti Compound, formulati per offrire una elevata capacità di rimuovere i difetti. Il suggerimento è quello di avere a disposizione un mix di prodotti, così da potere trattare le varie tipologie di difetto riscontrabili sulla verniciatura.

7 LUCIDATURA A MANO

Le operazioni di lucidatura della verniciatura possono essere eseguite a mano libera, senza quindi l'uso di macchinari elettrici. Ovviamente bisogna disporre di una buona dose di olio di gomito e di un set di pad specifici per questo tipo di intervento. In commercio si trovano kit ad hoc per la lucidatura a mano ma è bene sapere che i risultati saranno ben lontani da quelli ottenuti con la lucidatura meccanica.

8 LUCIDATRICI, PLATORELLI E TAMPONI

L'impiego di una lucidatrice permette di ottenere risultati eccellenti e un alto livello di correzione dei difetti. In commercio si trovano numerosi modelli di lucidatrice con prezzi e caratteristiche diverse. Alla lucidatrice vanno abbinati i platorelli, i supporti necessari per l'utilizzo dei tamponi da lucidatura, e anche in questo caso bisogna disporre di vari modelli e altrettanti tamponi. I tamponi vanno scelti in relazione al tipo di polish che verrà usato, optando per prodotti con analogo potere abrasivo.

9 FINITURA E PROTEZIONE DELLA VERNICIATURA

Ad operazioni concluse la verniciatura della nostra automobile sarà lucente e al tatto si presenterà liscia e setosa. Lo step conclusivo è quello della protezione del lavoro fatto per preservare l'effetto ottico più a lungo possibile. In questo caso si utilizzano cere e sigillanti che creeranno uno strato protettivo contro agenti atmosferici e inquinamento.

10 QUANDO RIFARE LA LUCIDATURA

Le operazioni di lucidatura dell'auto e la rimozione dei difetti vanno effettuate soltanto quando è necessario o quando ci si rende conto che la vernice ha perso profondità e lucentezza. Per prolungare i benefici del detailing bisogna porre molta cura nelle successive operazioni di lavaggio e asciugatura, utilizzando prodotti detergenti e panni di qualità. Più accurata sarà la manutenzione della verniciatura più lungo sarà l'intervallo tra una lucidatura e l'altra.

Pubblicato in Tecnica il 14 Giugno 2017 | Autore: Gabriele Amodeo


Commenti

Cerca Crash Test Auto

Stai per acquistare un’auto? Controlla se è davvero sicura! Clicca e scopri